La Croce Rossa a Battipaglia: soddisfazione ma anche polemiche da Rocco

La Croce Rossa a Battipaglia. L’importante istituzione prima nell’assistenza sanitaria e sociale ha una sede, ma non è quella concordata dal Consiglio.

Alla Conferenza stampa di presentazione il Sindaco Santomauro, alimentando le polemiche, ha ritenuto di non invitare nessuno.

I volontari della Croce Rossa di Battipaglia

BATTIPAGLIA –   Nuova sede per la Croce Rossa di Battipaglia. Il 16 dicembre 2010 alle ore 17.30, nella Sala di Rappresentanza di Palazzo di Città, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della nuova sede della Croce Rossa, ubicata in Via Luigi Sturzo.

Alla presentazione erano presenti il sindaco Giovanni Santomauro, il Commissario del Comitato Provinciale di Salerno della Croce Rossa, Guido Turco, il Commissario del Gruppo Croce Rossa di Battipaglia, Antonio Carucci, e gli assessori Francesco Della Corte, Michele TorielloGiovanni Valletta.

“Finalmente a Battipaglia la Croce Rossa! – Dichiara il Vice Presidente del Consiglio Comunale Adolfo RoccoL’importante istituzione viene ad arricchire l’opportunità di soddisfare bisogni assistenziali, sempre più crescenti, della popolazione battipagliese. Abbiamo fatto gli auguri al Commissario Provinciale, ing. Guido Turco, che circa un anno fa ci sollecitò all’istituzione della sede CRI nella sua città, Battipaglia”.

Rocco ha ricordato che a seguito di un’interrogazione, che fu sottoposta al consiglio comunale, nel febbraio scorso, si decise all’unanimità di realizzare la sede a Battipaglia, e per questo non sono mancate le critiche.

Infatti Rocco, che è anche capo gruppo del MPA, ha introdotto una nota polemica circa l’ubicazione, ritenendo si sia scelto un’altra zona rispetto a quella concordata, e circa la convocazione della Conferenza stampa da parte dell’Amministrazione, che ha ritenuto di non invitare nessun consigliere, sottolineandone il rammarico –

Adolfo Rocco

“Resta il giudizio altamente negativo – sottolinea Rocco – circa la conferenza con cui il sindaco e alcuni assessori, con i responsabili della CRI hanno presentato alla città la nuova  istituzione in via Don Luigi Sturzo, in un posto ben distante da dove la delibera comunale ne aveva previsto la sede, il quartiere di Aversana, nei locali ex-Ersac della parrocchia di Don Franco Izzo.

Forse per questo motivo – conclude il capo gruppo dell’MPA – gran parte dei consiglieri, che avevano dato il loro parere positivo, non sono stati invitati! Resta la piena disponibilità a pensare a dare alla popolosa zona di Aversana, oggi tradita, altri servizi e l’augurio ai volontari di fare sempre meglio e di più”.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente