Museo archeologico Pontecagnano: Alla scoperta de “Gli Etruschi di Frontiera”

Dal 01/11/2015 Al 01/11/2015, alla scoperta del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di Frontiera”.

Appuntamento all’interno del Museo “Gli Etruschi di Frontiera” con “Il Nettare di Dioniso dai Greci agli Etruschi di Pontecagnano”. L’evento, organizzato dall’Amministrazione, vede il vino protagonista della giornata.

.

.

di Annamaria Forte
a (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANOAppuntamento all’interno del Museo Archeologico Nazionale “Gli Etruschi di Frontiera” con “Il Nettare di Dioniso dai Greci agli Etruschi di Pontecagnano”. L’evento, organizzato dall’Amministrazione, si terrà domenica 1 novembre 2015 e vede il vino protagonista della giornata.

Gli archeologi di Metaia, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pontecagnano e alla Proloco ‘Etruschi di Frontiera‘ vi accompagneranno lungo un percorso tematico alla scoperta del vino dei Greci e degli Etruschi. Di come Dioniso arrivò dall’oriente con il suo nettare e di come il vino modificò e condizionò la storia degli Etruschi e degli Italici di Pontecagnano. Con questo evento , annunciano  il Sindaco Ernesto Sica e l’Assessore alla Cultura e ai Beni culturali Lucia Zoccoli un nuovo e importante appuntamento all’interno del Museo Archeologico Nazionale “Gli Etruschi di Frontiera”. L’iniziativa, denominata “Il Nettare di Dioniso dai Greci agli Etruschi di Pontecagnano”, è organizzata dall’Amministrazione e si terrà domenica 1 novembre 2015.

Un goccio DiVino al museo. Programma dell’evento: colazione (ore 10.30) e aperitivo (ore 12.30) accompagneranno visite guidate (ore 11.15, 16.00, 17.30) e laboratori tematici (ore 11.00, 16.00).“Un nuovo momento di confronto, crescita e valorizzazione per il nostro patrimonio archeologico” dichiara il Sindaco Ernesto Sica. Il protagonista  assoluto della giornata sarà il vino, come racconta l’Assessore Lucia Zoccoli:

“Parleremo soprattutto di come un popolo così intraprendente, quale quello etrusco, coltivava viti e produceva vino, bevanda considerata afrodisiaca che accompagnava i momenti più importanti della vita di allora e adesso elemento fondamentale della dieta mediterranea. Il museo si riconferma centro delle attività culturali della nostra Città. Auspichiamo, ancora una volta, grande partecipazione e chiediamo una presenza massiccia dei bambini agli interessanti laboratori tematici. Rivolgo, come sempre, un sentito ringraziamento alla società cooperativa Metaia e alla Pro Loco Etruschi di Frontiera che, insieme ai nostri giovani archeologi, accompagnerà le visite guidate con la lettura di poesie e brani inerenti al tema dell’iniziativa. Grazie di cuore per la proficua sinergia anche alla Pro Loco Città Amina, alle ceramiste Donatella Blundo e Anna Rago e all’Oratorio Virtus Nova che, ancora una volta, mette a disposizione animatori che del rapporto con i piccoli fanno un’arte e una ragione di vita. Ringrazio, allo stesso tempo, per la collaborazione le aziende Agrolearia srl, Azienda agricola Ardovino, Caffè Giordano, Conad di via Lucania e Azienda agricola Terra di Vento. Non ci resta che auspicare l’inserimento del nostro splendido Museo nel polo museale così come una sempre maggiore convergenza con la Sovrintendenza Archeologia Campania, fino a concretizzare insieme un nuovo allestimento nella sala espositiva del Museo Archeologico Nazionale”.

Pontecagnano Faiano, 31 ottobre 2015

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente