Salerno al Festival del Cinema di Venezia con “Movie Lounge” del Gruppo Eventi

Alla 72^ edizione del Festival del Cinema di Venezia anche quest’anno c’é Salerno con “Movie Lounge”.

Curata dal Gruppo Eventi di Vincenzo Russolillo, “Venezia Movie Lounge”, ospiterà dal 27 agosto al 6 settembre i  protagonisti della 72esima edizione.

David-di-Donatello-Vincenzo-Russolillo-con-Giuseppe-Tornatore

David-di-Donatello-Vincenzo-Russolillo-con-Giuseppe-Tornatore

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

VENEZIA – Per il terzo anno consecutivo il Consorzio Gruppo Eventi sarà al Festival Internazionale del Cinema di Venezia con la “Venezia Movie Lounge”, l’area ospitalità dedicata agli addetti ai lavori che si svolgerà dal 27 agosto al 6 settembre.

Sarà allocata presso la Pagoda, a pochi metri dal Palazzo del Cinema e accoglierà molti dei protagonisti di questa 72esima edizione: da Al Pacino a Riccardo Scamarcio, Abel Ferrara, Carlo Verdone, Cristiana Capotondi, Isabella Ferrari e tanti altri.

Alla Pagoda si aggiungono, quest’anno, altri due spazi curati dal Consorzio Gruppo Eventi, presieduto dal salernitano Vincenzo Russolillo: il Tennis Club dell’Hotel Excelsior in cui verrà ospitato il “Club 7” e lo spazio ufficiale Agis, La casa dello Spettacolo, sul lungomare D’Annunzio.

Due delle tre le aree saranno curate da “Dispensa Italiana”, il brand che con il gastronomo Fofò Ferriere raccoglie le eccellenze gastronomiche di tutta Italia, con particolare riguardo per le tipicità campane.

Così, dopo Casa Sanremo, i David di Donatello, i Nastri d’Argento di Taormina, la Repubblica delle Idee, il Giffoni Film Festival e a seguire la Casa di Miss Italia a Jesolo, il Gruppo Eventi si prepara dunque ad un’altra importante rassegna internazionale.

Tra le serate in programma, da segnalare quella del  5 settembre con il Premio Akay e il party speciale dedicato al film “PASOLINI”, in gara a Venezia, con la partecipazione di Abel Ferrara e Willem Defaoe, Valerio Mastandrea e tutto il cast.

Lo spazio è curato in collaborazione con Briciola, Stella Events e Pagoda mentre i partner dell’evento, che aggiungono qualità alla proposta della Movie Lounge sono: Orakom, Grana Padano, Pasta De Cecco, Bortolin, Grande Impero, Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana, Carioni.

Venezia, 27 agosto 2014

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica,è il festival cinematografico più antico del mondo: la prima edizione si tenne tra il 6 e il 21 agosto 1932,con ben quindici trofei assegnati,per i critici nel senso vero,troppi,per accontentare un po tutti!
    In effetti,se guardiamo il palmares negli anni,tutte queste mostre cinematografiche sembrano più di forma che di sostanza,ad animarle sono le stars hollywoodiane e se vediamo gli incassi ai botteghini,anche i movies “leoni doro” diventano “micetti”,nel significato sin troppo palese che al pubblico,il vero Dominus della cinematografia,di questi films impegnati non importa poi un granché.
    La “ggente” non capisce e quindi vai col titolo sui quattro fischi e mezzo. Qualche decennio fa si riusciva a fare l’uno e l’altro, cultura e mondanità, adesso tutti devono scrivere di tutto e i risultati si vedono…e si leggono.
    noiosissimo cinema italiano che ripropone sempre le stesse storie, sempre gli stessi luoghi, in tutte le salse, anzi, più hanno un aspetto noioso e più vengono presentati come dei gioiellini d’autore. La potenza del cinema può essere tale da smuovere una generazione ma per ora il nostro è concentrato solo nel far addormentare lo spettatore. E’ la sincerità che manca più di tutte al cinema italiano e se non si comprende questo il cielo sopra di noi sarà sempre meno stellato.

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente