Parte al Teatro Italia la stagione teatrale 2014: In scena «’O Re» di Bruno Di Donato

Martedì 11 febbraio 2014, ore 20.45, Teatro Italia, Eboli spettacolo dal titolo «’O Re» una opera scritta e diretta dall’ebolitano, Bruno Di Donato.

Parte con l’opera teatrale «’O Re» curata dalla Compagnia di Teatro del “Bianconiglio”, il primo appuntamento della Stagione Teatrale che la direzione del Teatro Italia, ha proposto agli appassionati un cartellone di tutto rispetto e che si concluderà mercoledì 8 Aprile 2014.

O-Re-compagnia-teatrale-Bianconiglio

O-Re-compagnia-teatrale-Bianconiglio

di Sergio Macellaro
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI  – Resta tutto pronto al Teatro Italia di Eboli per il via ufficiale con il primo appuntamento teatrale della stagione 2014. In scena martedì 11 febbraio dalle ore 20.45, lo spettacolo dal titolo «‘O Re» a cura della Compagnia di Teatro del “Bianconiglio” con una opera scritta e diretta dall’ebolitano, Bruno Di Donato.

Si rinnova così l’appuntamento con il Teatro e con un cartellone di alto profilo culturale, fortemente voluto dalla direzione del Teatro Italia, proponendo agli appassionati un cartellone di tutto rispetto, capace non solo di ospitare produzioni di alto profilo professionale, ma anche di offrire al pubblico “assaggi” di vari generi teatrali, gli appuntamenti avranno inizio martedì 11 Febbraio 2014 e si concluderà mercoledì 8 Aprile 2014.

Un evento che rientra nella programmazione della direzione del cinema Teatro Italia, realizzato in collaborazione con l’associazione “Cambio Scena” ed è patrocinato dal comune di Eboli. Lo Spettacolo «‘O Re», è ispirata al Re di Napoli, nonché Re di Sicilia, Ferdinando I di Borbone, passato alla storia con i nomignoli di “Re Lazzarone” o “Re Nasone“, attribuitigli dai lazzari napoletani che il sovrano soleva frequentare in gioventù.

Una gioventù in parte negatagli dallo stesso fatto che egli, nell’ottobre del 1759, a soli otto anni, ereditò il trono napoletano per una serie di fortunate circostanze. Nel maggio 1768 sposò, giovanissimo, Maria Carolina d’Asburgo-Lorena, figlia dell’imperatrice Maria Teresa, che mirò a svincolare lo Stato di tutela spagnola, promosse numerose riforme e si mostrò spregiudicata protettrice di spiriti “illuminati”.

L’opera di fantasia, racconta dei momenti antecedenti alla visita di Napoleone Bonaparte, tra fraintendimento e ritmo. La storia è ambientata all’interno della camera da letto del re, che farà da scenografia per un tranello ordito dal consigliere fidato J.Acton, storicamente sospettato di essere l’amante della regina Maria Carolina. Biglietti: Platea 10 €, Galleria 7 €.

Stagione-Teatrale-2014-Cinema-Italia-Eboli.

Stagione-Teatrale-2014-Cinema-Italia-Eboli.

Eboli, 7 febbraio 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente