"Reati Ambientali" tag

Inquinamento fiumi Sarno e Agnena: Ecco il ritorno alla normalità

SARNO – Dopo solo due giorni della fase 2 il Wwf è già in campo per “Il ritorno alla normalità che ci spaventa”.

Campania punto indietro: Prima il fiume Sarno, poi i Regi Lagni, infine il fiume Agnena che si sono tinti dei colori tipici del peggiore inquinamento ed emettono odori nauseabondi, come sono insopportabili alla foce dell’Agnena, tra Castel Volturno e Mondragone, senza dimenticare l’incendio  all’Adler di Ottaviano; Si riparte. 

Eboli: Lotta ai reati ambientali e all’abbandono di rifiuti

EBOLI – Reati ambientali: controlli su tutto il territorio contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Dietro le segnalazioni di cittadini l’assessore all’Ambiente Masala e le guardie ambientali, hanno verificato la presenza dei rifiuti abbandonati ed immediatamente organizzato la loro rimozione: Ore contate per i responsabili di un nuovo episodio di inquinamento ed inciviltà.

Il giudizio di Nicola Provenza(M5S) sulle Fonderie Pisano

SALERNO – Il candidato al collegio uninominale di Salerno del M5S Provenza commenta gli ultimi avvenimenti sulle Fonderie Pisano.
Nicola Provenza: “Gli inquirenti ipotizzano a carico degli interessati reati ambientali di particolari gravità ma anche reati contro la Pubblica Amministrazione e riguardanti la sicurezza sui luoghi di lavoro”.

Legambiente presenta “Ecomafia 2013”: Campania e Provincia di Salerno sono prime

ROMA – Legambiente presenta “Ecomafia 2013”, nomi e numeri dell’illegalità ambientale in Italia. Un business da 16,7 miliardi di euro, l’equivalente di una Finanziaria. L’Italia va a picco, guadagna solo la Mafia.
16 miliardi e 700 milioni di € di fatturato, 34.120 reati accertati, 28.132 persone denunciate, 161 arresti e 8.286 sequestri. La Campania guida la classifica delle illegalità seguita da Sicilia, Calabria, Puglia, Lazio, Toscana. L’Italia va a picco e anche i magistrati si aumentano lo stipendio di 8000 €.

A Bellizzi arrivano le Guardie Ambientali: Tolleranza zero contro i reati ambientali

BELLIZZI – 12 Guardie ambientali a Bellizzi e dal 4 settembre, tolleranza zero per chi non differenzia bene i rifiuti.
Il progetto tende ad un controllo capillare e mirato, nelle zone critiche della città, al fine di migliorare la percentuale di raccolta differenziata effettuata nel Comune. Soddisfazione del delegato alla polizia Municipale Olivieri e del Comandante Porcelli.

Rifiuti e crisi sanitaria dimenticata dai Ministri e aumentano i tumori

ROMA – Da almeno un decennio si discute sul tema della tracciabilità dei rifiuti e dei rischi che ne conseguono.
Intanto l’Istituto Superiore di Sanità, ha evidenziato la crescita abnorme dell’incidenza dei tumori nelle popolazioni ricadenti nelle aree interessate ai rifiuti.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente