In Gita a Roma con Il MOA

Il Mo’ Art e il MOA organizzano visite a musei, mostre, luoghi che hanno segnato la Storia Contemporanea italiana.

Il primo appuntamento è quello di Domenica 4 febbraio a Roma, laddove si propone la visita allo storico Museo Centrale del Risorgimento e all’unica tappa italiana di una straordinaria mostra fotografica: “I Grandi Maestri.100 anni di fotografia Leica”.

IMG-20180104-WA0014

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – La cultura ad Eboli è stata sempre di casa ed a tal riguardo i circoli Mo’ Art e MOA approntano insieme una serie di visite a musei, mostre, luoghi i quali hanno avuto un grande impatto nella Storia Patria e Continentale degli ultimi due secoli, quello che inizia dalla Rivoluzione Francese del 1789 e diede vita alla Storia Contemporanea, mandano agli “archivi” la cosiddetta Storia Moderna.

Si inizia con un tour nella nostra Capitale, domenica 4 febbraio, con la visita al Museo Centrale del Risorgimento italiano che ospita l’interessante mostra fotografica “I Grandi Maestri.100 anni di fotografia Leica“.

Il Museo Centrale del Risorgimento

Nel 1878, alla morte di Vittorio Emanuele II, che nel 1861, con la creazione dello stato Italiano aveva assunto il titolo l re d’Italia, il Parlamento decise di edificare a Roma un monumento dedicato al primo sovrano dell’Italia unificata chiamato perciò Vittoriano. Nel monumento – che venne inaugurato nel 1911- avrebbe dovuto collocarsi anche il Museo Centrale del risorgimento, destinato a raccogliere le testimonianze relative alla trasformazione politica, economica e sociale dell’Italia nei secoli XVIII, XIX e XX. Queste testimonianze sono costituite da documenti cartacei (lettere, diari, manoscritti di opere), da quadri, sculture, disegni, incisioni, stampe, armi che, rievocando fatti e protagonisti di questo importante periodo della storia del nostro paese, formano un grande archivio della memoria del Risorgimento. Lo spazio architettonico del Museo, all’interno del complesso del Vittoriano, reca lungo le pareti, incisi nel marmo, brani di testi significativi dei maggiori testimoni della storia d’Italia, in modo che lo stesso contenitore diventa parte integrante del museo. Il nuovo percorso di visita del Museo si articola secondo una scansione temporale collegata a singoli eventi e a figure che in qualche modo ne sono state protagoniste .

Queste le sezioni: Il periodo napoleonico; Il Congresso di Vienna; I moti rivoluzionari del 1820-1821 e del 1830-1831; Giuseppe Mazzini e la Giovine Italia; Pio IX; Il 1848: le Cinque Giornate di Milano; la Repubblica di San Marco; la Prima guerra d’indipendenza; Il 1849 e la Repubblica Romana; Cavour e la guerra di Crimea; Vittorio Emanuele II e la Seconda guerra d’indipendenza; Garibaldi e l’impresa dei Mille; Dall’Unità all’Aspromonte; La Terza guerra d’indipendenza; 1870 la presa di Porta Pia; Prima guerra mondiale. Inoltre, da qualche anno, il museo si è dotato anche di un percorso di rari filmati d’epoca realizzati in collaborazione con Cinecittà Luce e il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale è integrato al percorso di visita. Nelle due grandi Sale è inoltre possibile ascoltare alcuni brani militari originali dell’Ottocento e della Prima guerra mondiale, selezionati dall’Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi.

Programma:

ore 07,30
partenza da Piazza della Repubblica

ore 11,30
arrivo a Roma e visita al Museo Centrale del Risorgimento

ore 13,30
pausa pranzo

ore 15,00
visita alla mostra I grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica.

ore 18,00
partenza per Eboli

La quota da versare è di 25 euro, non comprensiva di biglietti d’ingresso alla Mostra e al Museo.

Infoline: 3382441352 * 3294670491 * 3203715486
info@moamuseum.it

Eboli 5 gennaio 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente