Andrea Bellandi è il nuovo Vescovo di Salerno-Campagna-Acerno

Si è insediato il nuovo Vescovo dell’Arcidiocesi di Salerno-Acerno-Campagna Monsignor Andrea Bellandi. 

È stato l’arcivescovo di Firenze, Cardinal Giuseppe Betori a celebrare l’ordinazione con a fianco, l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, e l’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, dei 50 Vescovi e 252 sacerdoti in una atmosfera solenne e festante di oltre 3000 fedeli. Tra i presenti, il Sindaco Sindaco Napoli, Il Governatore De Luca, il Prefetto Russo, Deputati, Senatori e Sindaci. 

Andrea Bellandi

Andrea Bellandi

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO. Si è insediato il nuovo vescovo di Salerno, Monsignor Andrea Bellandi, che da ieri sabato 6 luglio presiederà la Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno. Bellandi che ha ricevuto nei giorni scorsi, direttamente da Papa Francesco la Bolla è il 115° Vescovo dell’Arcidiocesi. Hanno presenziato alla cerimonia ufficiale celebrata alle 18.00 da Cardinal Betori, 50 vescovi e 252 sacerdoti tra un pubblico di oltre 4mila fedeli festanti sia dentro che fuori il Duomo.

È giunto in piazza Amendola alle 17.00, accolto dal sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e dagli altri amministratori locali della provincia. È il giorno di monsignor Andrea Bellandi, nuovo arcivescovo metropolita della diocesi di Salerno-Campagna-Acerno. Nella piazza adiacente al Comune di Salerno, il primo cittadino ha porto l’omaggio della città al successore di monsignor Luigi Moretti, il quale ha lasciato l’incarico per motivi di salute, gli stessi che lo hanno tenuto lontano dalla celebrazione della cerimonia solenne di insediamento di Bellandi nella cattedrale salernitana.

Ordinante principale, come si è detto, è stato l’arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori; al suo fianco, l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, e l’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, il quale giunto al duomo di Salerno, ha salutato con un abbraccio il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, seduto al primo banco, accanto al sindaco Vincenzo Napoli e al prefetto di Salerno Francesco Russo.

Per la prima volta nella storia della diocesi salernitana, ci sarà un nuovo vescovo non per trasferimento ma per nuova ordinazione: Bellandi, infatti, è stato ordinato proprio nella giornata di oggi. “In questo territorio così ricco di tradizioni civili e culturali, oggi arriva un pastore proveniente da un’altra terra – ha detto monsignor Andrea BellandiPenso che con il popolo e le istituzioni potrà nascere una buona intesa che potrà portare a stima e collaborazione vicendevoli. Già nel mio primo incontro con la diocesi ho espresso il desiderio di collaborare per il bene comune del nostro popolo e ribadisco questa mia profonda intenzione. In questi tempi drammatici che noi viviamo c’è bisogno di dialogo tra le istituzioni per creare un  clima di rispetto, sostegno alla dignità di ogni essere umano; la chiesa pur non avendo altro scopo che comunicare la gioia del Vangelo non può disinteressarsi del benessere anche temporale di ogni persona. Prego Dio, Maria e San Matteo che mi aiutino a non avere altro a cuore che questo facendomi servo di tutti, credenti e non credenti“.

Di origini fiorentine, Andrea Bellandi 58 anni è stato ordinato sacerdote il 4 aprile 1985 per la Diocesi di Firenze, dove è incardinato. È membro del Consiglio Presbiteriale, del Consiglio Pastorale Diocesano, e della Consulta Diocesana delle comunicazioni sociali. È stato per alcuni anni responsabile regionale e membro del consiglio nazionale del Movimento di Comunione e Liberazione.

Monsignor Bellandi è entrato nella nostra diocesi in punta di piedi – ha detto il sindaco di Salerno, Enzo Napoli accogliendo e presentando alla Città – Si è parlato di un blitz. Nessun blitz, credo non faccia parte del costume e delle qualità del nostro vescovo. E’ entrato in punta di piedi perché ha voluto prendere conoscenza dei luoghi, ha voluto incontrare il clero per avere una consapevolezza della sua missione. Lui è convinto che ci sia un disegno superiore ma tutto questo non gli ha impedito di porsi all’ascolto del clero, per ora, e poi della popolazione. Credo che il valore dell’ascolto sia fondante, dovrebbe esserlo ma oggi questo valore va scemando, si parla tramite internet. Sono certo – ha concluso Napoli – che monsignor Bellandi farà tornare questo valore in auge e noi gli saremo accanto“.

A Monsignor Bellandi sono giunti gli auguri di diverse personalità e tra queste quelle dell’On Enzo Fasano di Forza Italia: “il benvenuto e quello dell’intera comunità di Forza Italia che ho l’onore di guidare al neo Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, mons. Andrea Bellandi. Siamo certi che, nel segno del lavoro di tutti i suoi predecessori, il suo operato sarà fondamentale per tenere unità la comunità salernitana, storicamente legatissima al suo patrono San Matteo.  – conclude Fasano – Un saluto affettuoso e un ringraziamento a mons. Luigi Moretti che ha guidato con grande impegno e passione la nostra Diocesi“.

A tutto il mondo della Politica, delle Istituzioni Civili, dell’intera Comunità e dei singoli fedeli devoti al Singnore si aggiunge, anche POLITICAdeMENTE, il suo animatore e tutto il suo staff, nel formulare al neo-Arcivescovo Monsignor Andrea Bellandi, gli auguri più sinceri, sicuri che egli saprà dare il suo contributo pastorale fino a farlo sentire quanto più vicino a tutti noi, perché mai come in questo particolare momento ne abbiamo bisogno. AUGURI

Salerno, 7 luglio 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente