Napoli aderisce alla Giornata Mondiale del Turismo 2013

Napoli aderisce alla World Tourism Day Italia: La Giornata Mondiale del Turismo 2013. “Turismo e Acqua: proteggere il nostro futuro comune”.

Una celebrazione istituita dall’Organizzazione Mondiale del Turismo “UNWTO”, organismo speciale delle Nazioni Unite che rappresenta la principale istituzione internazionale nel campo turistico. 

.

NAPOLI – Napoli aderisce alla World Tourism Day Italia 2013”, l’iniziativa promossa dall’Università Popolare Interculturale (UPI, l’Università Aperta della rete Unieda) patrocinata dal Comune di Napoli e dalla Federazione Nazionale Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia (ACTItalia) per celebrare in Italia la “Giornata Mondiale del Turismo”.

La “World Tourism Day” è una celebrazione istituita dall’Organizzazione Mondiale del Turismo “UNWTO” (organismo speciale delle Nazioni Unite che rappresenta la principale istituzione internazionale nel campo turistico), ed è festeggiata a livello mondiale ogni 27 settembre, data  scelta in coincidenza con un’importante pietra miliare per il turismo mondiale, l’anniversario dell’adozione dello statuto dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) avvenuto  il 27 settembre 1970.

La sua finalità è sensibilizzare la comunità internazionale sull’importanza del turismo e del suo valore sociale, politico ed economico.L’OMT svolge un ruolo centrale e decisivo nella promozione e nello sviluppo del turismo allo scopo di contribuire allo sviluppo economico, alla comprensione internazionale, alla pace, alla prosperità così come al rispetto universale ed all’osservanza dei diritti umani e delle libertà fondamentali, senza distinzioni di razza, sesso, lingua o religione e nello sviluppo di un turismo responsabile, sostenibile e accessibile per tutti.

Inoltre, promuove il rispetto del Codice Mondiale di Etica del Turismo con l’obiettivo di garantire che i paesi membri, le destinazioni turistiche e le imprese massimizzino gli effetti economici sociali e culturali positivi del turismo  riducendo allo stesso tempo al minimo gli impatti ambientali e sociali negativi.

La “World Tourism Day” ha come meta quella di affrontare le sfide mondiali descritte negli Obiettivi di sviluppo del Millennio delleNazioni Unite e a porre in risalto il contributo del settore del turismo per il conseguimento di questi  obbiettivi.

Ogni anno, il 27 settembre, in occasione delle celebrazioni della “Giornata Mondiale del Turismo”  viene scelto un tema differente che caratterizza questo importante anniversario.  Per il 2013 è stato scelto il tema “Turismo e acqua: proteggere il nostro futuro comune”.

Il tema dell’acqua sottolinea la responsabilità ed il necessario compromesso del turismo per conservare le vitali risorse idriche del mondo e si collega alla scelta dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di designare il 2013 “Anno Internazionale della Cooperazione Idrica” .

Il turismo, essendo uno dei maggiori settori economici del mondo, ha la responsabilità di  assumere un ruolo di leadership e di garantire che le imprese e le destinazioni investano nella corretta gestione dell’acqua – ha dichiarato il Segretario Generale della OMT Taleb Rifai, nel suo messaggio ufficiale sulla Celebrazione della World Tourism day 2013 – Se si gestisce in maniera sostenibile il turismo può generare benefici  alle comunità nazionali e locali aiutando nella conservazione delle risorse idriche”.

Incoraggio tutti quelli che lavorano nel settore turistico affinché – ha sottolineato Taleb Rifai  si uniscano alla nostra campagna Giornata Mondiale del Turismo e che continuino a ricercare soluzioni innovatrici per garantire che il turismo contribuisca all’accesso sostenibile dell’acqua nel mondo intero”.

“Per affrontare alcuni problemi gestionali delle acque, il turismo è un settore chiave, che – ha dichiarato il Presidente della Federazione Nazionale A.C.T.Italia – Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia l’Arch. Pasquale Zaffina –  ancora stenta a minimizzare l’impatto sull’ambiente passando dalla gestione “convenzionale” alla gestione “sostenibile” delle acque e degli scarichi. E’ un impegno di noi Campeggiatori Turistici – ha aggiunto il Presidente Zaffina – promuovere ed utilizzare le migliori tecnologie disponibili, aderendo così all’appello della World Tourism Day 2013 Italia, per un più accorto uso dell’acqua: bene prezioso ed insostituibile per l’umanità”.

“Napoli è una città interculturale – ha dichiarato Silvana Magali Rocco promotrice della World Tourism Day Italia -sensibile ai temi della condivisione e dello scambio culturale, nonché in prima linea per la tutela e la valorizzazione dell’acqua quale bene comune>”.

Per un turista visitare Napoli rappresenta una esperienza unica sia dal punto di vista culturale che sociale, nonchéha aggiunto Silvana Magali Rocco –  per ragioni  storiche, artistiche ed ambientaliNapoli è tra i principali centri culturali d’Europa ed il centro storico ha avuto nel 1995 il prestigioso riconoscimento dell’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità e nel 1997 l’apparato vulcanico Somma-Vesuvio è stato inserito  sempre dall’UNESCO tra le riserve mondiali della Biosfera”

Più di mille milioni di persone viaggiano ogni anno ed esse possono essere un importante veicolo per sensibilizzare e per  cambiare comportamento. La “Giornata Mondiale del Turismo 2013” che vede l’adesione della città di Napoli, è una opportunità per rilanciare il Codice Mondiale di Etica del Turismo e per invitare tutti gli operatori turistici ad esaminare le buone pratiche da mettere in campo per ridurre il consumo idrico nel settore turistico.

Napoli, 28 settembre 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente