La BCC di Fisciano rinnova le cariche sociali: Sessa riconfermato Presidente

Rinnovati per il triennio 2013-2015: Cda, Collegio Sindacale e Collegio dei Probiviri alla Banca di Credito Cooperativo di Fisciano.  

Domenico Sessa è stato riconfermato Presidente del CdA, affiancato dai consiglieri Giovanni Amabile, Carmelo Orsi, Luigi De Caro, Vittorio Villari, Francesco Pierro, Antonio Sica, Antonio Pierri, Antonio Landi.

Tommaso-Amabile-Domenico-Sessa

Tommaso-Amabile-Domenico-Sessa

FISCIANO – L’assemblea dei soci della Banca di Credito Cooperativo di Fisciano, riunitasi il 24 Aprile scorso presso il ristorante “Belvedere” della frazione Lancusi, ha rinnovato le cariche societarie dell’istituto di credito per il triennio 2013-2015: consiglio di amministrazione, collegio sindacale e collegio dei probiviri. Di seguito l’elenco dei nomi, tutti eletti all’unanimità:

  • CdA: Presidente Domenico Sessa.
  • Consiglieri di amministrazione: Tommaso Amabile; Carmelo Orsi; Luigi De Caro; Vittorio Villari; Francesco PierroAntonio Sica; Antonio Pierri; Antonio  Landi;
  • Collegio sindacale: Massimo Bianchi, Giuseppe Iuliano, Nerina Gaeta;
  • Collegio dei Probiviri: Gaetano Merola, Aniello Petrone, Adamo Villari, Agostino Santullo.

Le novità principali riguardano il collegio sindacale i cui membri, in virtù del principio di rotazione, sono stati cambiati rispetto al triennio precedente.

“Ringraziamo i soci, i clienti e tutti nostri portatori di interessi – ha dichiarato il rieletto presidente della BCC Domenico Sessa per la nuova fiducia accordataci. Anche quest’anno abbiamo chiuso un bilancio positivo superando i 2 milioni di euro, che è un risultato straordinario soprattutto in considerazione della grave crisi economica che sta vivendo il nostro Paese. Sul fronte raccolta ci si è attestati sui 175 milioni di euro in continua crescita rispetto agli anni passati”.

“Un ringraziamento particolare ai risparmiatori – continua Sessaperché rappresentano il vero termometro della reputazione della nostra banca. Affidarci i risparmi è un segno di riconoscimento del ruolo che ricopriamo come banca del territorio vicino ai bisogni della comunità”.

In evidenza due iniziative: quella del club dei soci, che consente di interagire meglio tra soci e governo della banca e quella tra i giovani soci e i soci fondatori.

“Bisogna contaminare – ha concluso il suo intervento il presidente Sessale due realtà generazionali formate dai soci fondatori e i nuovi giovani soci e avere un cambio generazionale in un ragionamento di serenità ed equilibrio in modo che da qui a qualche anno ci ritroveremo con un ricambio che avviene in modo naturale senza troppi traumi”.

Dopo l’assemblea, i soci si sono ritrovati presso la sala del ristorante “Belvedere” per la cena sociale in un clima di festa.

Fisciano, 26 aprile 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente