L’ASL Salerno sblocca il turnover: Seleziona 8 medici (Valle Sele), 13 a Vallo della Lucania

Caldoro annuncia 1000 nuove assunzioni nella Sanità in Campania e inizia lo sblocco del turnover per l’ASL Salerno.

Si avviano gli avvisi per la mobilità regionale e interregionale per 21 unità, di cui: 1 ingegnere, 2 Farmacisti e 18 Dirigenti medici per varie specialistiche. 8 per i 4 Ospedali della Valle del Sele, 13 per l’Ospedale di Vallo della Lucania.

ASL-SA-Stefano-Caldoro-Antonio-Squillante

ASL-SA-Stefano-Caldoro-Antonio-Squillante

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – L’ASL Salerno nella giornata di ieri, e dopo che il Governatore e Commissario Straordinario di Governo per la Sanità in Campania Stefano Caldoro, aveva preannunciato 1000 assunzioni nella Sanità, ha deliberato gli avvisi di selezione per mobilità regionale  ed interregionale per titoli e colloquio, per la copertura a tempo indeterminato dei seguenti incarichi:

n. 2 posti di Dirigente Medico di  Malattie Infettive per il P.O. Valle Sele;

n. 5 posti di Dirigente Medico di Anestesia e Rianimazione per il P.O. di Vallo della Lucania;

n. 3 posti di Dirigente Medico di Anatomia Patologica –  di cui 1 per il P.O. di Vallo e 2 per il P.O. Valle Sele;

n. 7 posti di Dirigente Medico di Cardiologia-Emodinamica per il P.O. di Vallo della Lucania;

n. 2 posti di Dirigente Farmacista per la Farmacia Territoriale del P.O. Valle Sele;

n. 1 posto di Dirigente Medico di Patologia Clinica per il P.O. Valle Sele.

n. 1 posto di Dirigente Ingegnere per la Funzione Centrale Tecnologie Biomediche.

Gli avvisi per la mobilità regionale e interregionale per titoli e colloquio, per la copertura a tempo indeterminato di 21 incarichi, di cui: 1 ingegnere, 2 Farmacisti e 18 Dirigenti medici per varie specialistiche. La ripartizione che ha operato l’ASL Salerno in linea con le sue politiche sanitarie e ospedaliere segue il seguente schema: 8 Dirigenti medici tra cui un Farmacista per i 4 Ospedali della Valle del Sele (Battipaglia, Eboli, Oliveto Citra, Roccadaspide); 13 Dirigenti Medici per l’Ospedale San Carlo di Vallo della Lucania.

Metà per metà come il ferro vecchio. Continua ancora il depotenziamento sistematico degli Ospedali della Valle del Sele.

Il direttore generale Antonio Squillante in merito dichiara: “Gli avvisi di mobilità per l’arruolamento di nuovi dirigenti medici, rappresentano l’inizio di una nuova stagione, sempre tesa alla riduzione delle spese superflue ma questa volta incentrata, anche sull’assunzione di nuove professionalità che potranno dare respiro a quelle strutture sanitarie che da anni, a causa del blocco del turn-over, si sono venute a trovare in situazione di  grave emergenza“.

Salerno, 26 novembre 2014

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Caro Massimo mi permetto di fare qualche considerazione la chiarezza non è mai troppa: Chi può utilizzare la mobilità regionale o (trasferimenti) con le altre regioni ?: PUO’ ESSERE TRASFERITI SU DOMANDA IL PERSONALE GIA’ DIPENDENTE DEL SSN. Quindi non si tratta di NUOVE assunzioni. non si tratta dello sblocco-turnover! La spesa per questo personale è gia inserita o in quella della Regione Campania o di altre Regioni, ma GIA’ PREVISTA nel computo del SSN. Questo significa che non solo i tempi di “presa di servizo” sono lunghi, ma sarà molto difficile coprire i posti previsti : Va poi segnalato che mentre i “nuovi posti” (13) per VALLO sono per l’Ospedale SAN LUCA , gli altri OTTO, sono per l’OSPEDALE UNICO DELLA VALLE DEL SELE, DOMANDA: qual’è questo Ospedale? Quello previsto dalla Delibera dell’ASL di Salerno n° 600/2013, (atto aziendale) ? Cioè quello inserito in un atto NON APPROVATO dalla Regione Campania e che secondo quanto ci ha detto l’On.Caldoro DEVE ESSERE RIVISITATO per rendere più EQUILIBRATA l’assistenza ospedaliera della Valle del Sele PENALIZZATA da questo atto che comunque Squillante CONTINUA AD USARE ed avere come RIFERIMENTO ?? Per es.in quale dei 4 Ospedali della Valle del Sele andranno i due Farmacisti , il Patologo Clinico ed i due Anatomo-patologi ( ammesso che ci saranno le domande di trasferimento)? Seconda domanda: PERCHE’ SI CONTNUA A CONSIDERARE l’ESISTENZA DELL’OSPEDALE UNICO DELLA VALLE DEL SELE E SQUILLANTE NON INSEDIA UN TAVOLO TECNICO PER l’ELABORAZIONE DI UNA PROPOSTA DI PIANO DI FATTIBILITA? Insomma i dubbi sono molti; sembra una manovra pre-elettorale, considerato anche che qualche fan storico squillantiano ebolitano INNEGGIA e propaganda come grande atto di programmazione,anche su FB, per questa (FALSA ?) notizia di SBLOCCO TURNOVER. Lo sblocca – turnover lo può fare solo chi lo ha deciso : IL GOVERNO ITALIANO e non Squillante….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente