Etica per il Buon Governa accusa il Sindaco di aver perso i fondi del "Più Europa"

BATTIPAGLIA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato Stampa di Etica per il Buon Governo, il movimento battipagliese che fa capo a Cecilia Francese, che interroga il sindaco per sapere che fine hanno fatto i fondi di “Più Europa“. Finanziamenti che il Sindaco Santomauro dava già per acquisiti e che invece non sono stati ritenuti meritevoli di finanziamento.

Cecilia Francese

Etica per il Buon Governo è al centro di una serie di azioni politiche che la vede protagonista dentro e fuori il Consiglio Comunale e con le sue denunce e la sua opposizione, si è attirata addosso gli strali e le azioni che poi hanno condotto alla denuncia politica sia per le aggressioni verbali nei confronti di Cecilia Francese, che per le azioni “intimidatorie” nei confronti del suo segretario Brunello Di Cunzolo per la professione che esercita e per alcune vicende della sua famiglia.

E’ evidente e non ci sono esercitazioni dialettiche che tengono, che i fondi di Più Europa non ci saranno mai, se non nella fantasia dell‘Amministrazione, che ha mostrato sia in questo caso che per gli Accordi di Reciprocità, che hanno subito la stessa sorte non essendo dtati finanziati, una incapacità progettuale di lungo respiro.

…………..  …  ………….

COMUNICATO STAMPA

I fondi Europei! ovvero” sindaco a’do stann’e sold”?

Per mesi abbiamo dovuto subire la propaganda “magniloquente” del Sindaco del miracolo,e della sua maggioranza,sulle magnifiche e progressive sorti della nostra città che sarebbe stata cambiata dall’arrivo dei fondi europei,grazie alla sua capacità manageriale,alla chiarezza della sua proposta progettuale.

Battipaglia ,capofila dei comuni della Piana avrebbe,finalmente visto decollare la propria fascia costiera 70/75 milioni di euro sarebbero piovuti sulla nostra costa per determinarne il decollo turistico. Qualche mese fa il Sindaco,scoperto ancora una volta con le dita nella marmellata,a chi sosteneva che quei fondi erano stati persi,spiegò con un incredibile artificio oratorio che in realtà la commissione regionale di valutazione aveva collocato i progetti presentati dal nostro comune in modo “non utile” ai fini del finanziamento (in altri termini ci aveva “trombato” perchè i progetti erano stati ritenuti non meritevoli di finanziamento) ,ma che nulla era perso, perchè la giunta Caldoro era stata interessata per invitare la commissione a riaprire i termini di valutazione.

Il Sindaco e la sua maggioranza a colpi di “fiducia ” di 18 “silenti alzatori di mano” (che trovano la voce solo per minacciare ed iniuriare chi non la pensa come loro),qualche mese fa aveva imposto al consiglio l’approvazione di progetti per la riqualificazione della città da finanziare con i fondi del “più Europa“. 30 milioni, ci venne spiegato che, grazie al Sindaco dei miracoli, avrebbero cambiato il volto della città (e soprattutto avrebbero cementato gli equilibri di potere all’interno dell’armata brancaleone in salsa santomauriana, elargendo 4,5 milioni alla STU,ad esempio).

In Consiglio “etica” che aveva osato porre qualche dubbio sulla destinazione di quei fondi,e sul fatto che quella destinazione avrebbe potuto mettere a rischio l’intero finanziamento,venne tacciato di “remare contro” il disegno di riqualificazione della città.(noi veramente,avevamo presentato un progetto alternativo,che avrebbe ,quello si,consentito di cambiare per intero il volto,la funzionalità e la qualità della vita della nostra città).

Ora in questi giorni,sulla stampa si sprecano gli appelli a che tutte le forze politiche diano prova di responsabilità (quanto è bella sta parola!) e facciano interventi sui propri referenti regionali perchè quei 30 milioni non si perdano (ciò in politichese, significa che siamo stati scartati,in sede di valutazione tecnica e che senza un forte intervento politico,dovremmo aspettare i prossimi fondi europei fra 4 anni,per avere qualche euro.).

Naturalmente dobbiamo cercare il santo in Paradiso,anche perchè,grazie a questa amministrazione,alla frantumazione ed al caos che questa maggioranza è stata capace di combinare in occasione delle recenti elezioni ,Battipaglia è senza rappresentanti in sede regionale.

“Etica” ha presentato una interrogazione al sindaco per sapere a che punto sono le procedure di quei due finanziamenti europei,su cui pure tanta propaganda si è consumata,ma soprattutto a chiesto lo svolgimento di un consiglio comunale monotematico su queste questioni. SINDACO VOGLIAMO SAPERE : “E SOLD’ A DO STANN”?lo vuole sapere il Consiglio ,lo debbono sapere i cittadini.

ETICA X IL BUONGOVERNO

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente