"società Ecoambiente" tag

Assemblea pubblica a Battipaglia: I ribelli dell’immondizia ci riprovano

BATTIPAGLIA – Sabato 27 ottobre, ore 10.00, Salotto Comunale, Palazzo di Città, Battipaglia: “Io mi rifiuto e tu?” Incontro con Istituzioni e Società civile.
“Io mi rifiuto e tu?” un appuntamento organizzato dal Comitato “Battipaglia dice No”, al quale parteciperanno Parlamentari nazionali, consiglieri regionali, Comune di Battipaglia, Associazioni ambientaliste e società civile per fare il punto sulla questione rifiuti e rilanciare ulteriori strategie. E l’Amministrazione? Guarda.

Un altro incendio allo STIR di Battipaglia

Stamattina, intorno alle 9.30, si è sviluppato un rogo all’interno dell’ex Stir di Battipaglia. Le fiamme si sono sviluppate dal capannone dove è stoccata la Frazione Organica Stabilizzata. Sul posto sono presenti i vigili…

STIR Battipaglia: Annullata mozione del M5S. L’impianto si farà

BATTIPAGLIA – Colpo di spugna PD in Consiglio Regionale: Annullata la mozione del M5S sullo Stir di Battipaglia.
Si concretizza il progetto del “Polo della mennezza” del Partito della “Filiera Istituzionale”, ora si passa alla destabilizzazzione dell’Amministrazione Francese. Il Consigliere regionale M5S Cammarano mette sotto accusa Regione e Assessore Bonavitacola: “carico ambientale gravissimo per la città di Battipaglia ma la Regione volta la faccia”.

Battipaglia: La Sindaca va avanti; Sfida i dissidenti; Organizza lo Sciopero

BATTIPAGLIA – La Sindaca boccia documento e dissidenti: Irricevibile, condivisibile nel merito ma inopportuno; e organizza lo sciopero con i comitati di lotta.
Lo scontro vorrebbe marginalizzare la protesta popolare contro il Compostaggio. La Francese stretta tra le “trasversalità del “Partito della Filiera Istituzionale” di De Luca e quella del “Mondo di Zara”, interpetra con i movimenti e i comitati cittadini la protesta popolare, mentre Provenza rischia.

Miasmi: Prime proposte dal tavolo tecnico di Battipaglia

BATTIPAGLIA – Miasmi, tavolo tecnico a Battipaglia: Raggiunta intesa e collaborazione istituzionale tra gli enti interessati.

Interventi e proposte dai componenti il “Tavolo Tecnico” da: La Sindaca Cecilia Francese; L’Assessore all’Ambiente Stefania Vecchio; Il capogruppo “Con Cecilia” Pino Bovi; Giovanni Coscia, ATO Salerno; Pia Napoli di Ecoambiente e tutti i soggetti istituzionali intervenuti. Fra 15 giorni un nuovo incontro.

Cariello e i “Miasmi”: Si vabbè ma la responsabilità di chi è?

EBOLI / BATTIPAGLIA – Eboli, il Sindaco lancia un’azione forte contro i miasmi, per salvaguardare la salute di cittadini e ambiente: E le colpe, di chi sono?
Ma da Battipaglia arrivano accuse precise e circostanziate dell’Ufficio Ambiente e della Polizia Municipale, corredate da un’ampia documentazione fotografica e un rapporto inviato ai Carabinieri del NOE e alla Procura della Repubblica. E dalla puzza si passa alla Procura

Allarme Coda di Volpe: Il sito è abbandonato. È disastro ambientale

Ancora allarme Ecoballe a Coda di Volpe. Tra responsabilità e colpe gravi: Sopralluogo dell’On. Capozzolo e Sgroia del PD. Si prefigura il disastro ambientale. Sabrina Capozzolo: “La prima verifica da fare e la…

Coda di Volpe si svuota. Via 10700 tonnellate di ecoballe: Era ora

EBOLI – La Società Ecoambiente da oggi svuoterà le 10700 tonnellate di ecoballe, del sito di stoccaggio di coda di Volpe: Un risultato “eccezionale” a distanza di 6 anni.
Capo (Ecoambiente): “La EcoAmbiente risponde con i fatti alle tante sollecitazioni giunte …. sull’annosa vicenda delle ecoballe”. Cariello (NPSI): “Dopo il danno creato da Bassolino e dal centrosinistra, la giunta guidata dal presidente Caldoro ha dato risposte certe per i cittadini”.

Eboli: ARPAC e Ecoambiente disattendono ai loro impegni su Coda di Volpe

EBOLI – Sito di stoccaggio provvisorio di Coda di Volpe: L’Arpac non fa le indagini ed Ecoambiente non rimuove le balle dei rifiuti.
“NIET”. L’operazione di rimozione doveva iniziare a luglio per essere poi completata per la fine dell’anno. Il Sindaco di Eboli Melchionda: “Si tenga fede agli impegni assunti. L’ARPAC proceda con le indagini propedeutiche alla rimozione dei rifiuti”.

Melchionda: La Società Ecoambiente non rispetta la legge e aumenta le tariffe

EBOLI – Società Ecoambiente: inosservanze sulle assunzioni e aumento delle tariffe di conferimento dei rifiuti. Interviene il Sindaco Melchionda.
Melchionda: “La destra che governa la società Ecoambiente e la Provincia tenta di coprire l’utilizzo smodato del personale con l’aumento delle tariffe di complessive 23€, che passano da 147 a 170 euro, con effetto retroattivo al 2013”.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente