Eboli estate: Fine settimana tra musica, enogastronomia e spettacoli

Week end ricco di eventi ad Eboli: dalla cultura alla musica, dalla fotografia all’enogastronomia e agli spettacoli comici.

I tre eventi: Disorder, Festival Indipendente Musica & Autoproduzioni all’Arena S. Antonio; “I venerdì in piazzetta”, con un Concorso fotografico in via delle Arti; XXIV Festa de bocconcini di Bufala campana, al Centro Sportivo Spartacus di S. Cecilia.

XXIV Festa Bocconcino- conferenza stampa

XXIV Festa Bocconcino- conferenza stampa

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Ancora una fine settimana all’insegna di appuntamenti e manifestazioni capaci di attirare interesse e presenze sul territorio ebolitano, anche grazie a presenze di artisti capaci di muovere grandi folle di ammiratori. Manifestazioni che hanno carattere culturale alto, valore anche di sperimentazione e che non dimenticano la storia e le tradizioni, anche enogastronomiche, del territorio ebolitano.

Da oggi giovedì 18 agosto, e fino a domenica 21 agosto, l’arena Sant’Antonio ospiterà Disorder, Festival Indipendente Musica & Autoproduzioni, giunto ormai alla sesta edizione, su organizzazione di Macrostudio. Domani, invece, il secondo appuntamento de “I venerdì in piazzetta”, con un concorso fotografico in cui ai partecipanti si richiedono scatti degli angoli suggestivi del borgo antico, organizzato dall’associazione Al Ciauliello. Sempre venerdì 18 agosto, per tre giorni fino a domenica 21 agosto, presso il centro sportivo comunale Spartacus di Santa Cecilia, è in programma la Festa del bocconcino di bufala campana, giunta alla XXIV edizione, numeri che indicano da soli il successo dell’appuntamento che ha in Emilio Cicalese il suo alfiere, coadiuvato da imprenditori e residenti della popolosa periferia di Eboli, sempre impegnati con passione nella promozione del territorio. Questa mattina, in occasione della presentazione della manifestazione nell’aula consiliare, è stato lo stesso Cicalese ad illustrare, l’edizione 2016. Per tre giorni saranno somministrati agli ospiti piatti carichi dei migliori prodotti della tradizione casearia della Piana del Sele. In più, quest’anno anche altri alimenti e pietanze, a cominciare dalla tradizionale “parmigiana di melanzane.

«La festa del bocconcino è l’ennesima occasione per trascorrere al meglio alcune serate estive – ha commentato il sindaco, Massimo Cariello, partecipando alla presentazione dell’appuntamento -. La rande capacità organizzativa di Emilio Cucalese e dei suoi storici collaboratori fa in modo che si possa assaporare il meglio dei prodotti locali, tracorrendo una data spensirata e godendo di uno spettacolo di spessore come indica il calendario».

Nelle tre serate, spazio anche allo spettacolo di grandissimo richiamo. Venerdì sarà la volta di uno dei protagonisti di Made in Sud, la fortunata trasmissione di Rai Due: sul palco salirà Alessandro Bolide, con risate assicurate. La sera dopo, sabato 20 agosto, un’altra punta di diamante di Made in Sud, I Malincomici, i tre ragazzi terribili napoletani, autentica rivelazione nel firmamento comico e cabarettistico italiano. La terza ed ultima serata della festa della mozzarella si chiuderà “in bellezza”, con l’attesa sfilata di moda che da anni caratterizza quest’appuntamento.

Eboli, 18 agosto 2016

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. E vai con la festa ! Il nostro sindaco promuoverebbe qualsiasi cosa pur di farsi una fotografia. Ad Eboli si mangia e si fa baldoria in ogni luogo, con molta attenzione ad equilibrare gli eventi tra centro storico e S. Cecilia, altrimenti qualcuno potrebbe rimanerci male.

    • pellegrino ti senti un poco di fottere?

  2. Panem et circenses!

  3. Non mi sento di fott. mi sento desolato ad avere come amministratori della mia città un gruppo di persone che come si diceva una volta non hanno “nè arte nè parte”.

  4. Io direi si mangia e basta. E forse, come ho già detto,c’è una pesante presenza della lobby di quelli che fanno da mangiare. …che sono gli unici che ci guadagnano da tutte queste pseudo manifestazioni nel centro storico. Chissà per quanta gente (non pagante) fanno pure da mangiare! Ma il commercio ebolitano langue e nessuno se ne frega. Panem et circenses! È pure ‘o popolo ca ‘u vvo’!! Ma presto arriveremo alle briosce. …alla faccia dei francesi!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente