Dura replica di Cariello a Cardiello jr: Falsità di un capopopolo

Sul furto agli impianti sportivi, il Sindaco Cariello replica alle accuse di Cardiello: “Falsità di un capopopolo“.

Il sindaco di Eboli Cariello: «Le bugie di Damiano Cardiello hanno raggiunto il limite, ma l’Amministrazione comunale saprà difenderà gli ebolitani e la loro dignità».

Massimo Cariello-Damiano Cardiello

Massimo Cariello-Damiano Cardiello

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI«Ogni giorno – replica il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, alle ultime accuse di Cardiello sull’episodio di un furto consumato presso gli impianti sportivi, è durissima. – assistiamo a fantasiose ricostruzioni di dinamiche amministrative da parte del solitario consigliere di Forza Italia, Damiano Cardiello, che evidentemente ancora non è riuscito a smaltire la bocciatura, l’ennesima, che gli ebolitani gli hanno riservato nelle urne elettorali dello scorso anno».

«Amministrazione comunale e maggioranza di governo non sono più disposte a sopportare bugie e falsità di questo improvvisato arruffapopolo, che spesso non conosce nemmeno gli argomenti su cui immagina di pontificare – prosegue il primo cittadino -. L’ultimo caso è addirittura clamoroso, perché riguarda un episodio nel quale, essendovi rilievi penali, il Comune ha fatto per intero la sua parte, innanzitutto attraverso una denuncia, passaggio che Cardiello mette in dubbio. Cardiello continua ad inventare storielle e spargere veleni nella città, anche in questo caso, mentre invece il responsabile comunale degli impianti sportivi ha denunciato il fatto accaduto nello stesso giorno, con un esposto ai carabinieri. Inoltre, ha immediatamente attivato gli uffici comunali che hanno richiesto ed ottenuto un sopralluogo da parte della ditta incaricata dei lavori in economia per conto del Comune, che ha anche quantificato il danno».

Il sindaco Cariello ha una sua lettura politica degli attacchi che Cardiello rivolge all’Amministrazione comunale. «A noi viene il dubbio – spiega il primo cittadino – che il consigliere Cardiello, piuttosto che guardare al bene della città, abbia a mente soprattutto il proprio interesse di bottega, visto che non ricordiamo lo stesso impegno della sua parte politica nel passato, quando ad esempio la videosorveglianza veniva realizzata in maniera fallimentare, nel silenzio generale, mentre oggi si tenta di addossare al nostro governo anche questa responsabilità. E’ un vero e proprio dossier quello che potremmo realizzare sulle bugie di Cardiello, come abbiamo dimostrato con atti concreti e note ufficiali, bugie sommate ai suoi continui tentativi di ottenere informazioni ed atti senza il rispetto delle procedure che un consigliere comunale dovrebbe conoscere e tenere a mente. Il tutto creando un’atmosfera di pressioni sui dipendenti comunali e sugli uffici, in alcuni casi configurando ipotesi di ingerenze anche in relazione alle procedure per affidamento di incarichi e lavori, generando difficoltà e ritardo nel lavoro degli uffici comunali, il tutto in danno della comunità. Ci muoveremo in ogni direzione per fare emergere i veleni che Cardiello va spargendo nella città, sapendo di trovare consenso nella stragrande maggioranza della popolazione, sotto attacco continuo dal suo gruppo ogni giorno, lasciandolo alla sua solitudine amministrativa ed all’emarginazione politica».

Eboli, 7 novembre 2016

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Strano nervosismo del primo cittadino e dei giullari di corte, su una semplice e legittima interrogazione comunale.
    Mi farebbe piacere sapere cosa pensa della gestione dei parcheggi in Città ( con gli atti sequestrati dalle forze dell’ordine);della gestione rifiuti ( con gli atti sequestrati dalle forze dell’ordine); del Piano sociale di Zona con il servizio di specialistica aggiudicato senza mai pubblicare il bando di gara; degli abusi all’interno del cimitero di Eboli ( con gli atti sequestrati dalle forze dell’ordine); della Soget spa ( con l’Anticorruzione che l’ha bocciata); dell’esclusione di Eboli dalle aree di Crisi industriale da parte del suo alleato De Luca( una figuraccia che non dimenticherà per i prossimi anni, ricordando che hanno inserito comuni molto più piccoli del nostro); della spesa di 57.000 euro per assumere un diplomato esterno nello staff Sindaco anzichè destinare quelle risorse alla manutenzione delle caditoie stradali ( bastano dieci minuti di pioggia ed il FANGO, quello vero, inonda le strade cittadine).
    Sindaco pensa ai problemi reali e non distogliere l’attenzione mediatica della popolazione su questioni spicciole, perchè non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.
    #legalità

  2. Il Sindaco si premura di rispondere su una questione ridicola ma allo stesso tempo “strana” ma sorvola sul l’esclusione di Eboli dalle aree di crisi industriale, fatto di una gravità’ enorme. Gli ebolitani possono sapere chi dell’amministrazione comunale si è andato a sedere al tavolo regionale in cui è stata presa la decisione di scegliere Battipaglia e BUCCINO ? L’area che fa riferimento al dott. Pansa, unica che inizialmente sembrava avere idee e progetti, come fa ad accettare l’improvvisazione e il livello veramente basso dell’azione amministrativa ?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente