Il forum dei giovani e la "Festa del Tesserato"

Il “Forum dei Giovani” è un organismo Istituzionale e ha titolo ad ogni forma di supporto.

La progettualità è il primo impegno dei giovani. Le tessere sono una formalità non una condizione indispensabile.

Marziale Bufano

Marziale Bufano

EBOLI – Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa del Coordinamento del Forum dei giovani di Eboli, che pubblicizza la “Festa del Tesserato”. La cerimonia si è tenuta ieri presso i locali di Fior di Pizza.

Il Forum dei Giovani è un organismo Istituzionale regolato da una Delibera Consiliare, che  ha come obiettivo quello di racchiudere in se tutte le organizzazioni giovanili che sono presenti sul territorio, riconoscendo l’importanza che queste hanno e per evitare che si possa incorrere nell’errore di favorire questa o quella a discapito di altre. Il forum quindi come intermediario tra le varie associazioni che aderiscono e le Istituzioni (nel caso specifico il Comune), non organismo  avulso e  in combutta con il Comune stesso, che ha l’obbligo di favorire ogni iniziativa volta a far crescere la partecipazione attiva e disinteressata di tutti i giovani, indipendentemente alla loro appartenenza politica.  In quanto tale, per queste finalità, possono disporre, di mezzi e fondi per il sostegno delle loro iniziative, ivi compreso i luoghi fisici dove potersi riunire, correlandosi con il Comune e gli uffici di riferimento.

A tale proposito è opportuno fare qualche riflessione: l’evento non sembra possa essere annoverato come uno di quelli meritevoli di esaltazione; che il Forum si riunisca in una pizzeria, pur ringraziando la proprietà per la concessione, sembra essere una condizione veramente miserevole, dal momento in cui si poteva utilizzare un qualsiasi locale del Comune, ivi compreso, la Sala Consiliare, a meno che non vi fosse una volontà “ricreativa” che nulla ha a che vedere con quella del “risparmio” e della politica del risparmio; la ricerca di sponsor è sicuramente uno degli obiettivi, ma non l’unico e non il prevalente, atteso che si possano promuovere molteplici iniziative attingendo ai numerosi progetti che si possono presentare osservando i protocolli ufficiali delle relative “misure” offerte dai vari organismi Istituzionali sovracomunali; il risparmio fine a se stesso, se pone come condizione una sterilità operativa è deleterio, la progettualità e il supporto progettuale ancorché utili, sia pure con qualche spesa, è il primo passo verso la realizzazione di iniziative che portano sicuramente al soddisfacimento dello scopo che il Forum si prefigge, cioè quello di essere il cuore propulsivo di iniziative di supporto ai giovani e non.

Che i giovani si incontrino e che abbiano tutti i mezzi per facilitare tutte le loro iniziative, è il miglior augurio che ci si possa auspicare. Ma i giovani allo stesso tempo devono essere critici e propositivi. Devono essere fucina di idee e se possibile trascinare le istituzioni, ammesso che siano poco attente, alle spinte innovative provenienti da loro stessi. L’essere giovane è anche essere un pò “anti” sistema.

Le tessere sono solo una formalità e non una condizione indispensabile, tanto indispensabile da organizzare una cerimonia.

I giovani sono anche un pò “anti” conformisti e non possono solo pensare a cose formali. Farebbe piacere a chiunque apprendere che gli stessi si riuniscano per affrontare un problema e per cercare di risolverlo. Farebbe piacere sapere più che si facesse una cerimonia per la consegna delle tessere che si dedicassero in  maniera critica e propositiva a formulare proposte per provvedimenti di importanza vitale per la nostra città, che partecipassero più attivamente alla vita politica della nostra città e all’amministrazione, attraverso il loro Assessore di riferimento, perché istituzionalmente delegato per essere coinvolti in argomenti che riguardano i giovani e tutti i cittadini in generale. Che si dedicassero ad iniziative volte al miglioramento delle condizioni dei giovani stessi.

Naturalmente proprio per l’essere giovani si ha poca esperienza, e proprio per questo affiancarsi ad altre organizzazioni esistenti e all’Amministrazione stessa, per cercare di essere più coinvolti, più partecipi, più responsabili, più giovani, senza per questo rinunciare alle proprie idee e alla propria appartenenza, non sarebbe male. Sarebbe male invece partecipare in maniera distorta, unilaterale e parziale alle vicende e al dibattito politico ed amministrativo in corso facendo cose che non sono per niente originali.   Buon lavoro.

…….  …  …….

COMUNICATO STAMPA

“Ringraziamo tutti i ragazzi che hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’intero coordinamento del Forum della Gioventù per la consegna delle tessere a tutti gli iscritti, ma un ringraziamento particolare va a chi ci ha ospitato, la pizzeria “Fior di Pizza”. E’ importante sottolineare che è stata una festa a “costo zero”: abbiamo ridotto al minimo le spese, abbiamo sfruttato la possibilità di ricevere la disponibilità del locale attraverso lo sponsor di un privato, “Fior di Pizza”, andando ad incidere sulle casse pubbliche solo per la stampa delle tessere e il pagamento della SIAE.

E’ necessario portare avanti questa politica di risparmio, attraverso la ricerca di sponsor privati per quanto riguarda l’organizzazione di attività ludiche, e di conseguenza attingere al denaro pubblico solo per progetti che rimangono nel medio e lungo termine, riguardanti il futuro lavorativo dei giovani. La Festa del Tesserato è stato un momento di incontro per tutti coloro che il 26 marzo, iscrivendosi, avevano partecipato alle elezioni del forum, dando dimostrazione che il mondo giovanile ebolitano è vivo e soprattutto attento alla vita amministrativa della nostra Città. Rinnoviamo il ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito per il successo della manifestazione, questo ci spinge ad andare avanti tutti insieme per il futuro della nostra Città.”

IL COORDINAMENTO

“FORUM DELLA GIOVENTU’ della CITTA’ DI EBOLI”

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Leggendo il commento iniziale al nostro comunicato stampa, mi ha colpito soprattutto una critica, rispetto alla nostra azione sul territorio: “la ricerca di sponsor è sicuramente uno degli obiettivi, ma non l’unico e non il prevalente, atteso che si possano promuovere molteplici iniziative attingendo ai numerosi progetti che si possono presentare osservando i protocolli ufficiali delle relative “misure” offerte dai vari organismi Istituzionali sovracomunali”.
    Ebbene, per onor di cronaca, è doveroso far sapere che, dopo le elezioni del 26 marzo 2009, ci siamo trovati a organizzare obbligatoriamente la tappa conclusiva di “forum in tour” (iniziativa proposta dal precendente assessore provinciale cariello) in virtù di un precedente impegno assunto dalla vecchia Consulta; pur trovandoci di fronte alle elezioni provinciali, che inevitabilmente hanno bloccato i lavori della macchina comunale, ci siamo impegnati a presentare un progetto alla regione campania denominato “La Fabbrica del Lavoro”, che rientrava nell’azione B del bando regionale, prevedendo un cofinanziamento regione e amministrazione comunale di euro 20000.00, il tutto rispettando la scadenza del 30 giugno 2009. Ebbene nel mese di settembre la regione ci ha risposto, rigettando il progetto perchè il Comune non aveva allegato un documento, menzionato nel bando come indispensabile per la valutazione dello stesso: in pratica il Consiglio Comunale, su proposta dell’Assessorato alle politiche giovanili, doveva recepire una risoluzione del Consiglio d’Europa del 25 novembre 2003 riguardante “gli obiettivi comuni sulla partecipazione e informazione dei giovani”. Per un errore , una negligenza, non imputabile al forum, abbiamo perso la possibilità di recepire un finanziamento dalla regione campania, su un progetto che poneva l’attenzione sulla problematica del lavoro. Quindi, ritornando al commento dell’amministratore, il nostro dovere lo abbiamo fatto rispettando tutte le scadenze e continueremo a farlo, ed è importante sapere che la festa del tessererato, come le altre feste che forse verranno oragnizzate nel prossimo futuro, sono soltanto una minima parte dell’attività che il forum deve svolgere per coinvolgere il mondo giovanile ebolitano, consapevoli che le cose importanti sono altre e soprattutto i problemi sono innumerevoli e certamente non si risolvono con feste e banchetti vari, però non si dica che il forum pensa solo alle formalità o ai festeggiamenti, perchè le idee ce le abbiamo e le mettiamo in atto con una progettualità. Purtroppo, per cause non imputabili a noi , per il momento non siamo riusciti a vedere i frutti del nostro lavoro (vedi progetto regionale), ma il tutto ci spinge ad andare avanti con la convinzione di poter riuscire a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, che paradossalmente sono in parte riscontrabili nel commento fatto dall’amministratore al nostro comunicato stampa.

  2. Ad onor del vero il progetto del Forum della Gioventù di Eboli non è stato ammesso a contributo perchè come riportato dal decreto dirigenziale del settore politiche giovanili della Regione: “Progetto presentato in maniera non conforme alla modulistica allegata al Bando, e privo delle richieste fatte a pena esclusione: 1) mancante di copia della Delibera di Consiglio di recepimento della “Risoluzione del Consiglio d’Europa” del 25 novembre 2003”
    Tale atto a mio giudizio proprio in virtù del ruolo del Forum di interlocutore privilegiato nei confronti dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale doveva essere proposto da parte degli organi dirigenti del Forum per farlo approvare dal Consiglio Comunale con celerità vista la scadenza ed il requisito di inammissibilità in caso di non recepimento della Risoluzione del Consiglio d’Europa.
    Inoltre credo che non si possano addebitare colpe ai dipendenti comunali accusandoli di negligenza perché il Forum è libero ed autonomo nella redazione dei progetti e nell’invio della documentazione agli organismi sovracomunali come in questo caso alla Regione.
    Magari i redattori del progetto potevano fare un po’ più d’attenzione e verificare se tale documento fosse già stato approvato e in tal caso allegarlo viste le condizioni necessarie per l’ammissibilità dei progetti fissati nelle linee operative regionali per le politiche giovanili.

    Per quanto riguarda il riferimento fatto alla tappa conclusiva di “Forum in Tour” è bene ricordare che è sì un impegno preso dalla vecchia Consulta Giovani di cui però facevano parte numerosi Consiglieri dell’attuale Forum tra cui Dario Landi che ha postato un commento sopra e tale scelta fu approvata in una riunione della Consulta a cui lo stesso Landi era presente e poi l’iniziativa era stata voluta e supportata dal Coordinamento Provinciale Forum dei Giovani della Provincia di Salerno e si svolgeva ad Eboli perchè Comune Capofila del distretto 57.
    Tale manifestazione fu organizzata in collaborazione con i rappresentanti dei Forum di Contursi Terme, Serre e Sicignano degli Alburni facenti parte dello stesso distretto 57.
    Altre tappe della medesima iniziativa si sono svolte dei Comuni capofila degli altri distretti.
    Questo sempre per chiarezza e mai per spirito polemico; nella convinzione che i componenti del Forum stanno tutti svolgendo al meglio il loro compito.

  3. Voi siete tutti giovani politicizzati e questo vi fa perdere rispetto alle vostre scelte. Fate meno politica.

  4. Caro Dario,
    le tue argomentazioni, danno ragione ai miei dubbi. I ruoli Istituzionali si svolgono senza riserve alcuna e il Forum ancora non ha dimostrato una sua autonomia, che non significa discostarsi dalle altre Istituzioni semmai il contrario, e dobbiamo ancora capire come si vuole muovere e cosa vuole fare, atteso che la sua autonomia è piena, e quella del Comune è solo supporto. Se quel progetto a cui tu fai riferimento è stato bocciato, non è certo per una formalità. Questa è quella autonomia a cui facevo riferimento. Attendiamo nelle certezza che saprete costruirvi il vostro futuro.

  5. X COMPONENTE EX CONSULTA
    1) QUESTIONE PROGETTO REGIONALE:
    In primis è necessario precisare che il progetto è del Forum, però ha ricevuto la collaborazione del Comune di Eboli attraverso l’Assessorato alle Politiche Giovanili. Da ciò ne sono scaturiti una serie di impegni che l’amministrazione si assumeva dal punto di vista economico e burocratico. Convengo con te quando affermi che noi potevamo controllare i documenti che il settore politiche giovanili del Comune di Eboli allegava alla modulistica del progetto. Però è importante sapere che il coordinatore del forum, prima della chiusura e spedizione del plico alla regione, è andato a chiedere rassicurazioni ai responsabili del settore sulla documentazione che il Comune, non il forum, aveva il compito di allegare, e quindi controllare se presenti negli atti deliberativi, e lo stesso ha ottenuto una risposta POSITIVA da costoro. Rincuorati da tali parole e soprattutto fiduciosi della competenza altrui, non ci siamo preoccupati di andare a controllare. Purtroppo, col senno di poi, dobbiamo ammettere che abbiamo sbagliato, dovevamo ragionare con mala fede e non fidarci, però credo che in percentuale il nostro errore sia pari al 10%, rispetto ad un 90% sicuramente addebitabile a chi aveva e ha più competenza di noi. Ci tengo a precisare che qui si parla di ERRORE E NON DI DOLO, quindi tutti possiamo sbagliare, però credo che sia legittimo muovere una critica a chi svolge un ruolo publico e soprattutto viene pagato con le nostre tasse.
    2) QUESTIONE FORUM IN TOUR
    Io non ho assolutamente fatto una valutazione che entra nel merito della manifestazione “Forum in Tour”, ho solamente ricordato che, subito dopo le elezioni del forum, ci siamo trovati ad organizzare la tappa conclusiva di un evento che era stato valutato positivamente dalla vecchia consulta, nella quale io ero presente, assumendoci di conseguenza un impegno. Quindi assolutamente non si disconosce il lavoro svolto nel passato, invece l’obiettivo era quello di far comprendere le difficoltà in cui ci siamo trovati come oragnismo nuovo, con parte delle persone che per la prima volta si trovavano in meccanismi come il Forum.

    X GERRY S.
    caro gerry, mi rammaricato che tu abbia una considerazione così negativa della politica, però vorrei farti notare che quando scrivi giustamente la tua opinione in merito ad un avvenimento che riguarda la tua Città, in quel medesimo istante tu FAI POLITICA.
    La Politica risiede in tutti noi, ci conviviamo quotidianamente,in quanto essa ( per come la intendo io) vuol dire per un soggetto capacità di discussione, di confronto sulle questioni che riteniamo importanti per noi e l’intera comunità. Proprio come hai fatto tu adesso, esprimendo legittimamente una considerazione.

    X ADMIN
    Dispiace che le mie argomentazioni abbiano provocato in lei l’effetto opposto a quello auspicato. Comunque le osservazioni da lei mosse sicuramente saranno da stimolo per lavorare sempre di più e meglio, per essere decisivi e determinanti nella costruzione del futuro.

    • Per Dario,
      non interpetrare il mio intervento come negativo, solo che mi farebbe piacere se riusciste a fare cose belle e intelligenti. E poi mi farebbe ancora più piacere se non vi faceste coinvolgere nella politica dei “grandi”, per quella c’é tempo, Se imparate a lavorare tra voi con l’unico scopo di fare qualche cosa di buono e disinteressatamente, c’é più speranza, che quando vi interesserete della politica dei “grandi”, ci sarà più lealtà e correttezza.

  6. ho letto tutti gli interventi, e comunque al di là di tutto, bisogna dire che è sempre facile sparlare degli altri, ma è sempre difficile realizzare qualcosa…
    il progetto presentato per usufruire dei fondi europei, valido in tutti i punti, è stato bocciato semplicemente per una negligenza del Comune, in quanto i propri dipendenti avevano assicurato tutta la documentazione necessaria. Aggiungerei a tal proposito che lo stipendio a fine mese lo prendono proprio per lavorare su pratiche amministrative, atti e documentazioni varie (i consiglieri del forum dei giovani non prendono 1 euro, anzi ci rimettono solo soldi e tempo, magari però alla prossima occasione provvederemo noi anche alle pratiche amministrative, visti gli esiti). Non credo sia un caso invece che tutte le altri parti del progetto erano coerenti e ammissibili al finanziamento.
    Sulla “festa del tesserato” c’è da dire che è solo la prima iniziativa, la prima delle tante che saranno intraprese, ed a riguardo va rimarcata la grande affluenza alle elezioni di marzo (oltrre 450 votanti tra i 16 e i 32 anni), il totale degli iscritti alla consulta (oltre 900) e le oltre 60 tessere distribuite nella sola giornata di venerdi 23 ottobre, nonostante come al solito l’ebolitano medio non abbia trovato niente di meglio da fare che snobbare l’evento, e magari parlarne anche male in giro, ma a queste cose siamo abituati tutti ormai da anni.

  7. X ADMIN
    CONDIVIDO IN PIENO…… 😀

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente