Battipaglia e Gold Business tra vecchia politica e falso ambientalismo

Sull’Operazione Gold Business interviene Etica per il buon governo che attacca “vecchia politica” e “falso ambientalismo”

Etica per il Buon governo: «Ricordiamo, a chi lo avesse dimenticato, che a inizio mandato le è arrivato in dono un pacchetto, contenente un proiettile… Ad altri dunque le amenità e le preoccupazioni della Campagna elettorale. A noi le azioni a tutela della città».

Etica per il Buongoverno-logo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – La polemica sull’operazione “Gold Business” e la decisione della Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese di costituirsi come Comune parte civile nel processo, continua e dopo l’ironico intervento di Fratelli d’Italia ed il suo Leader Ugo Tozzi che ridimensionava la portata della preannunciata iniziativa, ecco che in difesa della Prima Cittadina interviene “Etica per il buon governo” il movimento politico fondato dalla Francese.

«Purtroppo – si legge in una lunga nota di Etica per il buon governo che ci è pervenuta – siamo alle solite:

  1. Le indagini delle forze dell’ordine portano alla luce una operazione truffaldina milionaria: l’interramento di rifiuti tossici in aree della Piana del Sele, azione letale per la salute delle persone e per la “credibilità” della produzione agricola di altissima qualita’ che caratterizza l’area stessa.
  2. il tentativo di riproporre nella Piana del Sele la tragica realtà della “terra dei fuochi”, non può essere ignorato dalle istituzioni locali, da parte di tutti i livelli politici e della societa’ civile, che dovrebbero per l’occasione unirsi e far sentire forte la loro voce.
  3. l’Amministrazione di Battipaglia, ben conscia della minaccia che si è resa evidente con l’azione degli inquirenti, decide di lanciare un messaggio chiaro e forte, che propone agli altri comuni della Piana: costituirsi parte civile nei processi per reati ambientali consumati nella Piana del Sele!

NON LO AVESSE MAI FATTO!!!!!!!!!
NASCE LA SOLITA POLEMICA DA PARTE DI CHI A PRESCINDERE È CONTRO …… ma contro chi ?
Contro l’amministrazione Francese o le genti e la terra della Piana?????

Cecilia Francese

Certo non ci meravigliamo, sappiamo bene che se la nostra Sindaca non avesse assunto una posizione cosi’ forte, sarebbe stata attaccata ugualmente dagli stessi soggetti. – prosegue la nota di Etica – E’ un teatrino trito e ritrito che recita stancamente, la stessa parte da anni……………

DA QUALE PULPITO SI INNALZANO TALI CRITICHE?

C’è qualche pseudo ambientalista domenicale“, tanto per capirci:

  • quelli che quando ci furono i roghi dei rifiuti, mentre la Sindaca parlava, in modo chiaro di pericolo di infiltrazione criminale nella Piana, insinuavano il dubbio, riproponendo la “logica complottista“, che i roghi li avesse accesi di notte la stessa Sindaca;
  • quelli che applaudirono al ministro dell’ambiente Costa quando venne a Battipaglia e, con scarsissima educazione istituzionale, non ritenne opportuno incontrare la Sindaca nella Casa Comunale, ma oggi con grande coerenza “sparano i fuochi di artificio” perché Costa non e’ stato riconfermato ministro;
  • Quelli che si complimentavano con l’ex sindaco di Eboli, lodandolo come esempio di trasparenza sulla questione dei rifiuti, che vergognosamente oggi rimangono silenziosi. Dove erano quando l’Amministrazione Francese lanciava denunce contro l’impianto di compostaggio di Eboli, contribuendo a far aprire la grossa inchiesta in atto ed il sequestro dell’impianto stesso?????
  • quelli che dinanzi al progetto presentato dalla societa’ Terna, invece di cercare di entrare nel merito di quel progetto e cercare di capire i rischi e le potenzialità, hanno mantenuto la stessa ottusa logica complottista, andando a disseminare sospetti sulla Sindaca invece di partecipare attivamente alla discussione;
  • quelli che ancora non vogliono capire, perché dovrebbero riconoscere il loro fallimento, che l’Amministrazione Comunale ha bloccato nuovi insediamenti di trattamento dei rifiuti, imponendo a livello Provinciale ed all’ATO il principio del fattore di pressione, che essi aborrivano…………………….

Ecco, a questi “bastian contrari a prescindere” vorremmo solo consigliare di evitare, nella foga della campagna elettorale contro la Sindaca, di cadere in un clamoroso errore politico e culturale: quello di trascurare i reali interessi della nostra gente e la visione più generale della Piana come un’unica realtà umana, culturale, economica e commerciale.

MA DAVVERO SI PENSA CHE IL MARCHIO “NUOVA TERRA DEI FUOCHI” attribuito alla piana del Sele, potrebbe lasciare indenne la produzione agricola Battipagliese?

Infine ha dato fiato alla sua tromba un sempiterno candidato sindaco che, purtroppo per lui, continua ad avere problemi con la lettura di documenti e che genericamente propone di compiere una “azione collettiva con tutti i comuni della Piana del Sele” …..Ma se l’Amministrazione di Battipaglia si è già impegnata a chiedere a tutti i Comuni della Piana di costituirsi parte civile nei processi per reati ambientali sul territorio, il critico in questione, ci vuole spiegare cosa intende per azione collettiva? Forse una dimostrazione di folla in tempi di pandemia? Più probabilmente un verboso proclama di condanna?!?!?!……..

VECCHIUME POLITICHESE CHE SI SERVE DELLE PAROLE PER NASCONDERE LA INCAPACITÀ NEI FATTI….

A questi signori della vecchia politica, dinanzi ai fatti “viene da ridere!?!?!??” rispondiamo loro invitandoli ad ascoltare una vecchia, significativa canzone di Fabrizio De Andre’ che stigmatizza un certo stile di governo: “lo Stato che fa? Si costerna, si indigna, si impegna, poi getta la spugna con gran dignita‘” !( Don Rafe’)

NOI LA SPUGNA NON LA BUTTIAMO, come purtroppo spesso, in passato, e’ accaduto a Battipaglia e nella Piana ( e le conseguenze sono oggi sotto gli occhi di tutti!); A NOI LE PAROLE DI CIRCOSTANZA NON INTERESSANO: CI PIACCIONO I FATTI.

E l’Amministrazione Francese sui fatti ha sfidato tutti, dicendo ancora una volta chiaro e tondo, a chi aggredisce l’ambiente sul territorio della Piana, che le istituzioni non staranno a guardare, ma saranno in campo in prima persona! Capiamo che ci vuole coraggio, che questo terreno fa paura a molti, ma la Sindaca ha gia’ dato prova di non spaventarsi facilmente. – conclude la nota di Etica per il Buon governoRicordiamo, a chi lo avesse dimenticato, che a inizio mandato le è arrivato in dono un pacchetto, contenente un proiettile… Ad altri dunque le amenità e le preoccupazioni della Campagna elettorale. A noi le azioni a tutela della città».

Battipaglia, 26 febbraio 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente