I Mercatini di Natale resteranno aperti fino a domenica 8

Non chiuderanno come previsto, nel giorno dell’Epifania.  I mercatini del Natale in Fiera  rimarranno aperti fino a domenica 8 gennaio.

E sabato 7 e domenica 8 gennaio gli sbandieratori daranno luogo ad uno spettacolo coreografico ed acrobatico al tempo stesso, tra le strade del Centro Storico di Salerno.

Mercatino di Natale

SALERNO – Non chiuderanno più, come previsto, nel giorno dell’Epifania. A grande richiesta i mercatini del Natale in Fiera, manifestazione che interessa il centro storico di Salerno, rimarranno aperti fino a domenica 8 gennaio. Con una novità: l’esibizione nei giorni di sabato 7 e domenica 8 gennaio degli sbandieratori che daranno luogo ad uno spettacolo coreografico ed acrobatico al tempo stesso.

Gli stand dei mercatini, ospitati in caratteristiche casette di legno, saranno localizzati in: piazza S. Agostino, largo Dogana Regia, via Masucccio Salernitano, largo S. Petrillo. In via Mercanti 13, grazie alla Coldiretti, si potranno degustare le tipicità e le eccellenze dell’agricoltura salernitana. Sempre con la Coldiretti, in piazza tempio di Pomona, stand dell’arte topiaria che propone le piante lavorate artisticamente.

Nell’approssimarsi dell’Epifania un posto di rilievo lo hanno naturalmente i presepi che aprono le porte ai visitatori proveniente da tutta Italia: da quello di S. Agostino, con i monumenti più rappresentativi della città riprodotti nell’allestimento, al Presepe Dipinto di Mario Carotenuto, che con le sue magiche ed irripetibili atmosfere propone i personaggi principali della Salerno di ieri e di oggi, costituendo uno dei simboli della salernitanità.

Poi la grande mostra presepiale allestita nel tempio di Pomona, con centinaia di pezzi artistici provenienti da ogni parte d’Italia e piazza Alfano I, dinanzi al Duomo, dove continua con successo il laboratorio di arte presepiale, una vera e propria scuola di presepe che sta appassionando adulti e bambini.

Presso gli spazi di Arte&Caffè, in via Duomo, continua anche la mostra “Venti pastelli per Salerno”, di Mario Carotenuto. A chiusura dei mercatini, la rassegna avrà un ultima appendice il 17 gennaio 2012, quando in piazza tempio di Pomona si svolgerà “La notte del fuoco- Alchimie della ceramica raku”: nel giorno in cui si celebra S. Antonio Abate, patrono dei ceramisti si tiene uno straordinario happening che richiama ogni anno diversi artisti a confrontarsi tra di loro e a cimentarsi dal vivo con l’antica tecnica ceramica di origine orientale.

Il “Natale in Fiera” è promosso dalla Bottega S. Lazzaro con il Comune di Salerno. Gli altri partner sono: Camera di Commercio di Salerno, Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, Coldiretti, Salerno Energia, Centrale del Latte, Claai, Cna, Casartigiani, Confartigianato, Unimpresa.

www.nataleinfierasalerno.it

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente