Olevano – Tre Consiglieri aderiscono al PDL e lasciano Ciancio

La maggioranza perde tre consiglieri: Prosapio, Campione, Caruccio.

Le motivazioni: “La maggioranza non ha tenuto fede agli impegni presi con gli elettori”.

Adriano Ciancio

Adriano Ciancio

OLEVANO SUL TUSCIANO“L’attuale amministrazione non ha tenuto fede al programma politico sottoscritto in campagna elettorale con gli elettori” -, questa è una delle motivazioni che ha spinto tre Consiglieri Comunali a lasciare la Maggioranza, che sostiene la Giunta del Sindaco Adriano Ciancio e passare armi e bagagli con il Centro-destra.

I tre Consiglieri: Gerardina Prosapio, Ermanno Campione e Gerardo Caruccio hanno aderito al PdL e hanno costituito anche il gruppo eleggendo Gerardina Prosapio che come Capo-gruppo li rappresenterà negli incontri ufficiali.

La presa di distanza e l’adesione al Popolo delle Libertà e stato per Prosapio, Campione e Caruccio un approdo naturale sostenendo che – “La maggioranza non ha tenuto fede agli impegni presi con gli elettori” era inevitabile la rottura con Ciancio e la sua maggioranza, tenuto conto che ormai erano troppe le divergenze dal punto di vista programmatico, politiche ed amministrative che separavano i tre dalla maggioranza, fino a quando non si è formalizzato la rottura definitiva e la nuova collocazione nelle fila del Centro-destra.

Una decisione inevitabile e nella loro nuova veste di oppositori Prosapio, Campione e Caruccio intendono svolgere un lavoro e un’azione – “che sia un’attenta e costruttiva opposizione finalizzata all’interesse esclusivo dei cittadini” – il nuovo gruppo tiene ancora a precisare – “di essere in prima linea, per far sì che i valori del centro-destra, tra cui spicca la chiarezza nel rapporto con gli elettori, caratterizzino sempre l’azione amministrativa del Comune” -. In particolare Gerardo Caruccio sostiene – “La maggioranza che è uscita dalle urne, non aveva una connotazione politica definita e proprio per la sua natura di Lista civica abbiamo conquistato la maggioranza. Dal momento che il Sindaco ha voluto “colorare” la sua appartenenza, non vi potevano essere più dubbi e non poteva esserci più il nostro appoggio. Ognuno ha preso la sua strada politica” -.

La nuova opposizione mette l’amministrazione Ciancio in difficoltà, quanto meno sul piano Politico, e i tre Consiglieri comunali intendono farsi valere, auspicando un corretto rapporto istituzionale che veda il neo gruppo del PdL un interlocutore istituzionale e per questo chiedono di essere informati sugli atti e sull’azione amministrativa che la Giunta Ciancio svilupperà da ora innanzi.

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. credo che il patto con gli elettori non lo abbiano rispettato coloro che hanno abbandonato la giunta comunale, che seppur sbagliando strategie di programma dovevano appoggiare nel rispetto delle persone che li hanno votati, ed ora a quanto ne so uno dei nomi su citati detto alla napoletana ^ fac o scem annand a nu bar int a spranza e acchiapa’ nu rieci euro o iuorn, la prossima volta mi riferisco alla popolazione pensate bene ed attentamente a chi dare un voto, in quanto queste persone saranno poi un domani a rappresentarvi a livello politico e a servirvi si spera nel migliore dei modi

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente