I diversamente abili di Battipaglia al Lido Mare di tutti di Eboli

La Consigliera Rossella Speranza accusa l’Amministrazione Francese: “E”state a casa per i diversamente abili.

Le persone diversamente abili di Battipaglia, gratis al Lido” Mare di tutti” di Eboli. Rossella Speranza Fdi: «È che proprio non si riesce, in questa città e con questo Governo, a realizzare qualcosa di buono e genuino per i meno fortunati. E quindi… “E-state a casa” (o ad Eboli, grazie al lavoro della Presidente della Consulta!)».

Disabilità_mare

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – “E-state a casa!”: Se dovessi dare un titolo alla ormai annosa questione della spiaggia senza barriere accessibile a tutti, – scrive in una nota stampa Rossella Speranza consigliere comunale di Fratelli d’Italia – sicuramente utilizzerei questo che stigmatizza a pieno il progetto che quest’Amministrazione ha per i diversamente abili della sua città. Ecco i motivi:

Da ormai tre anni, insieme alla Consulta per i problemi dei disabili e a quanti ci hanno creduto davvero, – prosegue Rossella Speranzaho intrapreso questa battaglia al fine di creare sulla nostra fascia costiera, già troppo martoriata dall’incuria generale e dall’inquinamento delle acque, un fazzoletto di spiaggia che potesse essere monito ed esempio di inclusione e accessibilità. Avevamo lanciato appelli all’Amministratore Francese già nel 2018 affinché “La Città Inclusiva” del PitBatt3 venisse di anno in anno migliorata e ampliata, ma già lo scorso anno erano arrivati forti segnali di non curanza da parte del Governo cittadino, che diede la possibilità di accedere a quel Pit solo a fine estate (ed in condizioni peggiori dell’anno precedente!).

Rossella Speranza

Quest’anno, per sopperire all’inerzia amministrativa, – prosegue ancora la Speranza – la Presidente della Consulta Anna Bruno, di concerto con l’ormai ex Assessore alle politiche sociali Monica Giuliano, ha intavolato un proficuo dialogo con l’amministratore di Eboli, comune limitrofo ideatore del progetto “Il Mare di tutti”, affinché tutti i battipagliesi che avessero avuto voglia di godere del mare e non potendolo fare sul litorale della propria città per mancanza di strutture accessibili, avrebbero potuto accedere al lido comunale senza barriere di Eboli.

Ottenuto un riscontro positivo e dal Sindaco Cariello e dal Disability Manager di Eboli Generoso Di Benedetto, la Presidente Bruno ad inizio giugno ha protocollato formale richiesta alla Sindaca e all’Assessore Giuliano per esortare l’amministrazione Battipagliese a stilare una convenzione con il Comune di Eboli per garantire, seppur a qualche km dal nostro territorio, l’accesso gratuito al mare a tutti i diversabili battipagliesi. – spiega nei minimi particolari i vari incontri e le varie decisioni la Consigliera Speranza – L’unica richiesta fatta dal Comune ebolitano al nostro primo cittadino, per garantire i servizi anche ai battipagliesi, era stata quella di un piccolo contributo spese (che per l’intera stagione ammontava ad € 2.000, nulla in confronto alle “poco utili” spese fatte lo scorso anno per il PitBatt3). Una richiesta considerata assurda dalla Sindaca, tanto da rifiutare la possibilità di collaborare ad un progetto così lodevole del comune limitrofo, per sopperire all’inerzia della nostra amministrazione…”

La Presidente della Consulta, però, pur di non lasciare a casa i meno fortunati, ha continuato a dialogare direttamente con l’amministrazione Cariello e con Di Benedetto, ottenendo la disponibilità ad accogliere i disabili di Battipaglia e le loro associazioni sul Mare di Tutti, a costo zero. – aggiunge rilevando la Speranza – A questo punto, l’amministrazione Francese avrebbe dovuto solo ringraziare la Consulta ed accettare un’unica richiesta fatta dalla Presidente, protocollata il 13/07/2020, di mettere a disposizione dei ragazzi diversamente abili di Battipaglia e dei loro accompagnatori un pulmino che li portasse dal centro cittadino fino al litorale ebolitano. Richiesta accolta e lavorata con parere favorevole del Dirigente del Settore Politiche Sociali, ma ancora ferma, alla vigilia di Ferragosto, per volere della Sindaca stando a quanto riferisce l’Ass. Giuliano che ha seguito con propositiva’ l’intera vicenda.

Eppure, quest’anno l’amministrazione Francese non avrebbe dovuto fare altro che prendere atto e ratificare un lodevole lavoro svolto da altri (attività in cui già più volte si è mostrata molto abile), tra l’altro senza alcun dispendio economico né di alcun tipo. – conclude Rossella Speranza Consigliera comunale Fdi – È che proprio non si riesce, in questa città e con questo Governo, a realizzare qualcosa di buono e genuino per i meno fortunati. E quindi… “E-state a casa” (o ad Eboli, grazie al lavoro della Presidente della Consulta!)».

Battipaglia, 12 agosto 2020 (articolo modificato alke ore 18.06 del 12 agosto 2020)

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente