Presentazione a Salerno del libro “Bugie e verità” di Giulio Tremonti

Giovedì 25 settembre 2014, ore 19.00, Palazzo di Città, Presentazione libro “Bugie e verità” di Giulio Tremonti.

L’ex potente Ministro Tremonti, fautore della “finanza creativa”, nel suo libro racconta: la “sua” verità sull’euro; svela il complotto anti-Berlusconi; propone il ‘rimpatrio’ del debito pubblico, una fiscalità avveniristica che vede una libera impresa in libero Stato.

Giulio-Tremonti

Giulio-Tremonti

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Giovedì 25 settembre 2014, alle ore 19.00, nel Salone dei Marmi di Palazzo di Città, il Comune di Salerno ospiterà la presentazione del libro dell’ex Ministro dell’Economia nei vari Governi Berlusconi, Giulio Tremonti, dal titolo: “Bugie e verità” edito dalla Casa Editrice Mondadori. Alla manifestazione, organizzata dal Rotary Club Salerno Est, parteciperà anche il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca.

L’ex potente Ministro di Silvio Berlusconi, Giulio Tremonti, fautore della “finanza creativa” che caratterizzò le politiche e le scelte economiche che per i più sarebbero state il marchio del fallimento dei governi Berlusconi tanto che fu prima messo sotto controppo e poi estromesso, nel suo libro “Bugie e verità” racconta appunto la “sua” verità sull’euro, ma a modo suo svela il complotto anti-Berlusconi, e nello stesso tempo propone alcune misure che lancerebbero la ripresa del Paese come il “rimpatrio” del debito pubblico, e un tipo di fiscalità avveniristica capace di favorire la libera impresa in un libero Stato.

Le sue considerazioni postume al suo impegno primario e importante sono il frutto di una sua “revisione” economico-politica delle politiche fiscali o sono il continuum di quella sua “creatività” che comunque non ha trovato il suo giusto impiego negli anni dove egli tutto poteva e tutto faceva? L’interrogativo è d’obbligo ma legittimo, insomma non lo poteva fare prima quello che propone oggi? Forse anche Tremonti, come la maggior parte dei nostri politici, dopo aver giocato il primo, il Secondo Tempo e i tempi supplemetari, anziché affidarsi alla monetina vorrebbero che la partita durasse ancora e acora fino a che il risultato non sia loro favorevole e intanto il Paese e con le pezze al culo.

Bugie e verità

Tremonti è convinto che nell’agosto-settembre 2011 sia stato operato un “dolce colpo di Stato” ai danni del governo Berlusconi: una decisione calata dall’alto e legittimata dalla paura che il Paese potesse fallire. Lo strumento scelto per il ribaltone fu lo “spread”, un termine sconosciuto ai più, che in quei giorni invase le case – e gli incubi – degli italiani. Lo spettro di un fatale “deficit di bilancio” contribuì a creare un deficit reale e ben più grave: ipotecò il futuro e diede il via a un calo dei consumi e a una stretta creditizia che ancora oggi soffocano la nostra economia. Tremonti esprime un giudizio molto severo sul governo tecnico guidato da Mario Monti: non esiste democrazia, infatti, senza un governo legittimato dal voto popolare e non esiste democrazia in provvedimenti dettati da un’emergenza drammatizzata e scritti dalle cancellerie europee. Ma le “bugie” dei tecnocrati nascondono un vuoto della politica: il fallimento di una sinistra che ha subìto senza comprendere la globalizzazione e l’incapacità di quasi tutti i partiti tradizionali di farsi interpreti dei profondi cambiamenti che hanno attraversato la società italiana. Il libro di Tremonti mette in fila le “verità” storiche e politiche, delinea le mappe del potere dell’ultimo ventennio in Italia e identifica i punti fermi di una possibile agenda per la ripresa del sistema-Paese. Un’analisi sorprendente e inedita, per un libro che non mancherà di far discutere.

Giulio Tremonti

Giulio Tremonti è professore universitario e Senatore della Repubblica. Ha avuto incarichi pubblici in Italia e all’estero. Ha scritto libri di diritto, economia e politica e articoli sui principali giornali europei; ha tenuto e tiene conferenze nelle principali università del mondo, inclusa la Scuola centrale del Partito Comunista cinese. Da Mondadori ha pubblicato: Il fantasma della povertà (1995), Rischi fatali (2005) e La paura e la speranza (2008).

Salerno, 24 settembre 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente