Nessun diniego per la raccolta di firme di SEL all’ingresso del Cimitero

L’Amministrazione non impedirà nessuna manifestazione democratica: E’ stato solo un equivoco.

Mastrolia: “Non c’è alcuna volontà di impedire manifestazioni politiche democratiche. L’interpretazione dei vigili tendeva ad evitare manifestazioni in un luogo sacro”.

Remo Mastrolia

EBOLI – Alla vibrata protesta di Gerardo Rosania e del locale Circolo “la Sinistra” di Sinistra Ecologia e  Libertà, a seguito della raccolta di firme contro la privatizzazione del Cimitero e alla mancata autorizzazione per la sistemazione di un banchetto da parte dei Vigili Urbani, interviene l’Assessore alla sicurezza Remo Mastrolia:

«Non c’è alcuna volontà di impedire manifestazioni politiche democratiche. Il diniego dell’autorizzazione a Sinistra Ecologia e Libertà di sistemare attrezzature per la raccolta di firme davanti all’ingresso del cimitero di Eboli deriva semplicemente dall’interpretazione del comando vigili di evitare manifestazioni all’ingresso di un luogo sacro quale il camposanto. In ogni caso l’Amministrazione comunale di Eboli ha disposto di accogliere eventuali richieste in tale direzione, non negando a nessuno alcuno spazio disponibile sul territorio per manifestazioni democratiche, nelle quali saranno poi i cittadini a decidere se e quando sottoscrivere petizioni politiche in quel luogo».

L’assessore comunale Remo Mastrolia, dunque, chiarisce la vicenda, ma nel frattempo il Consigliere Rosania ha presentato un’interrogazione e questo lascia presagire che lo scontro  si trasporterà in Aula consiliare.

Cimitero di Eboli

«Certamente l’Amministrazione comunale di Eboli non impedirà alcuna manifestazione e l’equivoco ingeneratosi deriva solo dal tentativo di evitare manifestazioni all’ingresso di luoghi di culto e luoghi sacri – conclude l’assessore Mastrolia -. Per quanto riguarda il passato, non ci risulta che siano state concesse autorizzazioni dello stesso tipo di quella chiesta dal partito di Rosania».

Resta comunque il fatto che l’interpretazione dei Vigili Urbani lascia intendere vi sia un vuoto normativo che in ogni caso, indipendentemente dal tipo di regolamento, escluderebbe sicuramente iniziative di questo genere che non risultano affatto stridenti rispetto al luogo, atteso l’interesse verso questo particolare tema riguardante la privatizzazione del Cimitero di Eboli, che toccherebbe l’intera cittadinanza.

6 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Gentilmente volete riferire ai vigili urbani e alla nostra amata amministrazione che quotidianamente al cimitero si svolge la questua da parte di loschi personaggi ai quali auguro una sana raccolta differenziata,li vedrei bene nell’umido.Come rimpiango Correale.

  2. bisogna capire che si intende per luogo sacro e dove inizia e dove finisce visto che Mastrolia tira in ballo questo.In piu i vigili visto che sono partiti in modo deciso
    che si informano prima o facciano un corso di aggiornamento,peima di fare danni.
    Quando penso al luogo sacro mi preoccuperei di piu su quello che succede all’interno di esso piuttosto di attaccarsi a stro…zate del genere.
    Anche se i morti non parlano e quindi non possono protestare vigilando un po tra le sepolture e con codice alla mano piu registro di concessioni degli ultimi trentanni si capirebbe subito che il tutto non funziona prima ancora di privatizzare
    i servizi cimiteriali.
    Mastrolia riflettici sopra ,e a te le belle cose abbi il coraggio di scoprire il marcio
    anche questo fa parte del tuo compito,la trasparenza degli atti e delle cose ,quando si parla di sevizi pubblici e non infierire a prescindere con altre scuse su un gruppo politico ebolitano,che anche se piccolo ,ma dinamico e attivo diventa fastidioso per le poltrone di citta.

  3. Non ho capito chi è Correale,forse “G. Reale”-gia ma le cose non funzionavano sicuramente meglio.Comunque si puo sempre indagare,invece non capisco perche infierire su avanzi sociali non per colpa loro ma solo per non essere nati in famiglie “migliori” e volerli imbustare come l’umido.A costui consiglio di leggersi la poesia “se questo è un uomo” visto che siamo alla vigilia del 27/1/2011, ma forse l’ho troppo elevato ,costui non capirebbe ma sicuramente è un essere pericoloso per quello che pensa,quindi andrebbe rieducato.
    I luoghi sacri non si toccano mai e comunque anche se sono gia stati scempiati negli anni precedenti ,vanno bonificatie abbelliti cercando di rendere meno tenebroso l’immagine della morte, gia ma pochi sono coloro che potrebbero capirlo e cioè i semplici nello stile e nobili nel sentimento.
    Vergogna.

  4. Vedo che “vergogna ‘”non e’ di eboli,perche le vorrei ricordare che nella nostra-mia amata citta’ pochi anni fa c’era un comandante dei vigili urbani con i cosidetti e si chiamava Correale.Mi ricordo caro il mio “vergogna” che finalmente dopo decenni i vigili battevano a tappeto il territorio e il cittadino onesto del tipo:pago tutte le tasse,ma dico tutte e sono pronto a documentarlo in pubblica sede,si sentiva tutelato.Le ricordo che nel mio piccolo aiuto alcune famiglie al quartiere borgo ma di quelle veramente bisognese e dignitose senza sbandierarlo ai quattro venti.Vuol sapere chi sono quelli che servono da concime ora glielo spiego:sono quelli che non pagano neanche 20 euro mensile per l’appartamento iacp,sono quelli che rubano e hanno le ville in periferia alla faccia nostra,sono quelli che quando gli ho portato la busta della spesa hanno detto che il tonno non gli piaceva e si tracannavano di vino e birra beffandosi di noi,sono quelli che pretendono dal comune il sussidio mensile e poi li vedi girare in bmw e caro il mio vergona potrei continuare ancora per un paio d’ore.Mi dica a quale titolo devono intimorire le persone anziane al cimitero o dietro la chiesa di santa maria e lucrare degli euro che poi serrviranno solo per ubriacarsi.Con il comandante Correale questi individui non sarebbero usciti neanche di casa.Io non sono ne parente ne amico di correale ma per la mia citta’ vorrei un sindaco alla DE LUCA e un comandante dell’arma alla DALLA CHIESA e poi caro mio ” vergogna” anche lei ne beneficerebbe.IO sono solo per il rispetto delle regole e poi se sei sano e di robusta costituzione perche’ questi mentacatti non vanno in campagna o sotto le serre a lavorare invece di rubare.

  5. Credo che sotto le serre a lavorare come i negri sfruttati dai civili imprenditori della valle del sele “che non sono senz’altro migliori degli zingarelli che ciedono il posteggio al cimitero” debbano andare i vigili urbani responsabili del diniego a SEL
    di Eboli che ancora in un secondo incontro hanno ancora negato la raccolta delle firme senza nessun regolamento alla mano dando giustificazioni vaghe e ridicole.
    In piu se Mastrolia è il referente di tutto cio deve dimettersi perche incapace e strafottente.
    grazie .

  6. Non sono razzista ,ne credo nella predestinazione degli uomini ne nella differenza delle classi sociali rispetto al rapporto cultura -denaro -potere-giuridico amministrativo.Ma per dare indicazioni ad un popolo,o scieta civile intelligente evoluta e libera ,ci vogliono altrettanto membri nella classe dirigente,preparata e che sappia tener mano alle proposte o mancanze dei suoi concittadini ,che ci sia un interscmbio equo di opinioni .

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente