Degrado e Abbandono sulla costa di S. Giovanni

EBOLI – Ancora la Lega Sud Ausonia e il suo segretario Enzo Ippolito che denunciano degrado e abbandono. Il commento è lasciato alle immagini.

……………..  …  ……………..

costa san giovanni

costa san giovanni

………………  …  ……………….

COMUNICATO

E’ passato un anno dallo smottamento di via Costa San Giovanni una delle zone più belle della città, località collinare che si affaccia tra Eboli e Battipaglia, un posto molto frequentato per via di un famoso ristorante e un bellissimo agriturismo, ma da oltre un anno ormai abbandonato da questa amministrazione che pensa solo ad abbellire strade del centro e zone della città a loro care evidentemente.

Oggi ritroviamo in quella strada cumuli di immondizia disseminata lungo tutta la strada, marciapiedi invasi da erba alta anche qualche metro e poi lo smottamento di circa trenta metri che si è portato via un intero pezzo di strada, travolto anche un lampione dell’illuminazione che è rimasto in bilico senza nessuna messa in sicurezza. Non capisco come mai questa amministrazione se ne è lavata le mani nel corso del tempo, molto vicino c’è anche via Fontanelle che è ormai abbandonata da oltre 2 anni, marciapiedi incompleti, illuminazione pessima, strada dissestata e per finire non si sa se sarà completata o no.

costa san giovanni

costa san giovanni

Lega Sud

Coordimanento Cittadino

Vincenzo Ippolito

7 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. BRAVO ENZO con le tue DENUNCIE stai dando un grande CONTRIBUTO alla conoscenza delle cose della NOSTRA AMATA EBOLI. Al PD ebolitano che AMMINISTRA EBOLI QUESTO degrado non interessa. sONO presi dalle LORO FAIDE INTERNE ed hanno ancora L’ARDIRE di AMMINISTRARE EBOLI ? Vai avanti così VINCENZO con la Tua Semplicità e Concretezza EBOLI ti Premierà. La grande cultura e il grande politichese lascialo agli altri e se ne accorgeranno.

  2. ma ad EBOLI esistono i VERDI ? MELILLO………………………………. a che titolo ti sei appropriato di rappresentare i VERDI . E’ Vincenzo Ippolito con i fatti ad essere ad eboli l’UNICO DIFENSORE dell’AMBIENTE. Grazie Enzo delle tue LOTTE.

  3. grazie acquila ….nel mio piccolo riesco a fare davvero molto poco, il territorio è vasto come ben sai..questa non vuole essere politica ma un segno che la città sta davvero male, melillo? io non so nemmeno chi sia, adesso ho saputo che è diventato comunista con sinistra e libertà, quindi non è piu’ dei verdi!! Non lo faccio ne per soldi ne per fini politici ma credimi questa città è davvero al tracollo, al collasso generale in tutto molti sono i punti critici in tutti i sensi e dobbiamo essere in primis noi cittadini a tutelarla…!! Anche questa è Eboli!!!

  4. Enzo mi sbalordisci ogni giorno con le tue battaglie,come dice Aquila, dovrebbero farti seg. dei Verdi…Il tuo è servizio pubblico con il cuore e la competenza, e inoltre stai aquisendo simpatie in ogni schieramento,questo è sinonimo di lavoro fatto bene!Complimenti sinceri.

  5. Grazie Marco napoliello ma io sinceramente voglio essere solo me stesso…Non sempre chi ha una bandiera politca riesce poi a fare qualcosa con essa, io sono della Lega Sud un piccolo partito ma con grandi valori quelli del Sud che tutti noi abbiamo, faccio tutto questo per far capire a chi mi legge che davvero si può fare qualcosa di concreto, ma con gli uomini giusti, io dico basta a spartizioni di poltrone e iniziare davvero a migliorare il nostro amato territorio, disastrato dalla politica degli anni 70-80-90. Adesso dobbiamo tutti iniziare a pensare che le generazioni future debbano vivere degnamente la nostra amata terra!!! Grazie di Cuore.

  6. Vorrei ricordare agli amici che scrivono che l’Associazione 1867 ed il centro Culturale hanno già qualche anno fa publicato foto non solo dele discariche abusive dei Monti di Eboli ma delle altre zone periferiche del paese, via basilicata (ben visibile dal treno all’arrivo alla stazione), lingo la statale per Battipaglia, nell’area retrostante i capannoni industriali, ecc. e nulla è successo. Occorreva stipulare un nuovo contratto con la SARIM e soldi non ce ne sono. Si preferisce rimanere nella melma infangando anche l’immagine del paese che correre ai ripari. Che bel biglietto da visita per un potenziale (e temerario) turista che in treno o in auto vedrebbe spazzatura a via Basilicata, la collina di San Giovanni devastata dalle cave e la collina di S.Maria del Carmine visibilmente deturpata dalle ville dei signori. Ma dove ci vogliamo avviare. Stiamo scrivendo la morte di questo paese

  7. Vorrei ricordare agli amici che scrivono che l’Associazione 1867 ed il Centro Culturale Studi Sorici hanno già qualche anno fa pubblicato foto non solo delle discariche abusive dei Monti di Eboli ma anche delle altre zone periferiche del paese, tra le quali via Basilicata (ben visibile dal treno all’arrivo alla stazione), lungo la statale per Battipaglia, nell’area retrostante i capannoni industriali, ecc. e nulla è successo. Occorreva stipulare un nuovo contratto con la SARIM ma soldi non ce ne sono. Si preferisce rimanere nella melma infangando anche l’immagine del paese che correre ai ripari. Che bel biglietto da visita per un potenziale (e temerario) turista che in treno o in auto vedrebbe spazzatura a via Basilicata, la collina di San Giovanni devastata dalle cave e la collina di S.Maria del Carmine visibilmente deturpata dalle ville dei signori. Ma dove ci vogliamo avviare. Stiamo scrivendo la morte di questo paese

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente