Chiostro San Francesco di Sorrento: Antonella D’Agostino in Concerto

Lunedì, 19 agosto 2013 , ore 21,30, Chiostro di San Francesco, Sorrento (Na), concerto di Antonella D’Agostino.

Lo spettacolo, presentato da “Piacere Teatro”, rientra nel prestigioso cartellone del “Festival dello spettacolo 2013”  di Sorrento – “Surrentum Grandi Eventi”, organizzato dall’Associazione ProCulTur, con la direzione di Bruno Tabacchini.

roberto-de-simone-antonella-dagostino

roberto-de-simone-antonella-dagostino

 SORRENTO – La virtuosa ed appassionata cantante, l’attrice poliedrica e ruggente, Antonella D’Agostino, l’amata protagonista della celeberrima opera musicale “La gatta cenerentola”, firmata dal grande M° Roberto De Simone, torna a calcare le scene divenendo luminosa protagonista di un concerto spettacolo dirompente e suggestivo, di una partitura teatrale variegata e ricercata. L’allestimento teatrale e canoro si svolgerà lunedi’ 19 agosto 2013, con inizio alle ore 21,30, all’interno dell’antico Chiostro di San Francesco, nell’omonima chiesa, situata in via San Francesco, a Sorrento (Na).

Lo spettacolo, presentato da “Piacere Teatro”, rientra nel prestigioso cartellone del “Festival dello spettacolo 2013” (wwww.festivaldellospettacolo.it) di Sorrento-“Surrentum Grandi Eventi”, organizzato dall’Associazione ProCulTur con la direzione artistica di Bruno Tabacchini.  Il  “Festival dello spettacolo 2013” si realizza con la collaborazione della Regione Campania, della Provincia di Napoli e del Comune di Sorrento ed in stretta sinergia con “Turismo Sorrento” – Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Sorrento e Sant’Agnello e con Federalberghi della Penisola Sorrentina.

Antonella D’Agostino darà vita ad un turbinio dirompente di suoni e colori musicali e teatrali animando il palcoscenico con energia e presenza scenica, proponendo un repertorio musicale raro e prezioso con la sua estensione vocale potente e la sua tecnica esecutoria raffinata e virtuosa che sa compendiare l’aulicità della musica classica e lirica con la tradizione popolare autentica partenopea e di tutto il Sud Italia arrivando ad una resa originale ed unica. La vitale cantattrice, di nascita calabrese e di adozione napoletana, proporrà al pubblico alcuni brani celebri ed indimenticabili del panorama musicale, nazionale ed internazionale, tra cui: la commuovente e trascinante “Jesce sole”, scritta per Antonella D’Agostino dal grande M° Roberto De Simone di cui è da sempre musa ispiratrice e devota ammiratrice; ed ancora “Era de maggio”, “Gracias a la vida”, “Un uomo in frak”, “Canzone appassionata”, “Na bruna”, “Marechiare” e tante altre.

Ad accompagnare in canto e musica la Signora della Canzone, Antonella D’Agostino, saranno: il M° Giovanni Migliaccio alla chitarra classica, Vittorio Cataldi alla fisarmonica, Agostino Oliviero al violino ed al mandolino, Nicola Caiata al sax. La scena verrà arricchita anche dalla bella e brava Raffaella Rufo che suonerà l’organetto danzando e cantando. Compendio armonico sarà la presenza della Paranza di Somma Vesuviana (Na) in canto.

………………………….  …  …………………………….

Note biografiche Antonella D’Agostino

Luciano-Pavarotti-Antonella-Dagostino-

Luciano-Pavarotti-Antonella-Dagostino-

Nata a Castrovillari-Calabria e trasferitasi con la famiglia a Napoli, inizia giovanissima a studiare canto con il M° Mino Campanino, e nel 1962 partecipa allo spettacolo musicale Festival dei Festivals, presentato da Corrado, con la canzone ‘O destino. Dopo aver preso parte alla seconda edizione del concorso Pulcinella d’Oro, nel 1963 (nello stesso anno sono in gara anche Tony AstaritaMario Merola e Gloriana) con le canzoni ‘O peruviano e Rinuncia, ottiene un contratto discografico con la Primary, casa discografica di proprietà di Giovanni Battista Ansoldi che la fa debuttare con il solo nome di battesimo, Antonella, con una canzone scritta dal M° Elio IsolaBene ca va (e ca vene). Partecipa alla trasmissione televisiva Gran Premio come rappresentante della Calabria e debutta a teatro nello spettacolo Appuntamento a Napoli di Ettore De Mura. Nel 1965 partecipa al programma televisivo Il guarracino, interpretando Malinconico autunno, successo di Marisa Del Frate, e l’anno successivo gareggia al Festival di Napoli 1966 con Canzone senza fine, in abbinamento con Nino Fiore. Dopo altri 45 giri cambia casa discografica e passa alla Zeus nel 1968, pubblicando il suo primo album, arrangiato da Roberto De Simone, con sette classici napoletani e sette brani tradizionali calabresi. Nelle incisioni successive si avvicina al folk dialettale; nel 1975 collabora con Sergio Bruni nello spettacolo teatrale Napoli questa terra mia. Nel 1976 partecipa all’opera teatrale La gatta Cenerentola di Roberto De Simone, esibendosi in tutto il mondo, ed al relativo disco realizzato dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare, in cui canta nei brani Jesce sole, Madrigale e Canto delle lavandaie del Vomero. Nel 1979 allestisce lo spettacolo Il requiem, per ricordare Pier Paolo Pasolini; negli anni successivi partecipa ad alcuni programmi radiofonici, oltre che continuare l’attività discografica e concertistica. Nel 1983 recita in Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada di Lina Wertmuller. Nel 1984 gareggia con Palomma ‘e notte alla seconda edizione di Napoli prima e dopo; ritorna alla stessa manifestazione l’anno successivo con Guapparia e successivamente nel 1988, nel 1990 e nel 2004. Collabora nuovamente con Roberto De Simone per il musical I suoni e le parole del Nainanà, con la Nuova Compagnia di Canto Popolare; nel 1992 presenta il suo nuovo album Miraggi d’amore, con alcuni classici napoletani (tra cui Bammenella di Raffaele Viviani) al Maurizio Costanzo Show. Ritorna in teatro nel musical Masaniello, con Barbara Cola e Gigi Finizio, nel 1996 e nell’anno successivo con Libera me Dominae, nuovamente dedicato a Pasolini. Continua l’attività anche nel decennio successivo, sia discograficamente che dal vivo.

…………………………….  …  ……………………………

PIACERE TEATRO

presenta

Antonella D’Agostino

in Concerto
chitarra classica-GIOVANNI MIGLIACCIO
fisarmonica-VITTORIO CATALDI
mandolino e violino-AGOSTINO OLIVIERO
organetto, canto e danze-RAFFAELLA RUFO
sax-NICOLA CAIATA
in scena la PARANZA di SOMMA VESUVIANA-Na

costo biglietto: euro 15
(prevendite info point Correale –i nfo: 081/5448891; 338/5630341)

Per info e prenotazioni:

Ass. ProCulTur – 081/5448891; 338/5630341
Prevendite: INFO POINT CORREALE
Ufficio Stampa Nazionale “ANTONELLA D’AGOSTINO”
MAJOR PRESS
di Mariangela Petruzzelli
cell. 331/5934925;
e-mail:mariangelapetruzzelli@gmail.com;
mariangelapetruzzelli@hotmail.it

Sorrento, 18 agosto 2013

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Piace

  2. Antonella, divinamente grande.Voce potente,unica nella sua straordinarietà.Efficacemente espressiva,autentica musa custode del sacro fuoco dell’arte.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente