Parco D’Agostino: 8.640.000 euro per riqualificazione e bonifica ambientale dell’area

SALERNO – Stilato il protocollo d’intesa con il Ministero dell’Ambiente e la Regione Campania per la “Riqualificazione dell’area ex Ceramica D’Agostino”.

De Luca: Un altro pezzo di Città da restituire ai salernitani.

un Parco urbano

un Parco urbano

SALERNO – 05/08/2009 – Il Comune ha firmato il protocollo operativo di intesa con il Ministero dell’Ambiente e la Regione Campania per lo stanziamento di oltre € 8 milioni. Il progetto è solo il I° lotto della riqualificazione e bonifica ambientale dell’area occupata dall’ex Ceramica D’Agostino.

L’Accordo Operativo tra le varie istituzioni Governo/territorio, interviene con un progetto generale ma per lotti, proprio per far fronte alla enorme massa di finanziamenti. L’area dell’ex Ceramica D’Agostino si articola attraverso interventi coordinati sulla morfologia, sul substrato, sulla rete idraulica, di sistemazione del bacino, di controllo dell’erosione, oltre a interventi agronomici senza escludere nuove costruzioni.

Un altro passo avanti verso la “Città cantiere” e che cambia che l’Amministrazione guidata da Vincenzo De Luca, tendente ad intervenire nel recupero di un’area industriale dismessa, nevralgica, proponendo un intervento strategico ai fini della sostenibilità urbana, cioè delle varie funzioni urbane, di alto profilo paesaggistico teso anche ad arricchire la qualità di standard urbanistici.

L’intervento si articola su un’area di 300.000 mq circa, una cava di argilla ed in passato interessata all’attività estrattiva. La riqualificazione dell’area ha lo scopo di recuperare un ambiente particolarmente degradato e manomesso dal tempo e dalla attività estrattiva pregressa. Si conserveranno le caratteristiche naturali, l’area boschiva ad est del laghetto, formatosi negli anni con le acque piovane e da alcune sorgenti, sia pure di piccola portata, confluenti da nord-est e sud-est e diventerà il cuore dell’ecosistema garantendone l’equilibrio. Equilibrio che prestando attenzione alle componenti paesaggistiche esistenti, non verrà per niente alterato.

Il paesaggio è la caratteristica predominante e la sua riqualificazione avverrà attraverso la realizzazione di opere  di regimentazione delle acque, al fine di poter rendere fruibili tutte le aree interessate. L’accesso all’area avviene da diversi punti e troveranno spazio diversi parcheggi per auto, bus e moto. Infatti sono previsti complessivamente parcheggi per circa 250 posti auto, 3 posti pullman e 40 posti per motocicli.

Un pattinodromo

Un pattinodromo

Nel parco si è individuato anche aree con funzioni sportive, con la realizzazione di un pattinodromo a carattere agonistico sul pianoro nord, in prossimità del centro abitato di Brignano, dotato di pista da corsa e pista per pattinaggio artistico e hockey, con spogliatoi, tribune e la dotazione per chi ne fruisce di posti auto e verde attrezzato. Per rendere vivibile l’area anche quando non vi sono particolari iniziative sportive sarà realizzato un punto ristoro, accessibile anche dall’esterno.

Il Parco D’Agostino conserverà in se spazi verdi e aree attrezzate percorribile con numerosi sentieri pedonali che hanno la funzione di collegare tutto lo spazio pubblico ed esaltare il rapporto visivo tra il Parco stesso e la città di Salerno che appare visibile sullo sfondo.

Il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha mostrato tutta la sua soddisfazione, anche perché nella sua intenzione vi è quella di restituire e rendere fruibile ai cittadini salernitani e ai turisti, tutto il territorio esaltandone tutte le sue bellezze.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente