Manifesti inneggianti al fascismo: La Procura apra inchiesta

Dopo l’affissione di manifesti 3×6 che inneggiano al fascismo, il M5S invoca la Procura per l’apertura di una inchiesta. 

La proposta è del Consigliere regionale del M5S Michele Cammarano: “Si tratta di vilipendio alla Repubblica, la segnaletica venga rimossa”. Ma purtroppo questo è il frutto del sovranismo qualunquista e del negazionismo vetero, post e neo fascista ignorante. 

Manifesto fascista a aeroporto di pontecagnano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – “Qualche giorno fa un tabellone pubblicitario stradale di dubbio gusto è apparso sulla S.S. 18, all’altezza della località Pagliarone, nel comune di Montecorvino Pugliano. Lo slogan sembra scimmiottare le frasi mai dimenticate circa le bonifiche delle paludi, o meglio, la puntualità dei treni. – denuncia il consigliere regionale M5S Michele CammaranoUna visione anacronistica della politica, che offende le carte costituzionali e il lavoro di integrità morale dei padri costituenti per affermare i principi della Costituzione italiana e di democrazia, contro ogni forma di totalitarismo e dittatura”.

Il consigliere regionale M5S Michele Cammarano che ha spiegato: «Ritengo sia un chiaro segnale di quanto una certa “destra” abbia perso di vista il proprio obiettivo richiamando un’epoca storica ormai passata, puntando a rievocare maleodoranti figure della storia che poco hanno a che fare con la politica di oggi, con la visione di Paese ed in particolare di Regione Campania per il futuro quinquennio 2020 al 2025. L’ultima trovata di FdI non ha fatto altro che sottolineare come le altre forze in campo siano un “accrocchio” malcomposto di comitati d’affari e uomini e donne ancora convinti che fare politica significhi fare un manifesto più grande, imbrattare le città con affissioni abusive (vedi Pontecagnano Faiano) e allusive. La nostra è una Repubblica nata dalla Resistenza che nessuno può o deve mettere in ombra per sterili e mortificanti motivi elettorali».

Michele Cammarano

Ma purtroppo, per Cammarano quel manifesto non è di un “certo” Fascismo, lasciando intendere vi sia un altro Fascismo diverso da quello che noi abbiamo combattuto e sconfitto e che ha fatto tanti danni e ha procurato sofferense, persecuzioni, genocidi e morti, questo è Fascismo e basta, quello dal quale i nostri Padri Costituenti con la Carta Costituzionale hanno voluto difenderci. Tuttavia negli ultimi anni, e con precisione da quando è sceso in campo Berlusconi, vi è stato una continua e strisciante legittimazione, avvenuta a piccoli ma significativi passi ed ora ci troviamo in questa Italia prigioniera del qualunquismo- nazionalistico, del sovranismo – negazionista e di un pericoloso, preoccupante ed insorgente vetero, post e neo fascismo ignorante.

Non si può più consentire che un ignorante e una arrabbiata, fsscisti diversi, continuino a distruggere quelle conquiste democrstiche conquistate con il sangue che i loro riferimenti ci hanno costretto a versare. Cosa possialo dire? Di combattere fino all’ultimo voto cobtro questo nuovo fadcismo ignorante e come rispondere a quel manifesto? Oltre che invitare i dormienti Procuratori della Repubblica salernitani di aprire un fascicolo ma affiggendo un altro Msnifesto verità scrivendo:

Mussolini faceva gli aeroporti per fare le guerre noi per sviluppare la mobilità e gli scambi culturali e commerciali. .

Pontecagnano Faiano, 26 agosto 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente