La Regione Campania investe in sicurezza: Stanziati 2milioni di euro

Sul BURC il bando per accedere ai finanziamenti per la sicurezza sul lavoro la prevenzione i rischi e la formazione. Previsti anche piani formativi e di tutoraggio.

Nappi: “Per la prima volta la Regione Campania ha affrontato il tema della sicurezza sul lavoro con atti concreti ed appositi finanziamenti dedicati“.

Severino Nappi

Severino Nappi

NAPOLI – E’ stato pubblicato sul BURC (Bollettino Ufficiale Regionale Campania), attuando gli indirizzi programmatici, il Piano di Azione “Campania al Lavoro”, la misura con la quale l’Assessorato al Lavoro e alla Formazione ha messo a disposizione delle Aziende 2milioni€ da investire nella sicurezza sui luoghi di lavoro, la prevenzione dei rischi e la formazione continua sia dei dipendenti e sia dei datori di lavoro.

Più sicurezza quindi per il mondo del lavoro forse quello più esposto ai rischi. Infatti la misura è rivolta principalmente alle piccole e medie imprese che operano nei settori a maggiore rischio e che sono disposte anche ad agire in rete. I Progetti saranno finanziati fino ad un massimo di 140mila euro, premiando innanzitutto l’innovazione tecnologica, nella formazione per la prevenzione dei rischi sui luoghi di lavoro, oltre che all’adozione di modelli di organizzazione del lavoro moderni e appunto innovativi, che utilizzino anche l’informatica.

Piena soddisfazione l’ha espressa l’Assessore al Lavoro, Severino Nappi: “Per la prima volta – ha spiegato – la Regione Campania ha affrontato il tema della sicurezza sul lavoro senza limitarsi a mere campagne informative, ma entrando nel merito con atti concreti ed appositi finanziamenti dedicati“.

L’Assessore Nappi ritiene che il sostegno alle imprese che puntano sulla sicurezza è un modo per premiarle ma anche per farle entrare in un circuito virtuoso di aziende sane e affidabili, che contribuiscono a combattere il lavoro sommerso, l’evasione e l’assenza di regole, tutti fattori che costano alla società e quindi allo Stato un investimento vertiginosamente alto dal punto di vista economico, drammatico dal punto di vista sociale, se si tiene conto delle morti sui luoghi di lavoro, di tutti quelli che subiscono menomazioni o restano invalidi, oltre  quelli di assistenza quotidiana.

L’ Avviso mira a promuovere interventi integrati formativi e informativi rivolti alle aziende operanti nei settori a Rischio Alto di cui all’Allegato I di cui all’Accordo del 21/12/2011, Ministro del lavoro e delle politiche sociali-Ministro della salute-Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano volto alla formazione dei lavoratori ai sensi dell’art. 37, c. 2, D.Lgs. 81/08 (codice Ateco 2002, ad esclusione quelle aziende dche ricadono nella lettera N) che abbiano sedi operative presenti sul territorio campano.

Un ulteriore passo verso la legalità e verso la crescita civile e sociale, e puntare sulle piccole e medie imprese, spina dorsale del tessuto produttivo della Campania e dell’intero Paese, quelle che fanno l’economia vera dell’Italia, e il modo migliore perché si possa avere la certezza di raggiungere gli obiettivi prefissati.

……………………….  …  ………………………….

REGIONE CAMPANIA

Decreto Dirigenziale n. 8 del 28/02/2013

A.G.C. 17 Istr. Educ. Form. Prof. Pol. Giov.le del Forum Regionale Ormel

Settore 5 Formazione professionale

Oggetto dell’Atto:

INTERVENTI DI PROMOZIONE DI PIANI FORMATIVI AZIENDALI, SETTORIALI E TERRITORIALI E SVILUPPO DELLA FORMAZIONE CONTINUA L. 236/93 ART. 9 E INFORMAZIONI IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E D.L.VO. 81/08 EX ART. 11 COMMA 7- AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI INTEGRATI DI FORMAZIONE CONTINUA PER OCCUPATI E AZIONI DI ACCOMPAGNAMENTO DI INFORMAZIONE, SICUREZZA E ASSISTENZA SUL LAVORO.

IL DIRIGENTE
PREMESSO
a) che in esecuzione della L.236/93, con Delibera d i Giunta Regionale n°736 del 19/12/2012 sono state programmate le risorse economiche assegnate all’Amministrazione regionale dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Decreto D irettoriale n. 320/V/2009,n. 202/V/CONT/2010 e n. 78/CONT/2011 allo scopo di sostenere intervent i di formazione continua per aggiornare ed accrescere le competenze dei lavoratori e sviluppar e la competitività delle imprese;
b) che con D.G.R. N. 690 DEL 08/10/2010 è stato approvato il piano d’azione per il lavoro “Campania al lavoro” il quale prevede la misura “Più Sicurezza” volta ad incentivare l’adozione di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro nei settori ad alto rischio di incidenti e malattie professionali;
CONSIDERATO
a) che nell’ambito delle suddette attività è previs ta tra l’altro anche interventi integrati formativi rivolti a progetti aziendali, pluriaziendali, territoriali, settoriali, per la qualificazione, riqualificazion e, aggiornamento o riconversione dei lavoratori e per lo sviluppo e competitività del tessuto produttivo, promossi dalle imprese private per i propri dipendenti, con sede operativa in Campania ed assoggettate al contributo di cui all’articolo 12 della legge n. 160/75 e successive modifiche e integrazioni, nell’ambito di accordi sindacali, nonché, interventi informativi e di assistenza, sia ai lavoratori dipendenti che ai datori di piccole e medie imprese operanti nei settori ad elevato rischio di incidenti e malattie professionali con sedi operative presenti sul territorio campano;
RITENUTO
1. di dover approvare l’Avviso Pubblico (allegato A) per l’attuazione degli interventi di finanziamento di piani formativi aziendali, pluriaziendali, territoriali, settoriali, per la qualificazione, riqualificazione, aggiornamento o riconversione dei lavoratori e per lo sviluppo e competitività del tessuto produttivo, promossi dalle imprese private per i propri dipendenti, con sede operativa in Campania ed assoggettate al contributo di cui all’articolo 12 della legge n. 160/75 e successive modifiche e integrazioni, nell’ambito di accordi sindacali, nonché, interventi informativi e di assistenza, sia ai lavoratori dipendenti che ai dat ori di piccole e medie imprese operanti nei settori ad elevato rischio di incidenti e malattie professionali con sedi operative presenti sul territorio campano unitamente ai format dei documenti da allegare alla domanda on line;
2. di dover stabilire che le risorse finanziarie oc correnti per la copertura degli oneri derivanti dal la gestione del presente Avviso, quantificate in complessivi 2.000.000,00, saranno tratte da quelle poste a disposizione della Regione Campania dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale in esecuzione dell’art. 9 comma 3 della L. 236/93 e dell’art. 11 comma 7 del D.lgs 81/08.
3. di dover precisare che l’erogazione delle risorse finanziarie a favore dei beneficiari, i cui progetti risulteranno “idonei e finanziabili”, a seguito di apposita idonea valutazione, è subordinata alla reiscrizione dei fondi ministeriali in questione nel Bilancio Gestionale della Regione Campania anno 2013.
VISTI
L. 236/93 art. 9;
D.L.vo 81/2008 ex art. 11 comma 7;
D.G.R . n° 3466/00;
D.G.R. n. 2120 del 05/12/2007;
D.D. AGC 17 n. 1 del 22/7/2011;
Alla stregua dell’istruttoria compiuta dal SettoreFormazione Professionale, nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità della stessa resa dal Dirigente del Settore medesimo
DECRETA
Per tutto quanto espresso in narrativa che qui si intende integralmente riportato:
4. di approvare l’Avviso Pubblico (allegato A) per l’attuazione degli interventi di finanziamento di piani formativi aziendali, pluriaziendali, territoriali, settoriali, per la qualificazione, riqualific azione, aggiornamento o riconversione dei lavoratori e per lo sviluppo e competitività del tessuto produttivo, promossi dalle imprese private per i propri dipendenti, con sede operativa in Campania ed assoggettate al contributo di cui all’articolo 12 della legge n. 160/75 e successive modifiche e integrazioni, nell’ambito di accordi sindacali, nonché, interventi informativi e di assistenza, sia ai lavoratori dipendenti che ai datori di piccole e medie imprese operanti nei settori ad elevato rischio di incidenti e malattie professionali con sedi operative presenti sul territorio campano unitamente ai format dei documenti da allegare alla domanda on line;
5. di stabilire che le risorse finanziarie occorrenti per la copertura degli oneri derivanti dalla gestione del presente Avviso, quantificate in complessivi 2.000.000,00, saranno tratte da quelle poste a disposizione della Regione Campania dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale in esecuzione dell’art. 9 comma 3 della L. 236/93 e de ll’art. 11 comma 7 del D.lgs 81/08.
6. di precisare che le risorse finanziarie da erogare a favore dei beneficiari i cui progetti risulteranno “ammessi e finanziati”, a seguito di apposita idone a valutazione, sono subordinate alla reiscrizione nel “Bilancio Gestionale della Regione Campania anno 2013″ dei fondi ministeriali in questione.
7. di rinviare a successivo atto l’impegno contabil e a copertura della spesa prevista per l’attuazione dell’intervento de quo;
8. di trasmettere, per opportuna conoscenza e per il seguito di competenza, il presente Decreto:
• al Settore ORMEL e all’ AGC 17;
• all’Agenzia per il lavoro e l’Istruzione (Arlas);
• all’Assesore al Lavoro-Formazione e Orientamento Professionale – Politiche dell’Emigrazione edell’Immigrazione;
9. al Settore Stampa e Documentazione per la Pubblicazione sul B.U.R.C. e sul sito Internet
• della Regione.
Dott. Paolo Gargiulo
fonte: http://burc.regione.campania.it n. 14 del 4 Marzo 2013

……………………….  …  ………………………….

Napoli, 11 marzo 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente