Sblocco turnover: 10mila posti di lavoro per i giovani. Interrogazione PD

Sblocco turnover: 10mila posti di lavoro a tempo indeterminato. Interrogazione Pd al Sindaco Cariello.

Infante (PD) rivendica il provvedimento regionale che favorisce l’occupazione giovanile con l’investimento di 104 milioni di euro, di cui 100 milioni per 10000 unità lavorative a tempo indeterminato, con 10 mesi di tirocinio retribuiti a 1000 euro mensili, nelle Amministrazioni pubbliche.

Antonio Cuomo-Francesco Rizzo-Pasquale Infante

Antonio Cuomo-Francesco Rizzo-Pasquale Infante

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Con decreto dirigenziale n. 194 del 17/10/2018 della Direzione Generale 1 – DG di gestione Fondo Sociale Europeo e Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, pubblicato sul B.U.R.C. n. 76 del 18/10/2018, – scrive in una nota il Capo gruppo Consiliare PD di Eboli Pasquale Infanteè stato pubblicato l’avviso diretto agli Enti Locali per la manifestazione d’interesse al “Piano Regionale per il lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni della Campania”.

Il progetto – prosegue Infante – prevede, nell’arco di due anni, l’immissione negli enti locali della Campania di circa 10 mila unità lavorative a tempo indeterminato attraverso un percorso di reclutamento, formazione e 10 mesi di tirocinio retribuito.

L’operazione – aggiunge il capogruppo PD – voluta fortemente dal Presidente De Luca è sostenuta dal punto di vista normativo e finanziario grazie alle risorse del PO FSE Campania 2014/20, il FESR e il PON Governance, complessivamente circa 104 milioni di euro (100 milioni per i 10000 tirocini retribuiti a 1000 euro mensili e 4 milioni per le prove selettive) e grazie allo sblocco del turn over nel settore della pubblica amministrazione.

Un Piano straordinario quello regionale – ribadisce ancora Infante – per l’occupazione giovanile che condividiamo profondamente in quanto da un lato punta a garantire a tanti giovani disoccupati concrete possibilità d’inserimento lavorativo ed dall’altro mira a ringiovanire i ranghi delle amministrazioni pubbliche con forze fresche, motivate, capaci di affrontare al meglio le sfide del futuro e l’evoluzione tecnologica, migliorando il rapporto tra i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione.

Un percorso virtuoso – per Infante – avviato e portato avanti con successo dalla Regione Campania, che anche a seguito delle nostre continue sollecitazioni rivolte a favorire l’occupazione giovanile rivolte al Presidente De Luca, al Segretario Provinciale Enzo Luciano e ai Consiglieri Luca Cascone e Franco Picarone, grazie al quale il nostro territorio vedrà finalmente crescere il livello di occupazione giovanile.

Una problematica quella della disoccupazione giovanile che nella nostra città è gravissima e che va affrontata con urgenza e per questo esprimiamo tutto il nostro apprezzamento a questo Piano Regionale che rappresenta ad oggi l’unico deterrente alla fuga dei tanti nostri ragazzi avviliti e demotivati che sempre più numerosi lasciano la nostra città.

Auspichiamo – conclude Infante – che il nostro Sindaco, sempre sensibile alle problematiche del mondo del lavoro e alla luce anche della gravità della problematica della disoccupazione giovanile a Eboli, si attivi immediatamente aderendo alla manifestazione d’interesse al Piano Regionale in modo da cogliere a pieno questa straordinaria  opportunità di lavoro che la Regione Campania offre a 10 mila giovani laureati e diplomati».

………………  …  ……………….

Al Sindaco di Eboli
Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: interrogazione consiliare, con risposta scritta e orale.

I sottoscritti consiglieri comunali Pasquale Infante, Rizzo Francesco e Antonio Cuomo del gruppo consiliare PD,

premesso

  • che con decreto dirigenziale n. 194 del 17/10/2018 della Direzione Generale 1 DG di gestione Fondo Sociale Europeo e Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, pubblicato sul B.U.R.C. n. 76 del 18/10/2018, è stato pubblicato l’avviso diretto agli Enti Locali per la manifestazione d’interesse al Piano Regionale per il lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni della Campania;
  • che il piano, voluto fortemente dal Presidente De Luca, è sostenuto dal punto di vista normativo e finanziario grazie alle risorse del PO FSE Campania 2014/20, il FESR e il PON Governance, complessivamente circa 104 milioni di euro (100 milioni per i 10000 tirocini retribuiti a 1000 euro mensili e 4 milioni per le prove selettive);
  • che il piano prevede, nell’arco di due anni, l’immissione negli enti locali della Campania di circa 10 mila unità lavorative a tempo indeterminato attraverso un percorso di reclutamento, formazione e 10 mesi di tirocinio retribuito;
  • che il Piano Regionale per il lavoro è un piano straordinario e concreto rivolto a favorire l’occupazione giovanile, che condividiamo in toto, in quanto da un lato punta a garantire a tanti giovani disoccupati concrete possibilità d’inserimento lavorativo ed dall’altro mira a ringiovanire i ranghi delle amministrazioni pubbliche con forze fresche, motivate, capaci di affrontare al meglio le sfide del futuro e l’evoluzione tecnologica, migliorando il rapporto tra i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione.

Tanto premesso, chiede di sapere dall’Amministrazione:

  • se ritiene utile, come da noi sostenuto da tempo, aderire rapidamente al Piano Regionale per il Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni della Campania che è rivolto a favorire l’occupazione giovanile sul nostro territorio;
  • quali iniziative ha intrapreso o intende intraprendere per aderire da subito con Delibera di Giunta al suddetto Piano Regionale dopo aver completato con gli uffici preposti la ricognizione del fabbisogno di personale stimabile al momento per il Comune di Eboli in modo da fronteggiare il calo di organico dovuto ai tagli degli anni passati ed ai pensionamenti calendarizzati nel prossimo futuro.

Eboli, 22/10/2018

Gruppo PD Eboli
Pasquale Infante
Francesco Rizzo
Antonio Cuomo

Eboli, 29 novembre 2018

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Un utopia vedere vecchi marpioni delle pubbliche amministrazioni lasciare il posto ai giovani.
    La vedo difficile per i nostri amministratori fare un bando visto che il sindaco assume a nomina diretta.
    Attendiamo ulteriori sviluppi

  2. Vecchi marpioni anche nel comune che si lasciano andare a manifestazioni che non sono consone a dipendenti comunali
    Ora ce n’è uno in particolare che non è la prima volta, la seconda la prima un paio di settimane fa anzi oltre un mese fa Se non erro doveva essere il 7 di novembre se l’è presa con un abitante del rione Pescara apostrofando in malo modo tutti gli abitanti dello stesso quartiere
    Di poi nell’ultimo consiglio comunale è uscito fuori dai gangheri prendendosela con un consigliere non so se questo sia un atteggiamento che gli amministratori tollerano ne va della credibilità delle istituzioni già messe a dura prova nella nostra piccola cittadina che sta diventando a uso Postiglione Controne e simili con tutto il rispetto per questi piccoli centri

  3. De Luca é leghista oramai,vedremo i pasdaran del pd cosa diranno, le ideologie sn una cosa ma coi voti non si scherza.
    LE MATTE RISATE.

  4. Mah,diecimila posti mi sembra una manovra demagogica e consiglio gli aspiranti candidati a leggersi bene il bando.

    Per tornare poi come i precedenti commentatori su cose ebolitane, vi è da dire che la soget non ci sta più, gli uffici svuotati vedremo cosa accade e chi l’amministra, sperando sia il comune e non privati che gestiscono i danari dei cittadini, e se cosi fosse verificare chi sono e che sottoscrivano delle fideiussioni a nome proprio e sui beni anche dei familiari: difatti la pratica di intestare a parenti è frequente per occultare patrimoni e architettare frodi alla collettività o semplicemente ai creditori.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente