SEL Pontecagnano denuncia gli eccidi: Ancora stragi e ancora silenzi

Ancora stragi e ancora silenzi, dai massacri Serbo-bosniaci a quelli della Siria, Ucraina, Iraq, Palestina.

SEL di Pontecagnano denuncia: Negli ultimi 10 anni in medio-oriente hanno perso la vita circa 7000 palestinesi ed un migliaio di israeliani: un genocidio. Dov’è l’ONU?  dov’è la politica Europea per la PACE?

bimbi-uccisi-

bimbi-uccisi-

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – L’11 luglio di 19 anni fa ebbe inizio il massacro di Srebrenica: un genocidio che ha visto 10.000 civili musulmani serbo-bosniaci trucidati e buttati nelle fosse comuni, e circa 15.000 tra sfollati e rifugiati. Gli anni passano inutilmente ed invece di ricordare queste vittime i giornali e i telegiornali ci raccontano continuamente una storia simile che sta avvenendo in altri luoghi (Siria, Ucraina, Iraq, Palestina, ecc…) ma con lo stesso denominatore comune: le vittime sono le stesse, i civili.

I recenti massacri in corso nella striscia di Gaza ci parlano di 90 morti e 600 feriti (molti sono bambini martoriati!) ed un numero ormai imprecisato di sfollati, anche in questo caso quasi tutti civili. Negli ultimi 10 anni in medio-oriente hanno perso la vita circa 7000 palestinesi ed un migliaio di israeliani: un genocidio ed uno stillicidio in contemporanea.

Carlo Naddeo

Carlo Naddeo

Ora, come 19 anni fa, le domande che ci poniamo sono: dov’è l’ONU?  dov’è la politica Europea per la PACE?

C’è bisogno di un’Europa che non può esistere solo in funzione del fiscal compact e delle questioni economiche e finanziarie, ma deve aprire gli occhi ed essere attiva e partecipe per fermare il più presto possibile le guerre, le rivoluzioni e le violenze che ci circondano.

La sensazione che si percepisce è che queste situazioni interessino poco o nulla, o che forse, molto più semplicemente, la vendita di armi e il possesso delle materie prime sia un business troppo importante per molti e che faccia girare l’economia  più di quanto la nostra immaginazione possa pensare.

Sarebbe un atto di grande valore politico e umano se tutte le amministrazioni locali italiane inviassero un appello alla Presidenza della Commissione Europea per sollecitare con forza e determinazione un “intervento per la pace e la convivenza dei popoli”.

Se, poi, questa iniziativa partisse dal Comune di Pontecagnano sarebbe qualcosa di nobile ed importante e capace di rappresentare all’intera Italia la grande sensibilità dei cittadini di Pontecagnano Faiano per favorire la convivenza civile dei popoli e la pace dell’umanità.

Pontecagnano Faiano, 12 luglio 2014

 

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. la massima:si vis pacem para bellum,se vuoi la pace prepara la guerra è sempre tristemente di moda:
    Iraq,: “Isis minaccia per il mondo”. Parlamento dà ok a invio armi
    Il ministro degli Esteri: “A rischio la possibilità dei principi di convivenza”. Risoluzione M5s: “Ai curdi elmetti e giubbotti antiproiettile”, Sel contraria. Renzi : “L’Europa non volta le spalle”. Germania: “Pronti a aiutare militarmente”
    le contraddizioni sono presenti cmq,che strano mondo, adesso i Curdi aiutati dalla Nato in Iraq dove sono amici e fratelli,gli stessi Curdi da sempre minoranza perseguitata in Turchia , paese Nato, che li ritiene terroristi.
    Ma il pacifismo ipocrita è pericoloso,non esiste, ne può esistere, un paese senza il suo esercito, così come non esiste un esercito senza armi. Il territorio Italiano non si difende con le chiacchiere e i pazzi integralisti non si combattono quando sono alle
    porte di casa, ne si annientano con i fiori o postando opinioni sui
    blog. Il mondo è leggermente più complesso di come è immaginato da alcuni presunti neo “figlideifiori”.
    La domanda è anche un altra:
    rappresentano una minaccia in quanto spietati fondamentalisti (e indubbiamente lo sono), o piuttosto perchè, istituendo una nazione sovrana in un territorio che galleggia sul petrolio, ledono gli interessi economici dei “soliti noti”?
    A voi l’ardua sentenza.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente