Ecco gli eventi del mese di dicembre al MOA di Eboli

Presentati tutti gli eventi che si terranno nel mese di dicembre 2014 al MOA Museo of Operation Avalanche di Eboli (SA).

Un ricco cartellone di eventi culturali di dicembre e le novità previste per il 2015 illustrate da Marco Botta (Sophis), Giuseppe Fresolone (Direttore MOA) e Luigi Nobile (Direttore Artistico MOA), Francesco Nobile (Mo’Art), Giovanna Barone (PR).

eventi dicembre 2014 MOA

eventi dicembre 2014 MOA

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si è tenuta nella mattinata di ieri, presso la Sala Conferenze del MOA – Museo of Operation Avalanche di Eboli (SA) la conferenza stampa di presentazione del calendario eventi di dicembre 2014 organizzati dal MOA e dall’Associazione SOPHIS di Battipaglia presieduta da Marco Botta, in collaborazione con Mo’Art – circolo culturale e ricreativo e con il patrocinio del Comune di Eboli. Relatori della conferenza saranno Giuseppe Fresolone (direttore MOA) Luigi Nobile (direttore artistico MOA), Francesco Nobile (presidente Mo’Art) e Giovanna Barone (addetta pubbliche relazioni).

Tantissimi gli eventi che si svolgeranno nel mese di dicembre 2014, già iniziati con Contaminazioni – La fiera della cultura che ha ospitato anche lo spettacolo musicale dedicato al Natale “Quann l’angelo sunaje ‘a porta” (gli scorsi 7- 8 dicembre). Gli eventi previsti saranno di diversa natura, e spaziano dalla musica, alla storia, passando per il teatro e la letteratura; si svolgeranno tutti nella splendida location del MOA – Museum of Operation Avalanche, Museo all’interno del Complesso Monumentale di Sant’Antonio dedicato allo sbarco degli alleati sulle coste del Sele nel 1943, ricco di reperti e attrezzato con una moderna sala emozionale, sempre visitabile durante di eventi.

Alla conferenza interverranno anche alcuni dei protagonisti degli eventi di maggior rilievo, a partire da Vincenzo Lanzara, che parlerà di “Last night a dj saved my life”, primo degli appuntamenti dedicati alla riscoperta della musica dance di fine anni ‘70 ed anni ‘80. Si ripercorreranno i fasti del celebre Studio 54 di New York con la proiezione del film documentario “Maestro” di Josell Ramos (13 dicembre ore 22.30). Giovanna Iammucci ed Ivan Lamberti interverranno a proposito di Anema e Tammorre, appuntamento con balli, canti e danze della tradizione popolare del Mediterraneo (14 dicembre ore 20.30). Peppe Barra de la casa editrice “Il Saggio” sarà presente in relazione al libro che raccoglie testimonianze della Prima Guerra Mondiale, “Memorie di Guerra” (18 dicembre ore 19.00). Sarà poi la volta di Paolo Senatore dell’Associazione Culturale Giovanile Moby Dick che spiegherà la serata finale di “Moby Dick in Tour”, progetto europeo dedicato ai giovani e all’integrazione sociale (19 dicembre ore 20.00). 19 dicembre Presentazione del Libro “La Stirpe di Freja” di Gabry Busillo..

Vito Albanese, in arte Anonimo Corporale, e il regista della Compagnia teatrale del Bianconiglio, Bruno Di Donato spiegheranno l’articolato e suggestivo evento “Il giorno che inventammo Dio”, installazione artistica e teatrale, una sorta di rituale celebrativo ricco di simboli relativi alla vita e alla morte, modo originale di celebrare il Natale al MOA, a metà strada tra religiosità e ateismo (21 dicembre ore 20.00). Prenderà poi la parola Angelica Elisa Moranelli, autrice salernitana del libro fantasy per ragazzi “Armonia di Pietragrigia”, uscito in libreria il 25 novembre 2014 e presentato in anteprima al MOA, insieme alla mostra “Tales” di Romina  Moranelli e Biagio D’Alessandro (23 dicembre ore 20.00). Umberto Del Priore della Compagnia dei Cantori Popolari presenterà lo spettacolo di musica tradizionale “Battezzati dal mare, maledetti dalla terra” (27 dicembre ore 20.00). Infine sarà la volta di Rossana Buccella, curatrice del libro “Il corpo ferito” di Lucia Corrado (29 dicembre ore 19.00).

Nonostante i tanti eventi presentati, ci sarà spazio anche per discutere delle novità 2015 del MOA. Il Direttore Artistico, Luigi Nobile, illustrerà i temi fondamentali caratterizzanti gli appuntamenti culturali a partire da gennaio 2015: l’INTEGRAZIONE, cioè la nascita di un nuovo substrato culturale grazie all’immigrazione nel nostro Paese, e il SIMBOLISMO, relativo allo studio e alla rielaborazione dei simboli ancestrali dell’uomo che influenzano l’arte in tutte le sue forme. Il Museo ospiterà, poi, corsi di formazione, mostre di rilevanza nazionale e momenti importanti dedicati alla Guerra, come la Giornata della Memoria (27 gennaio 2015) e la celebrazione dei 100 anni dell’entrata dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. In cantiere anche molte mostre e concerti importanti, ed un progetto musicale originale: la rielaborazione in chiave moderna delle canzoni della Resistenza, in collaborazione con l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia).

Venerdì 12 dicembre, dopo la conferenza stampa, il MOA sarà già pronto per ospitare l’XI fermata di TransEurope Express, rassegna che si occupa del panorama artistico europeo indipendente e “sotterraneo”, attraverso concerti, video, mostre e presentazioni di libri. La XI tappa ospiterà Dear Criminals, gruppo electrofolk canadese e la proiezione di “Le sang d’un poète” (1930) del regista avanguardista francese Jean Cocteau.

Eboli, 13 dicembre 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente