Istituita la “Giornata mondiale del cinema italiano”

Il Parlamento ha approvato in via definitiva l’istituzione della “Giornata Mondiale del Cinema Italiano.

Il primo firmatario della risoluzione per la istituzione della giornata mondiale del cinema italiano, approvata all’unanimità dalle Commissioni riunite Affari Esteri/Cultura, è l’on. salernitano di Battipaglia Nicola Acunzo. 

Nicol Acunzo (foto POLITICAdeMENTE)

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

ROMA – Nasce la “Giornata mondiale del Cinema italiano”. Il Parlamento ha approvato oggi all’unanimità la risoluzione a prima firma dell’Onorevole Nicola Acunzo, del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle. La risoluzione, votata dalle Commissioni riunite “Affari Esteri” e “Cultura“, impegna il governo a promuovere ogni anno la “giornata mondiale del cinema italiano”, in collaborazione con gli istituti italiani di cultura e le sedi diplomatico-consolari, nelle quali saranno proiettate in contemporanea mondiale, una selezione di opere audiovisive scelte tra i giovani autori e un classico della cinematografia.

Sono particolarmente contento” – ha dichiarato l’On. Acunzo, – della volontà di dare vita ad una iniziativa atta a rafforzare il cinema, che tanto contribuisce alla efficace promozione dell’immagine del nostro Paese, e da visibilità ai giovani autori, con ricadute positive anche attraverso il cineturismo sul pil nazionale, e soprattutto per la condivisone di un progetto da parte di tutte le forze politiche, che ne rafforza l’azione e la credibilità”. 

Un risultato politico per l’On. Acunzo di grande valore, essendo egli un attore di professione, e attraverso il suo impegno parlamentare è riuscito ha proporre e poi successivamente seguire, nel suo iter parlamentare, la sua proposta ora divenuta legge, che istituisce La giornata Mondiale del Cinema italiano” riconoscendo il ruolo mondiale che il Cinema italiano ha avuto, attraverso la sua filmografia, i suoi autori, i suoi protagonisti fino ad essere una vera e propria guida di esempio e di scuola ai registi, agli attori e a tutti coloro i quali si sono espressi nell’arte cinematografica.

Nicola Acunzo vive a Battipaglia in provincia di Salerno, laddove ha iniziato giovanissimo la carriera teatrale. Per inseguire la sua passione si trasferisce a Roma divendo il suo impegno tra il teatro e il cinema: lavora con Vincenzo Salemme, ma interpreta anche protagonisti di testi che vanno da Shakespeare a Pirandello, Plauto, Miller, Feydeau affiancando interpreti come Renato De Carmine, Nando Gazzolo, Glauco Mauri e altri. Nel cinema ricopre invece un ruolo fondamentale con Mario Monicelli, e grazie a questi  si guadagna l’attenzione e ruoli negli ultimi due film di Michele Placido: “Il grande sogno“; e “Vallanzasca – Gli angeli del male“; che lo definisce “il nuovo caratterista del cinema italiano d’autore“. In seguito Acunzo si dedica anche all’impegno civile e per questo portando in dote la sua esperienza di vita e il suo impegno nel Cinema vuole dare il suo contributo anche in politica e nel marzo 2018 viene candidato e poi eletto nelle file del Movimento 5 stelle.

Roma, 12 dicembre 2019

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. L’orchestra che suona mentre il Titanic affonda

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente