Ripulita dai rifiuti, la Cilentana da Agropoli a Omignano Scalo

Rimossi dalla Yele Spa i rifiuti abbandonati da incivili lungo i circa 70 chilometri della Provinciale Cilentana.

Per le operazioni di raccolta e ripulita dai rifiuti della Cilentana sono stati impegnati operai per diversi giorni. Ametrano: «La Yele Spa da sempre attenta all’ambiente è una realtà che va preservata».

strada provinciale Cilentana prima

strada provinciale Cilentana prima

AGROPOLI – Ripulita dai rifiuti la strada provinciale 430, meglio conosciuta come Cilentana, nel tratto compreso tra Agropoli e Policastro Bussentino. A liberare il tratto viario e le piazzole di sosta ricolme di rifiuti di ogni genere, in prevalenza bottiglie di vetro, carta, plastica, elettrodomestici, qualche materasso, giocattoli, sono stati gli operai della Yele Spa in collaborazione con gli operatori dell’Arechi Multiservice Spa.

Strada cilentana dopo

Strada cilentana dopo

La presenza più copiosa di rifiuti, abbandonati da incivili sull’asse viario, lungo circa 70 chilometri, che ha tenuto impegnati gli operai per giorni nelle operazioni di raccolta, si è registrata nel tratto tra Agropoli ed Omignano scalo.

Una pratica, quella di scaricare rifiuti per strada, che non stenta a diminuire e che, oltre a costituire una minaccia per l’ambiente, si rivela anche un cattivo biglietto da visita per i tanti turisti che scelgono, o hanno scelto negli scorsi mesi, il Cilento quale propria meta turistica.

Soddisfatto per l’operazione di raccolta, programmata da tempo, il presidente della Yele Spa, Marcello Ametrano, che ha così commentato: «La Yele, che da anni opera nel settore dei rifiuti, si dimostra molto legata all’ambiente. Insieme all’Arechi Multiservice abbiamo operato una certosina opera di raccolta, di un quantitativo davvero importante di rifiuti indifferenziati, al fine di restituire dignità all’asse viario da sempre minacciato dall’abbandono di rifiuti da parte di incivili. Un ringraziamento, naturalmente, va a Marcello Feola, presidente e amministratore delegato di Arechi Multiservice. Questo – ha concluso Ametrano – a dimostrazione dell’utilità della Yele Spa, una società che va preservata oltre che per questioni occupazionali, anche per l’attenzione che da sempre dimostra rispetto ai problemi legati all’ecologia e all’ambiente».

Agropoli, 28 settembre 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente