Banca Campania Centro chiude con un semestre da record

Meno costi operativi e più utili la Bcc chiude un semestre in crescita, da record. Il Presidente Catarozzo e il DG Salvati: “Trend molto positivi“. 

25 filiali in provincia di Salerno, oltre 3 milioni e 700 mila euro di utile netto, oltre 70 milioni la raccolta indiretta del risparmio gestito, una crescita del +16%, 97,2 milioni di raccolta indiretta, dati in linea che coonfermano la costante crescita.

Banca Campania Centro team

POLITICAdeMENTE

BATTIPAGLIABanca Campania Centro, aderente al Gruppo Bcc Iccrea, tra le realtà più dinamiche del credito cooperativo con ben 25 filiali in provincia di Salerno, continua a crescere chiudendo il semestre con un utile netto di oltre 3 milioni e 700 mila euro, un trend in forte aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A questo si accompagna una riduzione dei costi operativi dell’11% con un Cet1, l’indice di solidità, che si attesta al 28%. Migliora la qualità del credito: i crediti deteriorati si sono ridotti di oltre il 50%. La raccolta indiretta – risparmio gestito supera i 70 milioni, con un trend in crescita del +16% rispetto alla semestrale dello scorso anno. Complessivamente tra risparmio gestito e risparmio amministrato, la raccolta indiretta è pari a 97,2 milioni.

Camillo Catarozzo

«I dati della semestrale sono in linea con la crescita degli ultimi anni e sono il frutto del rafforzamento del nostro posizionamento sui territori e la conferma di motore di sviluppo negli stessi – afferma il presidente di Banca Campania Centro Camillo Catarozzo Ci poniamo come interlocutori di riferimento delle comunità, attivando iniziative per la tutela e valorizzazione delle eccellenze locali e partnership strategiche con associazioni di categoria, istituzioni, università e terzo settore. Stiamo lavorando molto sul tema della nascita delle nuove imprese e sull’affiancamento ai giovani imprenditori, come dimostrano le attività con Confindustria Salerno e la partecipazione di nostre tre idee imprenditoriali all’ Innovation Festival di Bcc.
Inoltre, il lavoro in sinergia con le altre Bcc del territorio, come la promozione e valorizzazione della Dieta Mediterranea che ha portato alla nascita di un vero e proprio brand comune per promuovere i prodotti tipici della nostra bella provincia. Infine, l’attenzione al tema della parità di genere,boggetto del convegno di Idee a Salerno organizzato dalla nostra banca con l’associazione presieduta da Teresa Fiordelisi».

Fausto Salvati

«Sono numeri molto positivi – dichiara il direttore generale Fausto Salvati – I trend confermano lo stato di salute della nostra Bcc ma soprattutto la volontà di crescita economica e finanziaria a vantaggio dei soci, dei clienti e delle comunità in cui operiamo. Gli utili prodotti vengono reinvestiti per lo sviluppo del territorio o patrimonializzati per consolidare la banca, come conferma il Cet1 del 28%». I risultati ottenuti sono il frutto della crescita dell’ attività consulenziale a favore di famiglie e imprese: «Grazie alla sinergia con il Gruppo Bcc Iccrea, stiamo facendo un grande lavoro consulenziale potenziando la rete con un nuovo progetto di struttura, che ci rende ancora più vicini a privati e imprese. Inoltre, ci segnaliamo per un rinnovato dinamismo con l’attivazione di iniziative di grande successo come Tour POSsibile, nata per sensibilizzare i cittadini sui pagamenti digitali e che ha già registrato due tappe nelle filiali di Eboli e Salerno con i nostri specialist in prima linea al fianco di soci e clienti».

Banca Campania Centro è pronta alle nuove sfide del futuro ed è al lavoro su progetti a favore delle comunità, con particolare attenzione ai giovani e al tema dell’ ecologia. Non mancano però i problemi: «Le scelte a livello centrale e politico tendono a penalizzare le Banche di Credito Cooperativo, mettendo paletti equiparabili a quelli posti alle grandi banche – spiega Catarozzo – Nonostante questo abbiamo spalle forti e visione per affrontare gli scenari futuri ed affermare il ruolo centrale del cooperativismo e mutualismo nell’ economia dei territori, che ci auguriamo possa essere sempre più a misura d’ uomo».

Battipaglia, 10 agosto 2022

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente