Cuomo candida Bennet e si schiera con De Luca Presidente

Cuomo: “E’ necessaria una svolta, incominciamo dalle prossime regionali eleggendo De Luca a Presidente e Bennet a Consigliere”.

Il bilancio della sua attività parlamentare a favore dell’agricoltura e l’agroalimentare.

Bennet Cuomo

Bennet Cuomo

SALERNO – Le festività natalizie sono l’occasione del tradizionale scambio di auguri, ma per l’Onorevole Antonio Cuomo sono anche l’opportunità di tracciare la somma dell’attività politica e parlamentare di un anno. Così presso la sede operativa dell’area Bindi al Parco Arbostella di Salerno ha convocato i suoi sostenitori, e con Maria Rosaria Capozzoli della Direzione Nazionale ed Enzo Bennet di quella regionale, si è festeggiato con il tradizionale panettone .

L’occasione è stata anche quella di ufficializzare in una sorta di “cambio del testimone” la candidatura di Enzo Bennet alla Regione nelle prossime consultazioni regionali. Cambio di testimone nel senso che andrebbe, una volta eletto, a ricoprire un ruolo che ha ricoperto Cuomo prima di essere eletto alla Camera dei Deputati. Ma anche per ufficializzare la posizione del gruppo a sostegno della candidatura di Vincenzo De Luca alla Presidenza della Regione Campania, definendola come una “necessità”.

Le sale erano affollatissime e Cuomo, Bennet e la Capozzoli hanno salutato gli amici accorsi numerosi, provenienti da tutta la provincia di Salerno, e hanno fatto una disamina delle problematiche politiche interne al PD, esterne riguardo alle alleanze e Cuomo ha voluto brevemente illustrare l’attività svolta come parlamentare nella Commissione Agricoltura della Camera. Attività che va dalle interrogazioni parlamentari, alle proposte di leggi, all’approvazione di Ordini del giorno volti a sostegno dell’agricoltura degli operatori e dei lavoratori agricoli, come ad esempio:
– Lintegrazione e la dotazione del Fondo per l’occupazione al fine di consentire l’erogazione di trattamenti di cassa integrazione ordinaria a favore dei dei lavoratori del settore agricolo;
– L’estensione, l’applicazione del credito d’imposta e il rifinanziamento per gli investimenti in attività di promozione di prodotti agricoli o agroalimentari di qualità all’estero;
– L’applicazione di misure fiscali di agevolazione per i datori di lavoro del settore agricolo che incrementano le giornate di lavoro. Di questo argomento ne è stato promotore ed ispiratore in aula per impegnare il Governo Berlusconi ottenendo l’approvazione di un Ordine del Giorno (che si pubblica di seguito) che ne recepisce la validità e la prossima risoluzione.

………….  …  ………….

La Camera dei Deputati

premesso che:
il Made in Italy agroalimentare riveste un ruolo fondamentale all’interno del sistema economico nazionale, secondo in termini economici soltanto al manifatturiero e capace di attivare il 15% del prodotto interno lordo (PIL);

il settore dell’agricoltura e della pesca, al pari di molti altri comparti del nostro sistema produttivo, stra attraversando una delle fasi più difficili degli ultimi trenta anni dovuta alle conseguenze della crisi economica internazionale;

i costi produttivi e gli oneri sociali sono raddoppiati, i prezzi all’origine sono in caduta libera, i redditi degli agricoltori sono ovunque in calo, le aziende agricole sono sempre più indebitate e stanno incontrando difficoltà crescenti in termini occupazionali e di strumenti di accesso al credito;

è necessario incentivare attraverso nuove assunzioni, la crescita del mercato del lavoro in agricoltura, prevedendo opportuni meccanismi di agevolazioni,

impegna il Governo

a valutare l’opportunità di prevedere l’applicazione di misure fiscali di agevolazione per i datori di lavoro del settore agricolo che incrementano le giornate di lavoro rispetto a quelle dichiarate nell’anno precedente.

9/2936/155. Cuomo primo firmatario

19 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ottima scelta quella di A.Cuomo.Per la collettività salernitana De Luca Governatore sarebbe una panacea ai molti problemi affligenti il territorio, speriamo che le segreterie concordino su tale indicazione! Buon Anno a tutti!!! Marco Naponiello

  2. Vai Vincenzo De Luca, andiamo a cambiare Napoli, incominciamo a dire ai vari Valiante e Bassolino che è passato il loro tempo, per Conte poi ne vuole sentire parlare, nemmeno quelli che lo hanno candidato.

  3. NON VOGLIAMO MORIRE NAPOLETANI,!!! VINCENZO DE LUCA E’ L’UNICO IN GRADO DI DARE VOCE ALLE ALTRE PROVINCE NOTORIAMENTE TRASCURATE (Avellino-benevento-e “of course” Salerno), altrimenti e bene creare un’altra entita’ amm.va che si distacchi da Napoli e dalla “suburra” che rappresenta: i danni creatici all’ immagine del territorio ed alle aziende nostrane sono gia’ incalcolabili,per gli extra-campani ,purtroppo siamo tutti napoletani, e tale farsesca e grottesca commistione ,DEVE FINIRE! BUON 2010, PER LA CITTA’ DI SALERNO E LA SUA NOBILE PROVINCIA!

  4. THE DANDY PROFETIZZA IN BARBA AI PROFETI DI SVENTURA: UN CENTRO-SINISTRA VINCENTE NEL 2010 AD EBOLI ED IN CAMPANIA! LA DESTRA MOSTRA OGNI GIORNO LA SUA INADEGUATEZZA A GOVERNARE, CHE E’ ATTIVITA’ BEN + COMPLESSA DEL VINCERE LE ELEZIONI, LA GENTE GIA’ RINPIANGE PRODI E L’ULIVO, ED IL BERLUSCONISMO INCOMINCIA A STUFARE GLISTESSI “BERLUSCONIANI”! DE LUCA, INDIPENDENTEMENTE DA TUTTO IL “cianciare”, SARA’ PROTAGONISTA PER DIVERSI ANNI ANCORA DELLA POLITICA SALERNITANA…UN UOMO DI CUI ESSERNE MOLTO MA MOLTO FIERI! MERRY NEW YEAR!

  5. Sinceri auguri a tutti ed anche al Ducetto di Salerno per la sua Piramide in mzzo al deserto

  6. ma come fate a dire così tante sciocchezze in poche frasi????? devo concordare, per una volta, con elio presutto su de luca: è un ducetto
    ps: blazer, per pietà, smettila di dire scemenze sulla suburra e vatti a fare un giro a Napoli a sprovincializzarti

  7. @luigi: la tua invidia è patente, De Luca vi infastidisce xkè concretizza quello che voi strombazzate,fatti un giro a Palermo a Roma,governate dalla destra del faresolo propaganda, e salutami Cosentino “il netturbino” di berlusconi!!!!

  8. X IL SIG. LUIGI: DE LUCA E’ STATO CONFERMATO ALLE SUE CARICHE PUBBLICHE IN MOLTE OCCASIONI, CON UN LARGHISSIMO CONSENSO, ANCHE DI SINPATIZZANTI DI CENTRO-DESTRA,QUESTO VORRA’ DIRE QUALCOSA PENSO? IL POPOLO CARO SIGNORE E’ E RESTA SOVRANO ANCHE QUANDO SCEGLIE PERSONE DIVERSE DALLE VOSTRE, E QUESTO E’ UN BALUARDO DI CIVILTA’, ED EQUALITA’ DEMOCRATICA, CHE VOI DELLA PDL FATICATE A RICONOSCERE NEGLI ALTRI: DEL RESTO DA UN PARTITO SETTA, IGNOMINIA DEL MOMDO DEMOCRATICO COSA SI PUO’ ASPETTARE? LA DIALETTICA POLIFONICA DA VOI E’ IL “MONOLOGO DEL PADRONE”, QUINDI PER GENTILEZZA, FARESTE UNA MIGLIOR “PERFOMANCE”….TACENDO! BUON ANNO

  9. @blazer, @ the dandy: la vostra arroganza è davvero senza pari: ma chi vi ha detto che io voterei Berlusconi????? per vostra norma e regola, io da quando ho compiuto 18 anni (molto molto tempo fa) ho sempre votato a sinistra, SEMPRE.
    Ed è proprio perché uomo di sinistra che non stimo Vincenzo, che conosco personalmente da vent’anni: perché è un uomo di destra, per sua stessa ammissione….
    Visto, avete detto un’altra sciocchezza, miei cari signori!

  10. Che siano sciocchezze e’ da vedere, la tua conoscenza vera o presunta ( solo per millantare) non mi tange, di controla tua arroganza e’ direttamente proporzionale al livore che proffendi! 6 un deluso , che forse non ha ottenuto quel che anelava…I fatti personali,non mi interessano, mi preme solo constatare che De Luca e’ un grande politico a tuo dispetto!!!!

  11. LEI E’ PEGGIO DEI BERLUSCONIANI, LA SINISTRA PER BENE CHE VUOL FAR RIPARTIRE IL PAESE NON ABBISOGNA DEL SIG “FANTOMATICO” LUIGI!!! AUSPICO CHE RINSAVISCA, ALTRIMENTI, BUON PER LEI, SE NON SE NE PENTIRA’ IN FUTURO! P.S. E CHI PUO’ ESCLUDERE CHE I BLOGGER SCRIVENTI, NON CONOSCANO ALTRETTANTO BENE IL DE LUCA?

  12. stai calmo blazer, ricordati che de luca non va da nessuna parte se bassolino non vuole, sarà presidente solo con i voti del pd napoletano cioè di bassolino, il resto sono solo sciocchezze. e cmq non vi alterate più di tanto che la regione andrà al pdl, quindi risparmiatevi in inutili trionfalismi. saluti

  13. CARO PAOLO, SON CONTENTO DI RISENTIRTI, MA VEDO CHE LE BOLLICINE TI HAN DATO ALLA TESTA! DE MITA SI E’ ALLEATO, E’ QUESTIONE DI DETTAGLI CON IL PD, HAI RAGIONE PER QUANTO RIGURDA DE LUCA E LA SUA CANDIDATURA, SIA DIFFICILE, IL DIVO DI NUSCO VORREBBE COME CONDIZIONE DELLA SUA ALLENZA, LA CANDIDATURA DI R.PASQUINO RETTORE UNI.SA. COMEGOVERNATORE! BEST REGARDS

  14. Sogna Paolo, sogna! Caldoro è tutta da ridere, chi lo vota?

  15. siete voi che amate i sogni, i sondaggi danno il pdl avanti di dieci punti, quiondi bye bye p blazer, se de mita non ha aderito al pd perchè sta aspettando la candidatura di caldoro, de mita non è fesso va sempre con i più forti, ciao sognatori, salutix

  16. DE MITA VUOLE CANDIDARE IL RETTORE PASQUINO,COME CONTROPARTITA, E DE LUCA FARA’ UN PASSO INDIETRO. SEI COSI’ TIFOSO DA NON VEDERE LA REALTA’! A LIVELLO NAZIONALE, COME IN CAMPANIA SI STA LAVORANDO AD UNA GRANDE COALIZIONE TRA PD UDC ED IDV…CALDORO E’ UN SIGNOR NESSUNO, CHE NESSUNO MAI DEI BIG CAMPANI PDL AVALLERA’, COSENTINO E GLI AENNINI LO VEDONO MALE ANCHE PERCHE SOCIALISTA ! P.S. SALUTAMI LOMBARDO IL “VOSTRO” ALLEATO SICILIANO, BELLA E DURATURA COMPATTEZZA COMPLIMENTI!

  17. Paolo la politica e’ la gente non i sondaggi….vincere e governare son cose diverse e gli elettori lo hanno compreso,l’ IITALIA da voi governata è un Paese sfiduciato ed allo sbando…tra qualche mese con la disoccupazione a 2 cifre di Berlusconi e delle sue sceneggiate alcuno darà credito. Sei un bravo “soldatino che crede agli slogan ed esegue gli ordini TELEVISIVI”, ma non conosci la REALTA’, che vivi indirettamnete tramite MEDIASET.TI INVITO AD ESSERE CONSAPEVOLE DELLA NAZIONE IN CUI ABITI, MI SEMBRI ALICE IN THE WONDERLAND!!!

  18. Il fatto stesso che De luca per fare il Candidato alla Presidenza è assoggettato alla benevolenza di Bassolino, la dice lunga, nel senso che il Goverfnatore non vuole e farà il possibile perché non si candidi De Luca, pur ammettendo che una sua candidatura mette in discussione il risultato già scontato a favore della destra, indipendentemente se si candida Caldoro, Lettieri o lo stesso “verginello” Cosentino. Con De Luca, che alcuni stessi di sinistra dicono sia di destra, la sconfitta della sinistra non è più certa, anzi, ma se dovesse vincere De Luca, cambierebbero anche gli equilibri interni al PD, e questo ai bassoliniani non andrebbe bene. Comunque questo PD si è veramente ringiovanito con Bassolino, l’ex lacchè di De Mita Valiante, Conte e poi se fanno l’accordo con De Mita si chiude il quadro.

  19. daELIO PRESUTTO
    a”sindaco@comune.salerno.it”

    data02 gennaio 2010 09.25

    On. Vincenzo De Luca
    “ PODESTA’ ”
    Della Città di
    SALERNO

    Ho osato esprimere, sul Blog di Massimo del Mese, ex Socialista
    Ebolitano ed attuale Suo amico, il mio pensiero sulla Sua opera di
    Dittatore Salernitano, attirandomi, consapevolmente, gli improperi più
    maliziosi e cattivi che la mente umana possa partorire.
    Ho favellato l’Opera di un novello Faraone, che vuol passare alla
    Storia Paesana, innalzando la propria Piramide nell’immenso deserto
    della miseria della Provincia di Salerno. Lo sviluppo(?) di Salerno,
    passa attraverso l’ignoranza, Politico-Amministrativa di passati
    Podestà, Sindaci e Parlamentari DC che, con la vista corta, non
    pensarono a sviluppare la loro Città in un contesto Provinciale,
    Regionale e Nazionale. Lei, pur avendo studiato, per corrispondenza,
    all’Università Popolare di Eboli, faro della Politica Meridionale, da
    mediocre studente, non seppe assimilare gli insegnamenti di Abdon
    Alinovi, Cecchino Cacciatore, Antonio Cassese, Giuseppe, Mario e
    Gerardo Vignola, Vincenzo Sparano, Franco Romano Cesareo, Gaetano e
    Renato Tartaglia, Giuseppe Manzione, Fulvio e Riccardo Scocozza, Isaia
    Bonavoglia, Vincenzo Giordano e tanti altri. Tra gli alunni della
    prestigiosa Scuola Ebolitana, si distinse, per la sua intelligenza e
    capacità Politica, un giovane avvocato, figlio e fratello di nobili e
    laboriosi Contadini, calati dal povero Cilento e stabilizzatisi ad
    Eboli. Carmelo Conte, unitamente ad altri validi e valorosi
    Socialisti, seppe guidare la rivoluzione culturale per lo sviluppo
    della Campania e di tutto il Meridione. Il Programma Socialista non si
    limitava allo sviluppo delle solo Municipalità, prevedendo uno
    sviluppo armonico della varie regioni del Mezzogiorno D’Italia. Sappia
    che, se viene accettata la sa candidatura alla guida della Regione
    Campania, mi terrò costretto a porre la mia, a capo dell’Armata delle
    VITIME dei Forcaioli e Giustizialisti Meridionali.
    Le auguro un 2010 di meditazioni e di benessere per la sua famiglia.
    Il Socialista “Prigioniero Politico”.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente