Montecorvino celebra la Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne

Montecorvino Rovella, 25 novembre, ore 19.30, auditorium Don Senatore, Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne.

Con #iosonomia: ogni donna è vera come la sua storia, la manifestazione organizzata dal Forum dei Giovani per sensibilizzare l’opinione pubblica su un problema globale che coinvolge, mediamente, una donna su tre dai 15 anni su.

#iosonomia-Montecorvino Rovella contro la violenza sulle donne

#iosonomia-Montecorvino Rovella contro la violenza sulle donne

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

MONTECORVINO ROVELLA – #iosonomia: ogni donna è vera come la sua storia. Questo il titolo dell’evento organizzata dal Forum dei Giovani di #MontecorvinoRovella, con il patrocinio del Comune di Montecorvino Rovella, che si terrà questa sera, domenica 25 novembre alle ore 19.30, presso l’auditorium Don Gerardo Senatore in occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne.

Un momento importante per sensibilizzare l’opinione pubblica su un problema globale che coinvolge, mediamente, una donna su tre dai 15 anni su. L’evento, ad ingresso gratuito, prevede tre momenti:

  • “Io consapevole”: strategia di prima difesa personale a cura dell’Asd Niccolò Abbondati.
  • Laboratorio Artistico Espressivo “Konarte”, a cura dell’architetto Manuela Minervini e della psicologa Grazia Imparato
  • Performance di Antonio Magliaro e Manuel Stabile con coreografie a cura di Ramona Pinto

Per l’occasione, inoltre, una panchina del centro cittadino verrà dipinta di rosso come simbolo della lotta contro la violenza di ogni genere.

Il commento dell’assessore alle Politiche Sociali, Francesca Della Corte: «Questa iniziativa è stata ideata per invitare la cittadinanza a riflettere e trasmettere quei principi e quei valori che possono insegnare a vivere in una società corretta per ricordare che il rispetto è alla base di tutto e che non possiamo continuare a vedere crescere il numero delle donne che subiscono abusi di qualsiasi forma o genere fisica, sessuale o psicologica».

«È necessario affrontare il tema del femminicidio e della violenza a tutto tondo, – Dichiara la presidente del consiglio comunale delegata alle Pari Opportunità, Milena Salvatorequindi non solo dal punto di vista fisico ma anche morale e sociale. Giornate come queste servono soprattutto a riflettere su quanto sia ancora ampio il gap che le donne scontano nei confronti degli uomini e quanto sia ancora radicata, dal punto di vista culturale, la convinzione che la femminilità sia sconveniente rispetto all’ottenimento di pari opportunità dal punto di vista professionale e, più in generale, di vita. Le istituzioni, in questo senso, devono prendere coscienza del fenomeno e provare a superare, prima di tutto, la retorica della donna vista solo come figlia, moglie e mamma».

Montecorvino Rovella, 25 novembre 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente