Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano vandalizzato nella notte

Raid vandalico al Parco Eco-Archeologico Pontecagnano: nella notte distrutte staccionate e coperture Gazebo.

I danni ammontano a oltre 10mila euro. Un gesto vile che tutta la comunità boccia. Legambiente: “Un gesto vile e provocatorio di cui bisogna tener conto ma che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di piu‘.”

Parco eco archeologico di Pontecagnano vandalizzato

Parco eco archeologico di Pontecagnano vandalizzato

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Legambiente: “Un gesto vile e provocatorio di cui bisogna tener conto ma che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di piu‘.” Un atto vandalico-intimidatorio ha colpito stanotte il Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano (Sa) gestito da Legambiente Campania con la distruzione dell’intera staccionata di legno che recintava lo scavo archeologico e il taglio delle coperture dei gazebo presenti all’interno del Parco. I volontari di Legambiente stamattina all’apertura del Parco, dopo aver scoperto l’atto vandalico i cui danni ammontano a circa 10mila euro, si sono recati dai Carabinieri per presentare la denuncia. Il parco Eco Archelogico di Pontecagnano si estende per circa 12 ettari di libero accesso e mantenuti dai volontari del circolo locale Occhi Verdi, che garantiscono l’apertura quotidiana, la manutenzione e il benessere dei fruitori.

“Un gesto vile – ha commentato Francesca Ferro, direttrice di Legambiente Campania – quanto vano, un gesto arrogante e provocatorio di cui bisogna tener conto ma che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di piu’. Chiunque c’è dietro questo gesto, deve sapere che non indietreggiamo e che il nostro cammino prosegue senza paura e senza alcuna esitazione consapevoli che il nostro impegno non subirà alcun cedimento. Questo atto violento è paradossalmente un segno di debolezza .Quella staccionata, i gazebo tagliati hanno radici nella scelta e nell’ impegno di molti nel percorso di restituzione alla collettività di un bene comune dove da anni seminiamo speranza e bellezza.

Intanto è partita una raccolta fondi per la ricostruzione delle aree del Parco Archeologico distrutte dai vandali nella notte fra domenica e lunedì. È l’idea che il circolo locale di Legambiente lancerà nei prossimi giorni per coinvolgere la cittadinanza nell’opera di riqualificazione dello spazio situato in via Stadio. Sul posto, questa mattina si sono recati i volontari e il presidente del circolo locale Occhi Verdi, Carla Del Mese, che ha fatto la conta dei danni e pianificato le attività future da porre in essere.

Sotto video Sud Tv: Intervista a Carla Del Mese, Presidente Circolo Legambiente Occhi Verdi.

Pontecagnano Faiano, 14 maggio 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente