Buoni Spesa: Si coinvolgano le Parrocchie

MDP-LEU, FI, Eboli 3.0, per la gestione dei Buoni Spese si coinvolgano le Parrocchie cittadine. 

Per Conte, Petrone, Di Candia, Cardiello e Fido, oltre agli elenchi predisposti dagli Uffici delle Politiche Sociali, i Parroci e le Parrocchie potrebbero giungere a famiglie bisognose che sfuggono ad ogni rilevamento. 

Fido-Cardiello-Conte-petrone-Dicandia–768×378

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – “Con l’ordinanza della Protezione Civile – dichiara il Capogruppo MDP-LEU Antonio Contesono stati assegnati al Comune di Eboli fondi per circa €357.000,00 da destinare per l’acquisto di generi di prima necessità, attraverso buoni spesa su elenchi predisposti dall‘ufficio Politiche Sociali del nostro Ente. Abbiamo proposto che tali buoni vengano consegnati e distribuiti dalle Parrocchie sul nostro territorio, per un migliore coordinamento di aiuti privati e pubblici, per evitare code e assembramenti presso gli uffici comunali e, soprattutto, grazie ai nostri Parroci che conoscono bene le loro comunità, si può con trasparenza e concretezza raggiungere tutte le famiglie bisognose con dignità e senza interferenze o intermediazioni politiche strumentali di questo o quell’amministratore in cerca di consenso.

C’è bisogno – conclude il Capogruppo consiliare di MDP-LEU Antonio Contemai come in questo momento di trasparenza, serietà e disponibilità di tutti, ognuno per il ruolo che ricopre, ringraziando anche i tanti volontari, terzo settore, protezione civile e vigili urbani, che possono dare il loro prezioso contributo in collaborazione con le Parrocchie e per tutto il lavoro fin qui svolto.”

………. …  ……….

Al sig. Sindaco di Eboli

Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: Distribuzione buoni spesa per emergenza Covid-19, in seguito all’ Ordinanza Protezione Civile n. 658 del 29.3.2020

I sottoscritti consiglieri comunali Antonio Conte, Antonio Petrone, Teresa Di Candia (Gruppo Consiliare MDP-LEU), Damiano Cardiello (Gruppo Consiliare Forza Italia) e Santo Venerando Fido (Gruppo Eboli 3.0) rappresentano quanto segue.

Per fronteggiare l’emergenza da Coronavirus, il Governo ha assegnato ad Eboli € 356.977,88 da destinare a buoni spesa per l’acquisto di beni alimentari per chi versa in condizione di bisogno, come in tutti i comuni d‘Italia. 

È un’iniziativa che va rafforzata con contributi volontari in genere da parte di Privati Cittadini, Associazioni ed Enti accreditati sul territorio, le grandi Aziende Agricole e lo stesso Comune.

Proponiamo che i generi alimentari e i buoni spesa  vengano consegnati e distribuiti dalle Parrocchie, che conoscono bene le esigenze delle loro comunità e potranno gestire gli aiuti privati e pubblici con spirito solidale e con la collaborazione delle associazioni del Terzo Settore, di Volontari, della Protezione Civile e dei Vigili Urbani, teso il tutto ad un giusto e corretto coordinamento degli aiuti provenienti dai Privati e dal Governo Nazionale, evitando così inutili e dannose interferenze strumentali politiche e da ovviare così anche agli spostamenti e assembramenti presso gli uffici comunali, da parte dei cittadini aventi diritto agli aiuti governativi.

Proponiamo, inoltre, che la vigilanza e le direttive siano affidate a una commissione di garanzia unitaria e imparziale, per assicurare una corretta e trasparente azione di sostegno a tutte le famiglie bisognose.

Eboli, 3 aprile 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente