Civica Mente: Battipaglia aderisca alla “Green Public Procurement”

L’Associazione Civica Mente propone la “Green Public Procurement” per ridurre l’impronta ecologia degli acquisti dell’Ente.

Il Comune di Battipaglia ha la possibilità di proporre dei seminari formativi gratuiti per promuovere gli acquisti verdi, che a breve saranno obbligatori. Una occasione affinché Battipaglia divenga traino per enti e società della provincia.

Rosa Ferro

Rosa Ferro

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, a seguito dell’indicazione contenuta nella Comunicazione della Commissione europea “Politica integrata dei prodotti, sviluppare il concetto di ciclo di vita ambientale” ed in ottemperanza del comma 1126, articolo 1, della legge 296/2006, ha elaborato il “Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione.

«Il Piano, adottato con il Decreto Interministeriale dell’11 aprile 2008 ed aggiornato con Decreto 10 aprile 2013 – precisa Rosa Ferro dell’Associazione CIVICA MENTEha l’obiettivo di massimizzare la diffusione del GPP (Green Public Procurement) presso gli enti pubblici per maggior efficienza in termini di miglioramento ambientale, economico ed industriale, definendo degli obiettivi nazionali ed identificando le categorie di beni, servizi e lavori di intervento prioritarie per gli impatti ambientali ed i volumi di spesa, su cui definire prestabiliti ‘Criteri Ambientali Minimi (CAM)’».

.

Il Piano d’Azione Nazionale per il GPP (PAN GPP) stabilisce che, entro il 2014, almeno il 50% degli appalti pubblici e degli importi economici preveda l’applicazione di criteri ambientali. Inoltre è da tener presente come il 17 Aprile 2014 sia entrata in vigore la Direttiva 2014/24/UE che determinerà l’obbligo, entro 24 mesi, di aggiornare il codice degli appalti con un maggiore orientamento al GPP.

«Per raggiungere questi obiettivi senza peraltro sostenere costi aggiuntivi, il nostro Ente potrebbe aderire al progetto “400 ore GPP” promosso dalla società di consulenza Punto 3 di Ferrara, specializzata nella realizzazione di progetti per lo sviluppo sostenibile – Conclude Rosa Ferro –  Questa iniziativa, già alla sesta edizione, offre ad Enti Pubblici e Società a prevalente capitale pubblico seminari formativi gratuiti sull’analisi del PAN GPP e CAM. L’adesione al progetto, ad oggi, risulta particolarmente importante in quanto è necessario promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali. Inoltre, con l’adesione a tale progetto, Battipaglia potrebbe divenire il baricentro formativo per tutti i comuni del comprensorio consentendo di sviluppare una collaborazione finalizzata ad una migliore efficienza delle politiche ambientali integrate».

Battipaglia, 12 luglio 2014

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente