Sostegno al reddito: Un’opportunità per Battipaglia con #diamociunamano

#diamociunamano: un’opportunità per il Comune e per i cittadini beneficiari di misure di sostegno al reddito.

L’associazione Civica Mente propone al comune di Battipaglia di collaborare con le associazioni no-profit del territorio per coinvolgere chi beneficia di un sostegno al reddito in attività di volontariato, utilizzando il fondo istituito ad hoc per la copertura assicurativa.

Enrica_Bichi

Enrica_Bichi

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Ancora un altro suggerimento da parte dell’Associazione battipagliese Civica Mente fondata dall’ex Assessore dell’Amministrazione Santomauro Maurizio Mirra poi dimissionario, di cui è presidente il giovane Peppe Ferlisi, per nulla nuova a queste iniziative di suggerimento e di collaborazione con la terna commissariale che regge le sorti del Comune di Battipaglia indicando come con l’hashtag #diamociunamano, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sta pubblicizzando l’iniziativa che permette a chi beneficia di un sostegno al reddito di svolgere un’attività volontaria in favore della propria comunità, usufruendo della copertura assicurativa Inail a carico di un fondo istituito presso il Ministero del Lavoro.

In pratica tutte le persone che si trovano in una situazione di disagio lavorativo o economico, usufruendo ad esempio della cassa integrazione, dei contratti di solidarietà, delle indennità di mobilità o di altre forme di sussidi, possono ottenere una copertura assicurativa nel caso in cui decidano di partecipare a progetti di volontariato di utilità sociale realizzati congiuntamente da associazioni no-profit del territorio e dal comune.

Civica Mente propone al comune di Battipaglia di approfittare di questa iniziativa, collaborando con le associazioni no-profit del territorio per la realizzazione di progetti di utilità sociale, ad esempio sui temi del sostegno socio-educativo o assistenziale, della promozione culturale, della difesa e conservazione del territorio e dei beni pubblici.

«Non solo questa iniziativa rappresenta un’opportunità per i comuni e le amministrazioni locali – sostiene Enrica Bichi, componente di Civica Mente – ma tende a promuovere la partecipazione attiva alla vita sociale della propria comunità, restituendo inoltre la dignità di lavoratori a chi altrimenti beneficerebbe esclusivamente di un sussidio economico. I cittadini sono invitati a mettere a disposizione della collettività le proprie competenze ed esperienze, o semplicemente il proprio tempo ed impegno personale».

Battipaglia, 29 gennaio 2015

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente