La raccolta differenziata parte anche a “La Storta” e “Papaleone”

Lunedì 12 novembre parte, via sperimentale, la Raccolta porta a porta, anche nelle località “la Storta” e “Papaleone”.

Il Sindaco Melchionda, con l’Assessore all’Ambiente Massarelli e i Consiglieri del posto Salviati e Atrigna si è incontrato con i residenti.

EBOLI – L’Appuntamento è per questa sera 7 novembre 2012, presso il ristorante “Il Grillo” in località Papaleone dove i consiglieri comunali Pasquale Salviati e Massimiliano Atrigna, insieme all’assessore all’Ambiente Ilario Massarelli e il Sindaco di Eboli Martino Melchionda hannp incontrato i residenti. Lo scopo dell’incontro: informare i residenti delle aree interessate in merito all’avvio, in via sperimentale, della raccolta rifiuti porta a porta.

Massimiliano Atrigna

“Prende il via – interviene il consigliere Massimilano Atrigna una iniziativa che porterà un servizio importante per il nostro territorio. Ringrazio per questo l’ingegnere Carmine Magliano che ha avviato la programmazione e l’assessore Massarelli per averla portata a termine”.

“Domani sera, insieme all’assessore all’Ambiente e al Sindaco Melchionda – dichiara il consigliere Pasquale Salviatiincontreremo i residenti ai quali l’Amministrazione fornire tutte le informazioni necessarie a conferire in modo corretto i rifiuti in queste importanti aree periferiche”

Pasquale Salviati

“Partirà lunedì 12 novembre 2012 anche nelle periferie – dichiara l’assessore all’Ambiente Ilario Massarelli -, in via sperimentale, la raccolta porta a porta a La Storta e Papaleone.

Sarà un banco di prova, il proposito è quello poi di estenderla, nel corso dei primi mesi del prossimo anno, a tutto le aree periferiche della città al fine di rendere più efficiente l’intero sistema cittadino di raccolta dei rifiuti”.

Ilario Massarelli

“L’Amministrazione Comunale – sostiene a questo riguardo il Sindaco di Eboli Martino Melchiondasta mettendo in campo ogni sforzo per migliorare il livello della raccolta differenziata nel territorio cittadino.

E’ in questo contesto che si inseriscono anche iniziative di questo tipo, – spiega il primo cittadino – che mirano a creare le condizioni per migliorare il livello e la qualità della raccolta in tempi rapidi in aree periferiche significative  del nostro vasto territorio, in attesa di poter procedere all’estensione del porta a porta in tutta la zona rurale”.

Eboli, 7 novembre 2012 (aggiornato alle 2,00 del 7 novembre 2012)

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. A distanza di otto anni pensare solo oggi alle zone periferiche è segno che fino ad ieri quelle persone erano considerate di serie B. E poi, mi chiedo e vi chiedo “E’ doveroso garantire il servizio in ogni angolo del nostro territorio ma è necessario che là dove esiste venga continuamente monitorato”. la campgna educativa non va cessata, mai. Gli scostumati e screanzati se non capiscono con le buone bisogna farglielo capire con le cattive. Multe salatre, come De Luca a Salerno. Onore a lui!!!!

  2. La raccolta differenziata la deve fare il Comune…il popolo….il danaro deve rimanere alla comunità….bisogna atttrezzarsi….

  3. Non santifichiamo De Luca, girate nel centro storico di Salerno avrete delle belle sorprese. Per quanto riguarda Eboli non solo vi è un servizio discutibile, per non dire altro, ma quello che meraviglia è il tributo sulla tarsu, comuni limitrofi pagano 1/4 di quello che si paga a Eboli…ma questa TARSU la pagano tutti?….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente