IMU e Tributi a Bellizzi: Il Sindaco Salvioli risponde agli attacchi politici

Il Sindaco di Bellizzi Salvioli: Le porte del Comune sono state sempre aperte. Per noi la persona viene prima di tutto.

“Tra tagliare i servizi alle perso0ne e applicare l’aliquota dello 0.2°/°°, abbiamo scelto la seconda. 14 anni sono difficilmente dimenticabili per chi ha permesso che si perpetrassero abusi e soprusi in questa Città, non consentendo un regolare ed arminico sviluppo del Territorio”.

Pino Salvioli

Pino Salvioli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BELLIZZI “I Tributi da pagare, sono per una famiglia, soprattutto in questo amaro periodo, – si legge in una nota inviataci dall’Ufficio Stampa del Sindaco di Bellizzi Pino Salvioliuna vera e propria jattura. Purtroppo in questi giorni, ognuno di noi, si trova a dover fare i conti in tasca per assolvere a tutti gli adempimenti Comunali. Ovviamente, – si legge ancora – chi ha tutto l’interesse di speculare sull’episodio, non si è lasciato sfuggire l’occasione,  di mettere in giro notizie false e tendenziose.

Teniamo a precisare, – prosegue la nota – solo per amore della verità,  che con il decreto legge 133 del 30/11/2013 l’Imu non è stata abolita totalmente dal Governo come promesso, ma solo in parte stabilendo nei fatti un balzello ulteriore a carico dei comuni.

Il comune di Bellizzi (come gran parte dei comuni italiani) ha subito la drastica riduzione dei trasferimenti di risorse da parte dello Stato, costringendoci a prendere delle importanti decisioni:

Tagliare i servizi alla persona come hanno preferito altri Comuni? Oppure adeguare l’aumento dello 0,2 per mille?

Siccome, Per noi la Persona viene prima di tutto, abbiamo scelto di adeguare l’aliquota.

Ricordiamo – prosegue la nota – a quanti oggi si ergono a “Paladini dei poveri” che grazie alle scelte fatte da questa Amministrazione, si è potuto restituire il maltolto  che Amministrazione precedenti, “poco accorte“, nel corso del tempo  hanno illegittimamente imposto tributi  assolutamente non dovuti   che noi abbiamo convintamente ed onestamente  restituito ai nostri Concittadini.

Alcuni esempi:

  • Restituzione quota di depurazione 600. 000,00 (SEICENTOMILA EURO)
  • Rimborso ICI su Case Popolari (Non dovuto)
  • Abolizione IMU Prima Casa per Comodato d’uso (genitori/figli)

Abbiamo aperto gli uffici Comunali a chiunque avesse bisogno di chiarimenti; abbiamo messo a disposizione assistenza fiscale gratuita; abbiamo stampato oltre 10.000 modelli F24. – precisa la nota del Sindaco Salvioli aggiungendo: LE PORTE DEL COMUNE SONO STATE APERTE SEMPRE!

Questa Amministrazione – precisa la nota – ha dimostrato ancora una volta di avere il coraggio delle scelte che adotta. Per queste ragioni, non possiamo e non vogliamo più consentire a chi ha fatto della menzogna, dell’inganno  e della falsità, l’unica arma propagandistica  personale ed  elettorale.

14 anni – conclude il comunicato stampa del Sindaco di Bellizzi Pino Salviolisono difficilmente dimenticabili per chi ha permesso che si perpetrassero  abusi e soprusi  in questa Città, non consentendo  un REGOLARE  ED ARMONICO  sviluppo di questo Territorio”.

Bellizzi, 26 gennaio 2014

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente