Positano: Molo a Pezzi. Porto negato ai disabili

Molo a pezzi e danneggiamento rampa per disabili a Positano. Partito un esposto delle associazioni ambientaliste.

“Urge un intervento che sistemi e riqualifichi il molo, lo renda accessibile per i disabili e ne limiti l’accesso abnorme per un piccolo centro e un molo al ridosso del centro di balneazione del paese”.

Porto positano Passerella disabili

Porto positano Passerella disabili

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

POSITANOPositano, Costa d’Amalfi sulla questione del molo e l’inagibilità della rampa per i disabili e i danneggiamenti vari, è partito un esposto alle autorità da parte di tutte le Associazioni ambientaliste del territorio, Gea, Macchia Mediterranea e Posidonia i problemi del molo, biglietto d’ingresso della Perla della Costiera amalfitana, che giornalmente veicola centinania di passeggeri, migliaia nei giorni di punta, sono una vergogna denunciata da mesi da Positanonews, e per questo hanno scritto: Al Ministero dei Trasporti; Alla Regione Campania; Alla Capitaneria di Porto; Al Prefetto Alla Procura della Repubblica; Alla Provincia; Al Comune; un esposto avente per oggetto “Rampa per i disabili interdetta, pericolo e degrado del molo di Positano“.

Il molo di Positano – scrivono nel risorso i presidenti delle associazioni Gea, Macchia Mediterranea e Posidoniasi presenta con lesioni e danneggiamenti vari, periodicamente causati dalle mareggiate. In particolare la rampa d’accesso per disabili è interdetta da calcinacci e ferraglia arruginita e pericolosa. Da diversi articoli di stampa e foto si evidenzia inoltre che suddetta area prospiciente l’attracco di centinaia di imbarcazioni e motonavi non è neanche transennata.

Il molo di Positano – proseguono – presenta anche altre fessure ed erosioni lungo il suo perimetro che potrebbero essere pericolose. Inoltre è in uno stato di degrado e abbandono generalizzato. Mancano, fra l’altro, servizi igienici, mentre quelle che dovevano essere le biglietterie sono ridotte a macerie. Il tutto con un afflusso enorme di imbarcazioni, superiore alla sopportazione del paese, che rende l’area potenzialmente più inquinata e pericolosa e per le cui limitazioni si sono fatte azioni istituzionali e raccolte di firme.

Urge – conclude il ricorso delle associazioni ambientaliste – un intervento che sistemi e riqualifichi il molo, lo renda accessibile per i disabili e ne limiti l’accesso abnorme per un piccolo centro e un molo al ridosso del centro di balneazione del paese”.

Positano, 28 giugno 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. diamoci da fare.I disabili non devono soffrire ulteriormente,soffrono gia troppo.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente