Cava dei Tirreni: Nuovi Buoni Spesa e controlli

Con i nuovi Buoni Spesa e sistemi di controlli continuano a Cava dei Tirreni le iniziative per fronteggiare il Covid.

Dalla consegna ai 1339 beneficiari dei nuovi buoni spesa alla distribuzione di mascherine Cava dei Tirrena si va verso il superamento dell’emergenza.

Cava_Servalli_mascherine_sordomuti

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

CAVA DEI TIRRENI – Sono in consegna ai 1339 beneficiari i nuovi buoni spesa che saranno spendibili indifferibilmente entro e non oltre la data del 20 giugno prossimo, termine ultimo oltre i quali perderanno ogni valore ed entro cui è stata prorogata anche la scadenza dei buoni spesa del primo bando che era precedentemente fissata per il 10 maggio.

Questa mattina, nell’ottica della massima trasparenza, il Sindaco Vincenzo Servalli, alla presenza dell’Assessore ai Servizi Sociali, Antonella Garofalo, ha consegnato alla Guardia di Finanza, l’elenco dei nominativi dei beneficiari dei vecchi e nuovi buoni spesa per controllare la veridicità delle autocertificazioni prodotte dai richiedenti. Il Primo cittadino di Cava si dice soddisfatto del lavoro che  tutto il parlamentino cittadino  sta svolgendo in questo periodo d’emergenza. Il comune del paese Metelliano con grandi sforzi è alla terza ondata di richieste per i buoni spesa distribuiti ai meno abbienti.

In questi giorni sono arrivate a Cava anche le nuovi torri faro, per la messa in sicurezza dello stadio cittadino, intitolato a Simonetta Lamberti, figlia del giudice Lamberti uccisa  per motivi di mafia.

Il sindaco inoltre si dice molto fiero del comportamento dei cittadini, che giudica molto responsabili anche  se in alcune frazioni sono stati trovati presidi per la prevenzione del covid atterra. Per l’intero consiglio comunale di Cava de’ Tirreni è da applaudire tutto i lavoro che associazioni di volontariato stanno effettuando sul territorio, per rendersi disponibile ad ogni richiesta dei cittadini. Il giorno 27 maggio 2019 sono state consegnate 200 presidi al comune, realizzati appositamente per la comunità, molto vasta dei sordomuti presenti sul territorio, i quali essendone obbligati, come tutti, all’uso, hanno difficoltà comunicative non potendo vedere la bocca della persona con cui si deve interloquire. Le mascherine sono state realizzare e donate dalla ditta Desa di Cava de’ Tirreni, su indicazione dell’Assessore ai Servizi Sociali Antonella Garofalo e consegnate al presidente dell’Unione Sordomuti Cavensi, Andrea Foglia, alla presenza del Sindaco Vincenzo Servalli.

Abbiamo pensato a questo piccolo contributo – afferma l’Assessore Garofalo – perché riteniamo fondamentale la piena inclusione sociale di chi vive anche questo tipo di disabilità, ancora di più in questo periodo così delicato per tutti“.

Cava dei Tirreni, 29 maggio 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente