Il 10 e il 13 febbraio Sciopero dei Medici di famiglia in difesa dell’ENPAM

Manovra economica. Il Consiglio Nazionale FIMMG approva il calendario delle azioni sindacali e degli Sciperi per difendere l’ENPAM. Sciopero 10 e 13 febbraio 2012.

Milillo: Siamo costretti, il Governo non ci ascolta.

medici_sciopero

ROMA – Il Consiglio nazionale della Fimmg, del sindacato dei Medici di Famiglia, riunito oggi a Roma, ha approvato un calendario di scioperi della categoria per difendere l’autonomia dell’Enpam, messa a rischio dalle misure previste nella manovra del Governo Monti.

Si partirà con quattro giorni di sciopero, il 10 e il 13 febbraio con lo sciopero dell’assistenza primaria (medici di famiglia) e della medicina dei servizi. In questi giorni verranno chiusi gli studi medici ed effettuate solo le prestazioni indispensabili, come le visite domiciliari urgenti e quelle programmate a domicilio di pazienti gravi o anziani. I medici di Continuità assistenziale (ex guardia medica) e quelli dell’emergenza territoriale 118 si fermeranno sabato 11 e domenica 12 febbraio, garantendo solo il minimo indispensabile del servizio. La Fimmg, con questi primi quattro giorni di sciopero apre una lunga stagione di lotta sindacale, che si protrarrà nei prossimi mesi.

“Ci sentiamo costretti ad avviare queste azioni di lotta sindacale in quanto il Governo, in sede di approvazione della manovra, non solo ha detto no alle nostre richieste, ma non ci ha dato nessuna garanzia di ascolto, abbiamo solo chiesto di poter utilizzare i nostri risparmi previdenziali per affrontare eventuali necessità così come il buon padre di famiglia fa con i risparmi che ha messo da parte – spiega il segretario nazionale della Fimmg, Giacomo MililloQuando i medici tanti anni fa hanno deciso di accettare la privatizzazione del proprio ente di previdenza, l’Enpam, in cambio della gestione autonoma hanno rinunciato all’ombrello protettivo dello Stato. Il nostro meccanismo previdenziale è virtuoso e non pesa sulla collettività, garantisce inoltre equità e solidarietà ai propri iscritti e alle loro famiglie in caso di bisogno (morte o invalidità) senza gravare in nessun modo sull’Erario. I medici di famiglia, di fronte alla grave crisi economica, non si sono sottratti alla propria parte di sacrifici, ma non si faranno scippare i propri risparmi”.

—————————————————

FIMMG – Sede di Salerno
Via Fabrizio Pinto, 61
84128 – Salerno
Tel.: 089 237766 – 089 253750
Fax: 089 253735
Email: info@fimmgsalerno.org

————————————————-

Roma, 17 gennaio 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente