Nuovo PSI sui Parcheggi interrati: L’avevamo previsto….

“Dopo quasi 3 anni di false promesse, nel cuore della Città di Eboli ancora persiste l’esempio dell’incapacità di amministrare di Martino Melchionda.

Il progetto di finanza di via Adinolfi, al posto di un parco giochi comunale, è ancora fermo, il cantiere è abbandonato e i cittadini ne soffrono il disagio. Che diranno Sindaco e maggioranza PD ai commercianti, ai residenti, ai genitori e agli alunni della scuola in piazza ed agli acquirenti dei box ?

Parcheggio interrato Via Adinolfi

EBOLI“Dopo quasi 3 anni di false promesse, nel cuore della Città di Eboli ancora persiste l’esempio dell’incapacità di amministrare di Martino Melchionda. – Scrivono in una nota politica, il Coordinatore cittadino del Nuovo PSI Cosimo Pio Di Benedetto e i Consiglieri Comunali Massimo Cariello, Enio Ginetti, Santo Venerando Fido, circa la vicenda dei Garage interrati di Via Adinolfi -.

Il  progetto di finanza di via Adinolfi – scrivono i dirigenti politici del Nuovo PSI - (i famosi  parcheggi interrati privati, in luogo di originario parco giochi comunale), è ormai fermo, con un cantiere abbandonato e con gravi pregiudizi sofferti dall’intera cittadinanza.

Massimo Cariello

Cosa continuerà  a propinare  il Sindaco Melchionda e la sua maggioranza PD ai commercianti, ai cittadini residenti, ai genitori degli alunni della scuola in piazza ed agli acquirenti dei box ? – Proseguono nelle critiche Di Benedetto, Cariello, Fido, Ginetti -.

Conoscendolo ipotizziamo che attribuisca ogni responsabilità al Governo, alla Regione e forse, visto il periodo, alle Olimpiadi, mentre  nulla dirà circa la propria approssimazione nell’individuare una ditta attuatrice deficitaria, che da tempo ha in corso trattative per far subentrare altro soggetto, violando i vincoli del bando, e con in corso richieste di aumento di diverse migliaia di euro del prezzo dei boxes auto, in violazione di ogni pattuizione contrattuale.

Il gruppo consiliare del Nuovo Psi a tal proposito – concludono i dirigenti del Nuovo PSI – ha protocollato una interrogazione sul famoso progetto di finanza,  allo scopo di sapere la verità dei fatti e conoscere le reali intenzioni della ditta e dell’amministrazione comunale .

E nel mentre i veri problemi della città loro, sono affiorati in modo drammaticamente evidente e preoccupante, il sindaco Melchionda e la sua maggioranza, capitanata dal PD, sono presi ed occupati  solo dalla spartizione  delle poltrone da assegnare in ginta ue nel sottogoverno.

Eboli, 2 agosto 2012

15 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Meno male che la gente di piazza Borgo ha capito di che pasta è fatta questa gente e ha resistito, resistito, resitito. Onore a loro e disonore eterno a quest’incompaci, rovina della nostra amatissima città.
    In pochi anni hanno fatto danni che forse qualche secolo riuscirà a colmare. Poveri noi e poveri i nostri figli.

    Armando V.

  2. Errata corrige: questi incapaci! (senza apostrofo) ma anche con l’apostrofo restano comunque incapaci.

  3. Loro lo avevano previsto. Quando lo avevano previsto? Da dove risulta? Ma che modo è di fare opposizione? E’ come se un malato si recasse al pronto soccorso e il medico di guardia lo lasciasse spirare solo per dire dopo che lo aveva previsto.E’ veramente ridicolo. Gli amministratori come dice armando sono incapaci ma voi non siete meglio. Anche dovendo adottare la teoria del male minore voi non lo sareste. Voi non siete complici in senso tecnico ma con la vostra assenza istituzionale potete tranquillamente essere considerati conniventi rispetto a questi problemi. Abbiate un minimo di decenza e restate in silenzio.

  4. Evitiamo correzioni: al posto di lascia leggete lasciasse. ;)

  5. E’ proprio così lukas: LA BANDA DEI QUATTRO HA COLPITO ANCORA. Loro sapevano tutto,loro avevano previsto tutto,loro hanno invocato anche il povero DIO BENDATO.
    Non c’è mai fine al peggio,alla demagogia,alla pseudo-cultura,alla sfrontataggine. Essi,probabilmente,sono anche in buona fede e pensano che con le stronzate di”primogenitura” poss0no recuperare qualche consenso che,ormai, non c’è più.

  6. salvate la nostra amata ed un tempo bella EBOLI da questi 4 INCAPACI amministratori con melchionda capobanda uomo capace solo di fare guai , la citta affoga nella m..da, VERGOGNATEVI !!

  7. oramai nulla mi meraviglia, siamo all’assurdo, mentre c’è un sindaco che distrugge la nostra città per tutelare solo le sue questioni, ci sono i soliti noti che continuano a criticare l’unico partito che cerca di fare una buona opposizione ,a parte Lenza della PDL, perchè si permettono di contestare le scelte del peggiore sindaco della storia in procinto di una nuova alleanza con il falso e finito Rosania, ma basta siete stantivi e di parte.
    Mi complimento con Cosimo Pio di benedetto in particolare sulla intelligente risposta della sanatoria delle case cosi come quello di adim.

  8. Semmai fosse vero, ma non lo è, che lo avevano previsto sono forse + responsabili degli amministratori stessi. Se uno fa una previsone e pensa che sia veritiera ha il dovere, giuridico , morale e politico di impedire che la cosa accada. Voi cosa avete fatto per evitare che tutto ciò accadesse?
    Ripeto anoora le mie domande del post precedente. Quando lo avevate previsto? Da dove risulta codesta previsione?Amministratori incapaci e opposizione silente e genuflessa. E’ come buttare la benzina sul fuoco. Poveri noi.
    Gli unici che fanno opposizione vera oggi ad Eboli sono i contiani ma non per merito loro. Essi parlano per bocca di Carmelo.

  9. @ andrea- ma in che mondo vivi? Nessuno ha mai difeso il sindaco. Anzi è lui il peggiore responsabile della caduta di Eboli. I suoi cosiddetti “oppositori” sono ridicole marionette “genuflesse e silenti”,come le definisce lukas.
    Da costoro non ci possiamo aspettare niente di buono!!! Tranne la buona fede, con il beneficio dell’inventario…
    Oltre i contiani,penso che admin sia un altro temuto oppositore…

  10. Quanto alla vicenda di Via Adinolfi e alle iniziative (datate per la verità) dell’opposizione mi corre l’obbligo di precisare alcune cose
    Il Nuovo PSI nonchè il Consigliere Lazzaro lenza (PDL), negli ultimi 15 mesi: hanno presentato diverse interrogazioni all’amministrazione Melchionda, per sapere quanto stava accadendo, sollecitando interventi; hanno organizzato e dato vita ad una petizione popolare in Piazza delle Repubblica 4 mesi orsono, perchè venisse scongiurato il pericolo di un cantiere abbandonato ed una città sventrata nel centro cittadino; hanno fatto comizio nel 2010 e 2011 e fatto affigere due manifesti,nonchè svariati comunicati stampa, denunciando le mancanze dell’attuazione del progetto di via Adinolfi; hanno presenziato agli incontri presso la Scuola Giudice con membri del direttivo, oltre ai consiglieri comunali, che tra l’altro hanno anche presentato esposto al Comune di Eboli nonchè ai Vigili Del Fuoco, prendendo atto che vi sia esposto in merito anche alla Procura Della Repubblica.
    Infine il Nuovo Psi ha anche presentato un emendamento, tra gli altri, al bilancio di previsione 2012, chiedendo che vengano assunti provvdimenti forti nei confronti della ditta che è responsabile dello scempio di Via Adinolfi, con richiesta di risarcire l’intera cittadinanza (di tali richieste non vi era traccia nella relazione programmatica dell’amministrazione).
    Ad onor del vero bisogna anche rilevare che la denuncia, in ordine al futuro fallimento del progetto di finanza sopra citato, era stata mossa sin dal 2010, quando il cantiere fu organizzato, in tempi strettissimi, in prossimità della Campagna elettorale e presentato come fiore all’occhiello della prima amministrazione Melchionda
    Nonostante la nostra attività ancora oggi gli acquirenti dei boxes di via Adinolfi, i commercianti del Centro cittadino, gli automobilisti e tutta la cittadinanza soffrono dell’incapacità dell’amministrazione, perchè si è ritenuto che le denunce (datate) del Nuovo Psi fossero esagerate e prive di fondamento.
    Siamo per tutto ciò insoddisfatti del risultato ed amareggiati ed il nostro comunicato è dettato da “rabbia”, infatti le forze politiche di opposizione, dovrebbero riuscire ad evitare che i cittadini patiscano danni per atti drammaticamente maldestri della maggioranza e nel caso specifico non ci siamo riusciti perchè l’amministrazione ha mistificato e millantato, raggirando i cittadini.
    Vi è da dire che ancora oggi molto si può fare, sia per la individuazione di chi porti a termine, nel rispetto della legge, i lavori da progetto, sia in ordine alla tutela di chi vive e lavora nel quartiere nonchè abbia acquisito immobili, investendo i propri risparmi.
    Grazie per lo spazio concessomi.
    Cosimo Pio Di Benedetto

  11. @ Egregio C.P. Di Benedetto-
    Si poteva anche risparmiare questo lungo e noiosissimo BLA BLA BLA sulle iniziative del suo amato Nuovo PSI. A proposito,Lei cita iniziative del 2010,2011 e 2012 ,ma in questi anni non indossava altre casacche? Mi sembra che abbia battuto il record cittadino dei cambi di partiti. Ma il punto non è questo.
    Per fare opposizione seria,non bastano le interrogazioni,le petizioni,i comizietti,ecc….servono solo per salvarsi l’anima e per fare un pò di demagogia spicciola.
    Ci vogliono ben altre iniziative forti e coinvolgenti
    e,non mi pare proprio che LA BANDA DEI QUATTRO sia attrezzata in merito. Anzi,il capobanda riesce,furbescamente,a svolgere opposizione e governo,non perdendo alcuna occasione per tagliare nastri,mostrarsi insieme ai potenti del centro-destra,fare proclami,e quant’altro.
    A lei,che ho avuto modo di conoscere in occasione di una pizza con amici comuni,concedo il beneficio dell’inventario in quanto mi è sembrata persona seria e in perfetta buona fede.
    Vincenzo Cicalese

  12. Credo che il sig. Cicalese abbia nel suo intervento messo in evidenza una seria problematica del sistema politico ovvero quella relativa ai poteri (deficitari) delle opposizioni per contrapporsi alle iniziative della maggioranza.
    Onestamente si deve rilevare che, con il forte potere attribuito al Sindaco, tanto il consiglio comunale quanto le singole forze partitiche di opposizione non hanno poteri o strumenti efficaci a paralizzare programmazioni politiche palesemente negative per il territorio a meno che non vi siano consiglieri di maggioranza particolarmente critici e comunque coscienziosi o si commettano illeciti ed in tal caso sarebbe la giustizia a porre freni agli atti, su denuncia.
    Tra l’altro in un periodo in cui la sfiducia nella politica è a livelli mai conosciuti diventa oltremodo complicato porre in essere iniziative coinvolgenti e forti, visto l’allontanamento dei cittadini dalle problematiche amministrative ed il distacco e l’indifferenza con cui vengono ormai da loro vissute.
    Proprio questa deve essere la sfida per la politica ovvero quello di riavvicinarsi alla gente, riuscire a trasmettere notizie idonee a far comprendere il significato delle programmazioni amministrative e la loro incidenza e valenza, offrendo comunque alternative, in proposte e principi, che le persone possano valutare, per investire di responsabilità i loro rappresentanti
    Solo, a mio avviso e con sommo dispiacere per non esserci riusciti per il caso Adinolfi(nonostante l’aver utilizzato tutti gli strumenti di interrrogazioni e denuncia politica), con una forte e consapevole partecipazione delle persone forse si tornerà a porre in essere quelle iniziative forti e coinvolgenti di cui parlava il sig. Cicalese

    Solo per precisare, ma sempre con intenti non polemici poichè non voglio che si pensi di voglia deviare la discussione, rappresento che dalla primavera del 2009 sono uno dei dirigenti del Nuovo Psi di Eboli e che in precedenza ho militato sempre e soltanto in altre forze del centro-destra.

    Cosimo Pio Di Benedetto

  13. Siete tutti degli incapaci xx xxxxxxxx.Dice un detto”CHI MANEGGIA FESTEGGIA”e questo vale per tutti…compreso massimo cariello,cosimo pio di benedetto,ennio ginetti ecc…è inutile che si fanno grandi perchè xxxx xxxx xxxxx ribadisco.

  14. per il Sig. Cosimo Pio Di Benedetto
    Lei dice di aver ” militato sempre e soltanto in altre forze del centro-destra” orbene non trova quantomeno anomalo aderire ad una organizzazione che si “denomina” socialista ? Gentile signore chi si colloca a destra ( area di conservazione e non certo progressista) NON E’ ASSOLUTAMENTE UN SOCIALISTA, il socialismo E’ UNA COSA SERIA e non una barzelletta …….

  15. Ultimamente li vedo ancora più silenti ( anche dal punto di vista mediatico) e non è un male. Era diventato tedioso vedere il blog e trovare sempre il solito comunicato stampa bla bla bla.
    Forse si stanno dedicando a Renzi e sono troppo impegnati………………
    Abbiamo , però, guadagnato una D. A Cariello si è sostituito CarDiello. Bell’affare!!!!!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente