Comune di Eboli e anagrafe digitale: Da oggi 14 certificati richiedibili on-line

Da oggi sul sito del Comune di Eboli sono richiedibili on-line 14 certificati: Ad annunciarlo i neo Assessori La Brocca e Corsetto. 

Il provvedilento governativo di semplificazione dei servizi anagrafici una vera e propria Rivoluzione digitale anche al Comune ad Eboli, per l’informatico ed attivista politico Arturo Forlano che specifica: ”Nulla di nuovo la P.A. lo concede la 1° Ottobre. Piuttosto si formino i cittadini sulle tecnologie in uso!”

Nadia La Brocca-Arturo Forlano-Antonio Corsetto

da POLITICAdeMENTE il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Da oggi 15 novembre – si legge in una nota stampa del Comune di Eboli – è attivo il servizio che consentirà ai cittadini di ottenere i certificati anagrafici online, in materia autonoma e gratuita, accedendo alla piattaforma www.anagrafenazionale.interno.it, disponibile anche attraverso l’indirizzo www.anagrafenazionale.gov.it. Da oggi quindi – aggiunge la nota – i cittadini iscritti all’anagrafe potranno scaricare 14 certificati per proprio conto o per un componente della propria famiglia, senza bisogno di andare allo sportello.

I certificati che ogni cittadino, in possesso di Spid, Carta d’identità elettronica o carta nazionale dei Servizi, potrà accedere per ottenere, gratuitamente i seguenti certificati anagrafici::

  1. Anagrafico di nascita;
  2. Anagrafico di matrimonio;
  3. di Cittadinanza;
  4. di Esistenza in vita;
  5. di Residenza;
  6. di Residenza AIRE;
  7. di Stato civile;
  8. di Stato di famiglia;
  9. di Residenza in convivenza;
  10. di Stato di famiglia AIRE;
  11. di Stato di famiglia con rapporti di parentela;
  12. di Stato Libero;
  13. Anagrafico di Unione Civile;
  14. di Contratto di Convivenza

Nadia La Brocca-Antonio Corsetto

Anche ad Eboli da oggi sarà possibile ottenere certificati anagrafici senza code allo sportello. – annunciano gli assessori Nadia La Brocca e Antonio Corsetto, rispettivamente con delega alla digitalizzazione e all’Anagrafe. – Sarà possibile chiedere i certificati anche per i propri familiari presenti nell’elenco fornito dal sito al seguente link cui collegarsi per accedere al portale nazionale dell’ANPR dal sito del Comune di Eboli:

https://comune.eboli.sa.it/contenuti/90162/servizio-anagrafe-tributi-on-line

Il provvedimento è una piccola rivoluzione copernicana è il caso di dirlo, per il cittadino italiano, che forse da oggi in poi sarà risparmiato per merito nuove tecnologie 3.0 a quelle tediose file interminabili, le quali  hanno caratterizzato da sempre uno dei tratti più invisi del rapporto tra l’italiano ed  il Moloch della Pubblica Amministrazione.

Difatti da oggi oltre sessanta milioni di connazionali (considerando anche i residenti oltre confine), potranno accedere allo sportello virtuale dell’anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (A.N.P.R.), un servizio istantaneo e da remoto, che consentirà di ottenere in maniera gratuita, esentando dalla marca da bollo di €16, molti documenti tradizionalmente rilasciati dagli enti comunali. A questo riguardo anche il Comune si è prontamente attivato per consentire una migliore accessibilità ai servizi di sorta, però il tutto non è sfuggito  all’occhio critico di un tecnico informatico, nonché attivista politico Arturo Forlano, tra i fondatori del Meetup 5 stelle. il quale, a tale proposito vuole dare anche il suo contributo in merito.

Oggi 15.11.2021 – Scrive Arturo Forlano – leggo una nota Stampa da parte dei 2 Neo Assessori con Delega alla digitalizzazione in cui si scrive che da oggi i Cittadini del Comune di Eboli hanno la possibilità di accedere ai 14 certificati Anagrafici. Forse non essendo addentrati nella materia della digitalizzazione, perché nella vita ricoprono altri tipi di Lavori, non sanno che il Comune di Eboli è in ANPR dal 21-11-2018!”

Arturo Forlano

Grazie all’identità digitale, – prosegue l’attivista politico e tecnico informatico Forlano – la Pubblica Amministrazione fornisce l’accesso semplice e sicuro ai suoi servizi online. Dal 1° ottobre 2021 i cittadini possono scegliere tra il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), la Carta d’Identità elettronica (CIE), e la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per utilizzare online e in qualsiasi momento i servizi pubblici al posto delle credenziali proprietarie delle singole amministrazioni

Pertanto i 2 Neo Assessori con Delega alla Digitalizzazione invece di annunciare un qualcosa che già da tempo è funzionante, – Specifica ancora Arturo Forlano – si preoccupino di far formare i Cittadini con i nuovi strumenti digitali di comunicazione con la pubblica amministrazione. Bisogna pertanto stilare un programma di formazione gratuito anche attraverso Webinar (Aule Virtuali con costi pari allo 0) in grado di far comprendere e attivare ai Cittadini ebolitani i nuovi sistemi di identità digitale SPID, CIE e CNS.”

Questi nuovi mezzi d’accesso – Conclude con un invito l’attivista politico ed informatico ebolitano Arturo Forlanonon servono solo per accedere ai propri dati Anagrafici ma bensì anche per accedere al Sistema di Tessera Sanitaria (STS) per fruire dei Servizi on Line al cittadino dedicato in cui potrà attingere ad altre proprie informazioni riservate sui Tamponi Antigenici, sulle Esenzioni da reddito, sul proprio Fascicolo Sanitario elettronico, le proprie Spese sanitarie, e alla Tessera sanitaria. Questa Amministrazione deve essere DIGITALE e non ANALOGICA per poter procedere con le adeguate conoscenze e portare i Cittadini in questo nuovo mondo.

Eboli, 15 novembre 2021

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente