Eboli e “L’orto” che si intitola a “Francesco”

L’Orto di Francesco: giornata dedicata alla testimionianza francescana nel convento San Pietro alli Marmi, in collaborazione con Comune ed istituti scolastici superiori. 

FOTO 1 dell’orto che si attribuisce a “Francesco”

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si chiama l’Orto di Francesco, è in programma sabato 5 ottobre presso il convento di San Pietro alli Marmi, …….. ………….. ……………… ……….. …………. ……… ……. ……………… ………………………… ……………….. ………………….. …………  …………………. ………… ….. …….. …  ………….. ……. … ……. …… ……. …….. …… ……….. ………

Perché ci sono tutti questi punti?

Perché questa notizia con la foto allegata è stata pubblicata già sui Social e quindi si è adempiuto al compito della divulgazione, pertanto si ritiene sia inutile ripubblicarla, ed è una notizia di seconda mano

…………………. …………… ……………… …………… ………… ……….. …………. ……… …………. ….. ……. ………… ……. e così sarà d’ora innanzi sia per Eboli che per gli altri Comuni o Enti, o semplicemente per i vari esponenti politici che prima pubblicano sui loro profili le notizie e poi le inviano agli altri, specie la carta stampata, che esce il giorno dopo, e ne compromettono anche la vendita, avendo già letto tutti ogni notizia.

……………..

SI PRECISA PERTANTO CHE NON PUBBLICHEREMO NOTIZIE DI SECONDA MANO

semmai le commenteremo dopo che sono state pubblicate dagli interessati e diremo quel che ne pensiamo, così come diremo che per questa notizia relativamente a quanto è stato riportato nel comunicato come

un messaggio di semplicità e sobrietà

riteniamo che di “semplicità” e di “sobrietà” non c’è proprio nulla e il “messaggio” di “Francesco” in questa circostanza è stato completamente snaturato.

……………… ………. ……… ………….. ………… ……… ……… ………. ……. …………. ……………. …………..

…………. Io sono un devoto di “Francesco”, il poverello, e sono certo che non approverà e si incazzera’, perché anche i Santi si incazzano, però poi i Santi e soprattutto Francesco, di cui oggi ricorre la giornata in suo onore, direbbe Gesù “Perdana coloro che non sanno quel che fanno“.

Eboli, 3 ottobre 2019

3 commenti su “Eboli e “L’orto” che si intitola a “Francesco””

  1. Complimenti. Finalmente ci sta qualcuno coraggioso che chiama le cose per nome(non avevo dubbi che potessi essere tra questi!).
    Due considerazioni:1) è davvero oramai necessario il richiamo all’ordine sul modo di fare perché la gente deve smetterla di utilizzare il lavoro degli altri semplicemente come cassa di risonanza e non come strumento di divulgazione.Se si ritiene di divulgare anticipando, bene così. Ma è vero che poi è inutile ripubblicare “il pubblicato”.
    2) Francesco era davvero altro da questi signori. Era ed è altro.Sono riusciti a rendere una pagliacciata anche una cosa così sacra e pulita che davvero si resta senza parole.Se fosse tra noi ancora li caccerebbe a pedate,ne sono certo.L’olio di Berniero, l’orto di Francesco… A quando il gregge di Massimo??? Anche lui in fondo ha imparato bene a parlare con gli animali… Ne conosce tanti.

    Rispondi
  2. Buongiorno, caro Massimo condivido appieno il tuo discorso, tutto non si può ridurre ad una campagna elettorale per un intero mandato, esiste anche la “notizia” che va trattata e divulgata come tale. Un saluto LG.

    Rispondi

Rispondi