Progetto “Mare no limits”: Inaugurata a Eboli la prima spiaggia per le disabilità

Progetto “Mare no limits”: inaugurata a Eboli la prima spiaggia attrezzata per persone con disabilità a Campolongo.

Il Sindaco Cariello: “Attraverso il progetto “Mare no limits”, tutte le persone con disabilità potranno finalmente anche ad Eboli fruire del pieno e gratuito utilizzo di una spiaggia libera del nostro Comune, attrezzata con tanti comfort e servizi”.

Inaugurazione Spiaggia disabili-Eboli:Lenza-Cariello-Di Benedetto

Inaugurazione Spiaggia disabili-Eboli:Lenza-Cariello-Di Benedetto

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – E’ stata inaugurata, questa mattina, la spiaggia accessibile alle persone con disabilità a via Carabelli, in località Campolongo, lungo la fascia costiera di Eboli. Un’inaugurazione che è contemporaneamente un atto concreto ed un messaggio chiaro all’intera città. Un primo atto concreto a favore delle persone diversamente abili. di cisuro non è tutto, ma è un passo in più verso l’eliminazione delle barriere, e indirettamente anche una “risposta”, ovviamente piacevole al Consigliere comunale Francesco Rizzo del gruppo Democratici x Eboli, che nei giorni scorsi aveva pungolato l’Amministrazione comunale e il Sindaco Cariello a proposito del piano spiagge, auspicando un interessamento dell’amministrazione per i servizi ai disabili anche sulla litoranea di Eboli. Un intervento quello di Rizzo che giungeva a a poche ore dalla scadenza del bando della concessione dei parcheggi e dei servizi connessi alla fruizione balneare, ritenendolo un primo concreto test anche per il neo Disability Manager.

Se l’intervento di “ieri” di Rizzo è stato ascoltato o meno, se la realizzazione “oggi” della Spiaggia per persone diversamente abili è stato il primo atto conseguenziale o meno dall’insediamento di Generoso Di Benedetto come Disability Manager, o che la stessa iniziativa fosse già stata programmata dall’Assessore Lenza, poco importa, quello che è straordinario che le sensibilità, rispetto a talune tematiche, non devono avere colorazioni politiche se non un robusto sostegno derivante delle proprie convinzioni.

Un atto che sembrerebbe una conquista me che altro non è se non un “ATTO DOVUTO“, specie se si tiene in considerazione che proprio in quell’area è stato realizzato e sponsorizzato un “Dog Lido“, il quale pur andando incontro alle esigenze delle persone che amano gli animali e non hanno nessuna intenzione di privarsi della loro compagnia anche al mare, sottolinea come importante sia quel messaggio che Papa Francesco non più tardi di qualche settimana fa dispensava al Mondo, dal momento in cui rilevava quella “distorsione” rispetto alle attenzioni più per gli animali che per le persone che hanno bisogno.

«E’ un’importante iniziativa, la prima nel suo genere nella nostra città, per tutte le persone con disabilità che sono al centro del nostro programma di interventi, fin dall’insediamento della nostra Amministrazione – ha commentato il sindaco di Eboli, Massimo Cariello -. Quest’anno, attraverso il progetto ribattezzato “Mare no limits”, tutte le persone con disabilità potranno finalmente anche ad Eboli fruire del pieno e gratuito utilizzo di una spiaggia libera del nostro Comune, attrezzata con tanti comfort e servizi. Oltre alle discese a mare attraverso idonee passerelle, è anche possibile sostare sotto l’ombrellone, utilizzando apposite pedane per il riposo. Inoltre, sono disponibili servizi igienici accessibili, trasporto da e per la spiaggia attraverso il sistema della prenotazione, dispositivi di trasporto per la sabbia (sedia job), primo soccorso con ambulanza, vigilanza continua, operatori per le esigenze di mobilità sulla spiaggia e servizi di ristoro.

Un’idea innovativa, che pone la città di Eboli al centro della nostra fascia costiera per servizi alle persone con disabilità e che dimostra la sensibilità di tutta l’Amministrazione comunale verso quest’area delle politiche sociali, spesso dimenticata in passato. Un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione di tanti. Ringrazio la Security Service, vincitrice del bando per le aree di sosta a mare e per il servizio di salvamento per l’ampia disponibilità dimostrata; così come l’assessore comunale alle politiche sociali, Lazzaro Lenza, per l’impegno e la tenacia nel raggiungere un obiettivo che già dai primi giorni di mandato si era posto; ringrazio ancora il neo manager per le disabilità del nostro commune, Generoso DI Benedetto, per la consulenza, dall’alto delle sue competenze e dell’esperienza maturate, per il contributo offerto al progetto».

Ampiamente soddisfatto proprio il Disability Manager, Generoso Di Benedetto: «Già dalla prossima settimana è prevista una riunione operativa con tutte le associazioni dell’area della disabilità, per concordare un programma di animazione estiva attraverso la disponibilità dei volontari di tutte le realtà associative ebolitane. E’ un progetto molto più ampio della sola accessibilità libera del mare che ha l’importante obiettivo di far vivere l’estate alle persone con disabilità in nome dell’indipendenza e dell’autonomia. Uno degli artefici del significativo obiettivo raggiunto è l’assessore comunale alle politiche sociali, Lazzaro Lenza: «E’ un piccolo passo in favore delle persone con disabilità, ma un grande passo per la nostra città, perché tutto ciò che si fa per quest’area sembra sempre, poco in quanto lunga e tortuosa è la strada che ci separa dalla meta della vita indipendente. Di piccoli, ma significativi, passi ne abbiamo compiuti tanti in quest’anno e continuando con questo ritmo la meta non è più una chimera».

Una buona iniziativa, poi, per non offuscare la lodevole iniziativa, parleremo delle altre cose che dovrebbero essere affrontate e risolte.

Eboli, 9 luglio 2016

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma come siete stati bravi….. tutto questo al 10 luglio… e quanto costerà?? Le tavole sono a norma con certificato anti fiamma…?? Chi ha redatto il progetto dello scivolo?? Vi è una assicurazione sulla incolumità dei bagnanti?? Vediamo il manager che dice.

  2. Appunto…i collaudi,sperando non siamo quattro taccole per i fotografi.
    Speriamo bene.

  3. Io mi chiedo invece se Eboli merita davvero che un consigliere che in veste istituzionale partecipa all’evento in infradito.. Xkè non indossarli anche il giorno che si è organizzata quella pagliacciata nell’aula consiliare?!…con un Cobellis carico di meraviglia….
    Che deriva umana ed istituzionale!

  4. Creare un evento per un diritto,mi sembra eccessivo.
    Poi la litoranea e sugli otto km,vale anche qui l’accesso ai disabili o è solo autopromozione?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente