“Giovane Italia”)PDL) di Battipaglia boccia Amministrazione, maggioranza e consiglieri

Il Coordinatore di Giovane Italia di Battipaglia Salvatore fa alcune riflessioni sulla maggioranza battipagliese.

Il tempo delle ipocrisie, delle bugie e soprattutto dell’opportunismo a Battipaglia deve finire. I problemi sono altri, mentre l’amministrazione e la maggioranza si dividono le poltrone e gli incarichi, la città piange.

Giuseppe Salvatore

Giuseppe Salvatore

BATTIPAGLIA – Mentre la politica battipagliese mostra il “meglio” di se stessa, e uomini e partiti non riescono a dare un senso a comportamenti e risultanze, lasciandosi andare alla deriva e trascinandosi appresso anche la città, riceviamo e volentieri pubblichiamo alcune riflessioni politiche offerte dal giovane coordinatore di “Giovane Italia” di Battipaglia Giuseppe Salvatore, il quale registra piuttosto criticamente alcuni avvenimenti, offrendo una sua lettura e dando un sua particolare giudizio oltre che la sua bocciatura senza appello all’attuale classe politica.

“In queste ultime settimane – si legge nella nota politica del Coordinatore di Giovane Italia Giuseppe Salvatore – si è assistito a diverse uscite di consiglieri e assessori dalla maggioranza. Il consigliere Ivan Corrado e l’ex assessore Maurizio Mirra, in un momento così delicato i due esponenti politici hanno dichiarato di non essere più in linea con la politica dell’attuale sindaco Giovanni Santomauro, a cui sono stati contestati gestione e modus operandi. Solo adesso l’hanno capito? Ancora più incredibile è il messaggio di responsabilità che hanno voluto lanciare alla cittadinanza.

Quando in consiglio comunale sono stati votati gli aumenti delle tasse e altre scelte scellerate che hanno colpito tutti indistintamente, – aggiunge Salvatore criticando i vari consiglieri e assessori che hanno a suo giudizio taciuto – perché non si sono dimessi o passati all’opposizione dato il loro forte senso di appartenenza e responsabilità? Voglio ricordare a tutti che il consigliere Ivan Corrado, con il trio “Medusa” Zottoli, Liguori, Corrado è da ben 15 anni che siede nei banchi delle maggioranze e che soprattutto è stato determinante per la vittoria del Sindaco Giovanni Santomauro.

Passare come paladino della giustizia non penso che sia termine e messaggio tanto appropriato. Per l’ ex assessore Maurizio Mirra che tanto parlava di etica e buona gestione della res publica, prima ha accettato il suo assessorato in un’amministrazione che di etica ne ha poca, ha ampliato i suoi consensi per le prossime elezioni e poi se n’è uscito accorgendosi quasi ad un anno prima della fine del mandato che questa maggioranza non aveva le risorse per approvare le sue richieste.

Penso – aggiunge il coordinatore di Giovane Italia di Battipagliache il tempo delle ipocrisie, delle bugie e soprattutto dell’opportunismo in questa città debba finire. I problemi sono altri, mentre loro si dividono le poltrone e gli incarichi, la città piange.

Dando uno sguardo a via Mazzini, – prosegue – hanno chiuso i battenti più di 15 attività commerciali, per i giovani non è stato messo in campo nulla che possa portare attrazione per il turismo. Spero che facciano qualcosa per il nostro litorale e che aggiustino i depuratori. Pensassero alle cose essenziali. Se questi saranno ancor una volta i protagonisti delle prossime elezioni amministrative comunali non so che futuro avrà la nostra città.

Spero, – conclude Giuseppe Salvatoree ne sono certo, che anche nel mio partito si trovi il nome giusto per affrontare gli sbagli di questa amministrazione e di poter dare a tutti la speranza di una ripresa che attualmente tarda ad arrivare”.

Battipaglia, 18 aprile 2013

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente