1° Maggio: Oltre 6000 visitate ai monumenti della Soprintendenza

1° Maggio dei monumenti: un successo. Oltre 6000 i visitatori nei siti monumentali gestiti dalla Soprintendenza Beap di Salerno e Avellino.     

I risultati delle visite dai registri delle firme dei visitatori: Carcere Borbonico Avellino (1.200); San Pietro a Corte e Palazzo Fruscione (1.000); Santa Maria de Olearia (50). Mentre, comprendendo anche chi non ha firmato, i visitatori sono stati oltre 6000.

Palazzo Fruscione-San Pietro a Corte-Salerno

Palazzo Fruscione-San Pietro a Corte-Salerno

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Nonostante la pioggia mattutina, buona è stata l’affluenza dei visitatori nei musei gestiti dalla Soprintendenza BEAP di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, nel giorno della Festa dei Lavoratori (1° Maggio).

Complessivamente si sono registrate ben 2.200 presenze,   ecco i dati:   Carcere Borbonico di Avellino (1.200); Complesso Monumentale di San Pietro a Corte (500) ed altrettanti anche nell’attiguo Palazzo “Fruscione” (500) dove insieme al comune di Salerno c’era l’esposizione di arte contemporanea FACE TO FACE di Ernesto Esposito; Santa Maria de Olearia a Maiori (50). Questi i dati ufficiali rispetto ai registri che i visitatori volontariamente hanno firmato, mentre quelli reali, cioè comprendendo anche chi non ha firmato ma ha comunque visitato i siti e le mostre risultano essere oltre 6000.

Francesca Casule

Francesca Casule

I Funzionari della Soprintendenza sono stati presenti e hanno accompagnato i visitatori per fornire informazioni sulle opere esposte, sul lavoro svolto per garantire la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale nazionale di competenza della Soprintendenza BEAP di Salerno e Avellino e per raccontare la ricchezza e le peculiarità del valore artistico e monumentale dei siti aperti in ocasione della Festa dei Lavoratori.

FACE TO FACE/SALERNO. Dopo “Cara Domani” al Museo Mambo di Bologna e “The Go Between” al Museo di Capodimonte a Napoli, il famoso designer di calzature nonché collezionista appassionato d’arte a tempo pieno, Ernesto Esposito presenta  a Salerno una selezione di centodue artisti emergenti di tutto il panorama dell’arte contemporanea mondiale: Italia, Europa, America del Nord, America del Sud, Africa, Australia, tutti presenti in una delle più eterogenee collezioni dei nostri giorni. FACE TO FACE è organizzata dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, dal Comune di Salerno, con il Patrocinio dell’Autorità Portuale di Salerno, Azienda Soggiorno e Turismo di Salerno e  della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana.

Gli Artisti della Mostra Face to Face:

San Pietro a Corte-Michele Faiella

San Pietro a Corte-Michele Faiella

Luca Albero, Roberto Amoroso, Uri Aran, Francesco Arena, Zachary Armstrong, Dylan Bailey, Davide Balliano, Aniello Barone, Martin Basher, Luca Bertolo, George A. Bidmead, Michal Bohdankiewicz, Peppi Bottrop, Straus Bourque-LaFrance, Ry David Bradley, Henry Chapman, Julian Charrière, Ajit Chauhan, Henry Codax, Nyah Isabel Cornish, Steven Cox, Luke Diiorio, Christian Duncan, Amy Feldman, Stephen Felton, Katharina Fengler, Alessandra Franco, Al Freeman, Max Frintrop, Luc Fuller, Anna Fusco, Aaron Garber-Maikovska, Hella Gerlach, Leah Glenn, Ethan Greenbaum, Jos de Gruyter & Harald Thys, Calla Henkel & Max Pitegoff, Uwe Henneken, Benjamin Hirte, Donna Huanca, JPW3, Melike Kara, Sonia Kacem, Lauren Keeley, Simon Keenleyside, Esther Klas, Daniel Knorr, John Knuth, Brian Kokoska, Andrei Koschmieder, Paul Kremer, Gabriel Kuri, Shawn Kuruneru, Piotr Lakomy, Asger Dybdav Larsen, Austin Lee, Mariangela Levita, Sam Lipp, Roman Liska, Lauren Luloff, Nunzio de Martino,  Ryan McNamara, Haley Mellin, Peter Mohall, Matt Mignanelli, Jakub Milcak, Jacopo Miliani, Daniele Milvio, Eric Mistretta, Noemi Montanaro, Alessandro Moroder, Marlie Mul, Mohamed Namou, Moataz Nasr, Dustin Pevey, Benoit Platéus, Seth Price, Alex Rathbone,  Joe Reihsen, Zack Reini, Michael Rey, Leif Ritchey, Rosy Rox, Erik Saglia, Prem Sahib, Matteo Sanna, Cole Sayer, Jamie Shovlin Jack Siegel, Diego Singh, Jamie Sneider, Federico Solmi, Kasper Sonne, Michael Staniak, Henning Strassburger, Claire Tabouret, Amarinhos Teixeira, Santo Tolone, Brad Troemel, Jonathan VanDyke, Nico Vascellari, Angelo Volpe, Graham Wilson, Letha Wilson.

Salerno-Face to Face-4 (2)

Salerno-Face to Face-4 (2)

SANTA MARIA DE OLEARIA

Visite guidate anche a Maiori  a cura del comune per SANTA MARIA de OLEARIA, di proprietà dello Stato,  è uno dei più celebri insediamenti monastici dell’antico Ducato di Amalfi medievale, collocato lungo la Costiera, dopo Capo d’Orso e prima del centro urbano di Maiori. La sua importanza deriva soprattutto dai cicli pittorici medievali che ancora si conservano all’interno. Come  si raggiunge l’abbazia di Santa Maria de Olearia. Situata a 4 km dal centro di Maiori con accesso sulla S.S. 163 / Percorso a piedi : 40 minuti da Maiori percorrendo la Strada Statale / In Auto: 10 minuti da Maiori, 30 minuti da Salerno / TAXI Maiori: tel. 089.416078 / Bus SITA linea Amalfi-Maiori-Salerno. Informazioni suwww.comune.maiori.sa.it – Ufficio Turismo Comune di Maiori: tel. 089814209

CARCERE BORBONICO DI AVELLINO con mostre, film e visite guidate

Salerno-Face To Face

Salerno-Face To Face

Una mostra documentaria sull’antica tratta ferroviaria Avellino Rocchetta. Nel pomeriggio sono previste due proiezione del film Ultima fermatadel regista Giambattista Assanti. La proiezione delle ore 18.00 è preceduta da un dibattito a cui interverranno il regista, i sindaci dei paesi compresi nella tratta Avellino Rocchetta, l’architetta Cinzia Vitale funzionaria della Soprintendenza e l’architetto Romeo Gentile in rappresentanza del governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Salerno-Face To Face-3

Salerno-Face To Face-3

La Soprintendenza ha inteso dedicare la giornata alla storica ferrovia Avellino Rocchetta soprattutto per informare la città sulla proposta di dichiarazione dell’interesse culturale della stessa. Nella mattinata l’UNICEF espone: i lavori degli alunni dell’Istituto Perna-Alighieri per l’evento Noi ci siamo…NutriAMO il mondo; i simboli della Pasqua ucraina, che cade il 1° maggio, a cura dell’Associazione Ucraini Irpini; 3 pigotte d’artista realizzate da Gennaro Vallifuoco, Corcione Sandoval e Ettore De Conciliis

Ulteriori informazioni  sul sito web    www.ambientesa.beniculturali.it info 089 2573241 / Fax 089 318120 UFFICIO STAMPA Soprintendenza BEAP di Salerno e Avellino / Funzionario Responsabile Dott. Michele Faiella/ email:sbeap-sa.stampa@beniculturali.itPer approfondimenti  I luoghi e gli eventi www.beniculturali.it – Numero verde 800 99 11 99 –  MiBACT  su Youtube, Facebooke Twitter.

Salerno, 3 maggio 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente