A Bellizzi arrivano le Guardie Ambientali: Tolleranza zero contro i reati ambientali

12 Guardie ambientali a Bellizzi e dal 4 settembre, tolleranza zero per chi non differenzia bene i rifiuti.

Il progetto tende ad un controllo capillare e mirato, nelle zone critiche della città, al fine di migliorare la percentuale di raccolta differenziata effettuata nel Comune. Soddisfazione del delegato alla polizia Municipale Olivieri e del Comandante Porcelli.

Bruno Porcelli-Angelo Olivieri

BELLIZZI – Entreranno in servizio dal 4 settembre 2012, 12 guardie ambientali, messe a disposizione dalla Provincia di Salerno e riconosciute con decreto della Regione Campania, per fronteggiare il malcostume dell’abbandono sconsiderato dei rifiuti. Quindi tolleranza zero per chi non differenzia bene i rifiuti.

Le guardie effettueranno attività di controllo del territorio per prevenire e reprimere i reati in materia ambientale. La finalità del progetto tende ad un controllo capillare e mirato, nelle zone critiche della città, al fine di migliorare la percentuale di raccolta differenziata effettuata nel Comune.

Le guardie ambientali hanno un potere sanzionatorio, in quanto gli è riconosciuto il ruolo di pubblico ufficiale nell’esercizio delle loro funzioni, consentendo di elevare direttamente le sanzioni previste con ordinanze, regolamenti e leggi senza ricorrere all’ausilio della polizia municipale e di altre forze di polizia. Inoltre i volontari controlleranno la corretta osservanza, da parte dei cittadini, nell’ordinanza sindacale, relativa alla circolazione dei cani ed intervenire in caso di reati ambientali.

Nella conferenza stampa, erano presenti il Sindaco di Bellizzi Giuseppe Salvioli, il delegato alla Polizia Municipale Angelo Olivieri, il comandante della Polizia Municipale Bruno Porcelli e Carla Spina coordinatore del raggruppamento delle guardie ambientali volontarie del distretto 2 Piana del Sele.

“Il progetto pilota, che ha sfruttato le potenzialità offerte dalla Provincia di Salerno, – dichiara il Sindaco Giuseppe Salvioli – tenderà, in modo particolare, alla sensibilizzazione di quella minoranza della cittadinanza che non rispetta in modo regolare il conferimento dei rifiuti”.

“Ci sarà una campagna di sensibilizzazione dei cittadini, attraverso manifesti pubblici, – sottolinea il delegato alla Polizia Municipale  Angelo Olivieri – per permettere a tutti di venire a conoscenza di questo innovativo progetto, in modo che, insieme, vi possa essere una tutela dell’ambiente”.

“Il progetto delle guardie ambientali, al quale verrà riconosciuto solo il rimborso spese, – evidenzia il comandante Bruno Porcelli – sgraverà i vigili che potranno essere impegnati in altri compiti per il controllo del territorio”.

 Bellizzi, 24 agosto 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente